Supersport: Broc Parkes crede nel titolo iridato 2012

Supersport: Broc Parkes crede nel titolo iridato 2012

Ritrova il feeling con Ten Kate Honda 7 anni dopo

di Redazione Corsedimoto

Non doveva nemmeno esserci al via del mondiale Supersport il team Ten Kate, ma alla fine la formazione pluri-decorata della categoria (9 titoli mondiali dal 2002 al 2010) è riuscita a trovare i fondi per schierare, sotto le insegne della divisione “clienti” Ten Kate Racing Products, una Honda CBR 600RR per Broc Parkes, al ritorno con la squadra olandese a distanza di 7 anni dall’esperienza datata 2004.

L’australiano, ex-pilota ufficiale di Kawasaki e Yamaha, con soli 3 giorni di test (uno a Portimao, 2 nel pre-gara di Phillip Island) è riuscito sul tracciato di casa a conquistare una splendida pole position (la 15esima in carriera) ed il terzo posto in gara, dando vita ad una concreta rimonta a pochi giri dal termine.

Tempi sul passo-gara alla mano, per Broc Parkes se vogliamo è stata un’occasione mancata, come lui stesso ha avuto modo di ribadire dopo i meritati festeggiamenti per un promettente podio in vista del prosieguo della stagione 2012.

Non sono partito bene, ma non è stato questo il principale problema“, afferma Parkes. “Nei primi 6-7 giri non ho attaccato: sapevo che c’erano dei problemi di tenuta delle gomme sulla distanza, così ho deciso di risparmiare gli pneumatici per il rush finale.

Purtroppo ho forzato troppo tardi, quando ormai Sofuoglu e Foret erano riusciti a cambiare passo. Negli ultimi 2-3 giri ho poi prevedibilmente incontrato qualche problema di gomme, così ho dovuto alzare bandiera bianca accontentandomi del podio e dei 16 punti per la classifica.

La strategia di gara non è stata delle migliori, ma in ogni caso siamo riusciti a rimediare i danni e conseguire un buon risultato. Imola sulla carta è un tracciato decisamente più favorevole per le caratteristiche della nostra Honda CBR 600RR.“

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy