Supersport: diverse novità in griglia all’Istanbul Park

Supersport: diverse novità in griglia all’Istanbul Park

Damian Cudlin e David McFadden con PTR, ma non solo

Commenta per primo!

Per il terz’ultimo (e decisivo?) appuntamento del Mondiale Supersport 2013 in programma questo fine settimana all’Intercity Istanbul Park ci saranno diverse novità nello schieramento di partenza. Se il team Kawasaki Intermoto continuerà a schierare tre Ninja ZX-6R per i riconfermati Luca Scassa, David Salom e Florian Marino, mancheranno all’appello l’AARK Racing (divorzio con il Campione australiano Supersport in carica Mitchell Carr) e Riccardo Russo, con il team Kawasaki Puccetti atteso al rientro (rispettando i programmi definiti ad inizio stagione) per la doppia-finale del mese di ottobre tra Magny Cours e Jerez de la Frontera.

Continuerà a schierare ben cinque piloti il team PTR Honda di Simon Buckmaster, ma con diverse novità. Accanto a Luca Marconi, Nacho Calero Perez e l’ex Moto3 Danny Webb (seconda presenza nel WSS dopo l’esordio del Nurburgring), correranno in sostituzione di Davi Linortner (infortunato) e Matt Davies il sudafricano ex-Superstock 1000 David McFadden e, soprattutto, Damian Cudlin.

L’esperto pilota australiano, Campione IDM Supersport nel 2010, vanta trascorsi in MotoGP (nel 2011 con Ducati Pramac e Aspar tra Motegi e Phillip Island) e Moto2, conquistando nell’ultimo biennio con BMW Motorrad France il titolo di vice-Campione del Mondo Endurance.

Sempre in sostituzione dello sfortunatissimo Vladimir Ivanov, caduto ad Imola rimediando la frattura del femore e (doppia) al bacino, correrà sotto le insegne del team Kawasaki DMC Lorenzini Alexey Ivanov, promosso a stagione in corso dall’Europeo Superstock 600.

Accanto ai piloti “titolari”, all’Intercity Istanbul Park non mancheranno ben quattro wild card: il greco Theodosios Sinioris (Honda CBR 600RR del Sinioris Racing Team), più il terzetto di casa formato da Cagri Coscun (Honda del Pacific Racing Team) e le due Yamaha R6 del Mototas Racing Team condotte da Baris Tok e Mert Aytug.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy