Supersport Donington Gara: prima vittoria per Sam Lowes

Supersport Donington Gara: prima vittoria per Sam Lowes

Battuto Sofuoglu, completa il podio Cluzel

Commenta per primo!

Questa giornata conclusiva del quinto round SBK di Donington Park sembra essere quella delle “prime”. Dopo l’esito storico della gara Superbike infatti, nella Supersport è Sam Lowes a conquistare il primo successo della sua carriera nella competizione. Il pilota di Lincoln è stato autore di una gara molto accorta e calcolata alla perfezione, come mai aveva fatto in passato uno come lui molto istintivo e sempre oltre il limite. Il pilota Bogdanka PTR Honda ha mantenuto la leadership della corsa nella seconda parte della stessa, cambiando marcia a due giri dalla fine e mostrando il suo vero passo – tanto da far segnare al penultimo passaggio un giro record di 1’31.097 – e concludendo davanti a Kenan Sofuoglu.

Il pilota Kawasaki DeltaFin Lorenzini ha comunque disputato una gara di ottimo livello e si è visto chiaramente che il due volte campione della categoria ci ha messo del suo per riuscire a restare in lotta per la vittoria fino alla fine. Dopo la vittoria di Monza sul bagnato invece, Jules Cluzel (PTR Honda) si è dovuto “accontentare” del terzo posto, maturato grazie ad una buona gara, macchiata da un piccolo errore che gli è costato caro in ottica vittoria e limitata da problemi di aderenza nel finale. Quarto posto per Broc Parkes (Honda Ten Kate Racing Products), in crisi di aderenza con il passare dei giri ma comunque in grado di precedere la wild-card Glen Richards (Triumph Smiths Gloucester), Sheridan Morais (Kawasaki DeltaFin Lorenzini), Ronan Quarmby (PTR Honda). Buon ottavo posto di Valentine Debise (Honda SMS Racing), davanti a Billy McConnell (wild-card con Triumph Smiths Gloucester) e ad un Fabien Foret (Kawasaki Intermoto Step) in chiara difficoltà.

A seguito di questa prova, Kenan Sofuoglu resta leader con 81 punti ma vede ridursi a 5 lunghezze il vantaggio su Lowes, con Cluzel terzo a quota 64.

Cronaca di Gara

Transita per primo alla prima curva Cluzel, seguito da Glen Richards, Parkes, Sofuoglu e Lowes. Il britannico del team Bogdanka PTR si sbarazza subito del due volta campione Supersport ed è quarto, mentre Parkes sale i terza posizione con un’ottima staccata alla “Melbourne Hairpin”. Il pilota di Lincoln prova ad avere la meglio su Richards, senza successo al “Old Hairpin” nel corso del secondo giro. Il quintetto di testa prova a fare il vuoto con Sofuoglu in fondo al pacchetto che appare quello maggiormente in difficoltà. Sempre nel terzo giro Lowes sopravanza Richards e si piazza immediatamente nei tubi di scarico di Parkes.

Seconda posizione ottenuta dal #11 dopo un ingresso vincente alla “Fogarty Esses” su Parkes, concretizzato al Melbourne Hairpin dopo una lotta spalla a spalla con il pilota Ten Kate e l’altro australiano Glen Richars. Quest’ultimo poco dopo è protagonista di un errore di linea alla “Goddards” con Sofuoglu ne approfitta e sale in quarta posizione. Il turco nel giro seguente, il sesto, prova su Parkes con una staccata al limite sempre alla “Melbourne”, finendo però leggermente largo. La coppia di testa Cluzel-Lowes prova a prendere margine, ma il pilota DeltaFin Lorenzini conquista finalmente il terzo posto e prova a recuperare sui primi due, senza apparentemente riuscirci. Ingresso di traverso di Lowes al primo dei due tornanti che porta sul traguardo su Cluzel, con l’inglese che conquista la vetta della corsa e fa segnare il passaggio seguente il giro più veloce di Lowes con un tempo di 1’31.435.

I primi cinque piloti continuano a fare ad elestico in pista e nessuno sembra avere un reale vantaggio sulla concorrenza. Per la sesta posizione invece si assiste ad una lotta a tre tra Morais, Quarmby e Debise. Errore fuori dalle inquadrature di Cluzel che perde la posizione da Sofuoglu. Caduta di Raffaele De Rosa nel corso del 14esimo giro alla “Coppice”, gara finita per il pilota Honda Lorini.

Incredibile forcing di Sofuoglu, che si porta dietro Cluzel ed assieme i due piloti si riaccodano al leader della corsa, mentre Parkes e Richards, più staccati, ingaggiano un personale duello per la quarta piazza. Restano inalterate le posizioni nella top-3 fino alla fine, Lowes mette il turbo nel finale facendo segnare il giro più veloce e nuovo record in gara di 1’31.097 che gli permette di tagliare il traguardo davanti a Sofuoglu e Cluzel. Broc Parkes è quarto a precedere Glen Richards ed i due sudafricani Morais e Quarmby. Completano la top ten Debise, McConnell ed un mesto Foret.

Supersport World Championship 2012
Donington Park, Classifica Gara

01- Sam Lowes – Bogdanka PTR Honda – Honda CBR 600RR – 22 giri in 33’43.603
02- Kenan Sofuoglu – Kawasaki DeltaFin Lorenzini – Kawasaki ZX-6R – + 0.678
03- Jules Cluzel – PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 3.987
04- Broc Parkes – Ten Kate Racing Products – Honda CBR 600RR – + 8.088
05- Glen Richards – Smiths Gloucester – Triiumph Daytona 675 – + 11.786
06- Sheridan Morais – Kawasaki DeltaFin Lorenzini – Kawasaki ZX-6R – + 20.849
07- Ronan Quarmby – PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 23.795
08- Valentin Debise – SMS Racing – Honda CBR 600RR – + 24.094
09- Billy McConnell – Smiths Gloucester – Triumph Daytona 675 – + 26.663
10- Fabien Foret – Kawasaki Intermoto Step – Kawasaki ZX-6R – + 28.806
11- Roberto Tamburini – Team Lorini – Honda CBR 600RR – + 29.832
12- Alex Baldolini – Power Team by Suriano – Triumph Daytona 675 – + 33.755
13- Jed Metcher – RivaMoto Junior Team – Yamaha YZF R6 – + 34.035
14- Massimo Roccoli – Bike Service WTR Ten10 – Yamaha YZF R6 – + 34.311
15- Luke Mossey – Smiths Gloucester – Triumph Daytona 675 – + 34.601
16- Martin Jessopp – Riders PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 46.853
17- Kieran Clarke – Bogdanka Honda PTR – Honda CBR 600RR – + 47.133
18- Ilario Dionisi – ProRace – Honda CBR 600RR – + 48.506
19- Romain Lanusse – Kawasaki Intermoto Step – Kawasaki ZX-6R – + 50.129
20- Luca Marconi – VFT Racing – Yamaha YZF R6 – + 53.157
21- David Linortner – GERIN-SKM Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 53.232
22- Andrea Antonelli – Team Lorini – Honda CBR 600RR – + 1’00.246
23- Dino Lombardi – Team PATA by Martini – Yamaha YZF R6 – + 1’03.852
24- Fabio Menghi – VFT Racing – Yamaha YZF R6 – + 1’09.505
25- Thomas Caiani – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – a 1 giro
26- Eduard Blokhin – RivaMoto – Yamaha YZF R6 – a 1 giro

Valerio Piccini

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy