Supersport: Donington Park ospita il quinto round 2013

Supersport: Donington Park ospita il quinto round 2013

Lowes leader (e favorito?), ma gli avversari…

Commenta per primo!

Dal “caos” di Monza con tre bandiere rosse e quattro partenze, il Mondiale Supersport ha individuato in Sam Lowes il nuovo leader, deciso a riconfermarsi questo fine settimana a Donington Park per il quinto appuntamento stagionale. Ripresentatosi in griglia per il terzo e quarto start sul tracciato brianzolo nonostante una mano sinistra dolorante, il talentuoso pilota di Lincoln ha dato vita ad una sensazionale rimonta valsa la seconda affermazione consecutiva dopo Assen e la leadership di campionato a quota 70 punti, già con un bel “tesoretto” di 16 punti su Fabien Foret da amministrare questo weekend “in casa” a Donington Park. Per i valori espressi al ritorno in Europa del campionato è doverosamente il portacolori Yakhnich Motorsport il grande favorito della vigilia, pronto a dare il massimo per conquistare il “tris” di vittorie consecutive e “bissare” l’affermazione conseguita lo scorso anno (la prima in carriera nel Mondiale Supersport) su PTR Honda. Velocissimo sin dal primo test invernale con la Yamaha R6 ottimamente preparata dal Yakhnich Motorsport, il Campione britannico Supersport 2010 sembra aver raggiunto la definitiva maturità per puntare al titolo iridato: poleman (con annesso superlativo record della pista) a Phillip Island e secondo posto in gara, tradito da un problema tecnico all’ultimo giro ad Aragon quando si ritrovava in testa, doppio-successo tra Assen e Monza. Questo il ruolino di marcia di Sam Lowes, il nuovo riferimento della categoria riservata alle sportive di media cilindrata, deciso a ripetersi anche nei saliscendi di Donington Park con gli avversari già quasi all’ultima chiamata per recuperare terreno in classifica. Kenan Sofuoglu costretto a rimediare allo zero di Monza Questo il caso del vincitore di Aragon e Campione del Mondo 2002 Fabien Foret, costretto ad inseguire a 16 punti complice lo “zero” rimediato a Monza (con botta al collo al seguito per un tamponamento al via), altrettanto per il compagno di squadra in MAHI Racing Team India e tre volte iridato Kenan Sofuoglu, scivolato al quarto start quando si ritrovava in testa nel tentativo di dar vita ad una fuga in solitaria. Il turco Campione del Mondo in carica sconta ora ben 25 punti di svantaggio dalla vetta preceduto in graduatoria anche da Michael van der Mark, fuori gioco a Monza per la frattura di quattro dita del piede sinistro e, per questo, comprensibilmente non al meglio della forma fisica per Donington Park. Il Campione Europeo Superstock 600 dovrà stringere i denti nel weekend Oltremanica, punta invece a dar seguito all’eccezionale terzo posto di Monza il proprio compagno di squadra in Pata Honda (Ten Kate) Lorenzo Zanetti, ora quinto e primo italiano nella classifica di campionato ritrovando il feeling con una 600cc dopo un biennio trascorso tra Superstock 1000 e Superbike. Il pilota bresciano con la Honda CBR 600RR 2013 preparata da Ten Kate è stato autore di una gran gara a Monza così come il “runner-up” dell’Europeo Superstock 600 e campione italiano in carica Riccardo Russo, quarto sul traguardo e 9° in classifica, vera “rivelazione” (seppur preannunciata per talento e potenziale) di questo primo scorcio di stagione con la Kawasaki Ninja ZX-6R del team Puccetti vestita dei colori San Carlo e della Federazione Motociclistica Italiana. Zanetti e Russo a confronto per il podio a Monza Il talentuoso pilota campano andrà alla scoperta di Donington Park con il chiaro intento di portare in alto il tricolore insieme agli altri nostri portabandiera, sfortunati nell’ultimo round di Monza: da Luca Scassa (Kawasaki Intermoto) ad Andrea Antonelli (Kawasaki GoEleven), passando per Massimo Roccoli (Yamaha Martini Corse), Luca Marconi (in piena top-10 per tutto il weekend a Monza con PTR Honda) e Roberto Rolfo già protagonista con la MV Agusta F3 del team ParkinGO. Cambio di moto in corsa invece per Alex Baldolini, passato (tornato) dalla Honda Lorini alla Suzuki Suriano in sostituzione di Roberto Tamburini il quale ha risolto consensualmente il contratto con la squadra ed aspetta una “chiamata” per tornare quanto prima in sella. Da seguire doverosamente a Donington Park i piloti di casa quali Jack Kennedy (Honda Rivamoto) e Christian Iddon (ParkinGO MV Agusta), grandi protagonisti proprio su questo tracciato lo scorso anno nel British Supersport, così come una vasta schiera di agguerrite wild card capeggiate dai due “aussie” del team ufficiale Smiths Triumph Glen Richards (tre titoli britannici in carriera) e Billy McConnell, rispettivamente 1° e 3° lo scorso anno nel BSS, 5° e 9° da wild card nel mondiale sempre a Donington Park nella passata stagione portando in alto le Triumph Daytona 675R. Supersport World Championship 2013 La Classifica di Campionato dopo i primi 4 round 01- Sam Lowes – Yakhnich Motorsport – Yamaha YZF R6 – 70 02- Fabien Foret – MAHI Racing Team India – Kawasaki ZX-6R – 54 03- Michael van der Mark – Pata Honda World Supersport Team – Honda CBR 600RR – 49 04- Kenan Sofuoglu – MAHI Racing Team India – Kawasaki ZX-6R – 45 05- Lorenzo Zanetti – Pata Honda World Supersport Team – Honda CBR 600RR – 40 06- Luca Scassa – Kawasaki Intermoto Ponyexpres – Kawasaki ZX-6R – 34 07- Florian Marino – Kawasaki Intermoto Ponyexpres – Kawasaki ZX-6R – 31 08- Andrea Antonelli – Team GoEleven – Kawasaki ZX-6R – 29 09- Riccardo Russo – Puccetti Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-6R – 26 10- Jack Kennedy – Rivamoto – Honda CBR 600RR – 24 11- Kev Coghlan – Kawasaki DMC Lorenzini Team – Kawasaki ZX-6R – 22 12- Roberto Rolfo – ParkinGO MV Agusta Corse – MV Agusta F3 675 – 22 13- Vladimir Leonov – Yakhnich Motorsport – Yamaha YZF R6 – 21 14- Luca Marconi – PTR Honda – Honda CBR 600RR – 16 15- Massimo Roccoli – Team Pata by Martini – Yamaha YZF R6 – 14 16- Vladimir Ivanov – Kawasaki DMC Lorenzini Team – Kawasaki ZX-6R – 13 17- David Salom – Kawasaki Intermoto Ponyexpres – Kawasaki ZX-6R – 11 18- Sheridan Morais – PTR Honda – Honda CBR 600RR – 10 19- Christian Iddon – ParkinGO MV Agusta Corse – MV Agusta F3 675 – 8 20- Alex Baldolini – Team Lorini – Honda CBR 600RR – 6 21- Mathew Scholtz – Suriano Racing Team – Suzuki GSX-R 600 – 6 22- Roberto Tamburini – Suriano Racing Team – Suzuki GSX-R 600 – 4 23- David Linortner – Team Honda PTR – Honda CBR 600RR – 2 24- Fabio Menghi – VFT Racing – Yamaha YZF R6 – 2 25- Raffaele De Rosa – Team Lorini – Honda CBR 600RR – 1

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy