Supersport: a Silverstone lotta tra Sofuoglu, Lascorz e Laverty

Supersport: a Silverstone lotta tra Sofuoglu, Lascorz e Laverty

In tre per il campionato, assente Michele Pirro

Commenta per primo!

Comunque vada a finire, il mondiale Supersport è stato avvincente, almeno nel confronto a tre per la conquista del titolo iridato. Se lo spettacolo non sempre risponde alle aspettative (Brno, in ogni caso, sembra aver riportato la categoria agli anni d’oro…), resta difficile il pronostico sull’epilogo del confronto a tre per il campionato: Kenan Sofuoglu, Joan Lascorz, Eugene Laverty, in rigoroso ordine di classifica, compresi in 22 punti. Nelle ultime gare Sofuoglu ha fatto un bel salto di qualità insieme al team Ten Kate, totalizzando due vittorie senza alcuna battuta d’arresto, mai giù dal podio dall’esordio stagionale di Phillip Island. Della costanza di rendimento ha fatto l’arma vincente Joan Lascorz, assecondato da una Kawasaki finalmente competitiva e pronta alla vittoria come dimostra il duello acceso fino all’ultimo giro di Brno proprio con Sofuoglu. Paga il “doppio zero” invece Eugene Laverty, scivolato a Portimao (11°), fuori per un problema tecnico in Repubblica Ceca: 5 vittorie, ma 22 lunghezze da recuperare. Strategia ben delineata per il portacolori Parkalgar Honda, vincere le restanti gare a cominciare da Silverstone dove ha avuto la possibilità di provare nelle precedenti settimane. Il pilota di nazionalità irlandese partirà senza dubbio tra i favoriti all’appuntamento britannico del mondiale, la gara di casa per molte squadre e per un costruttore, la Triumph, alla ricerca ancora della prima vittoria nella categoria. Chaz Davies, sul podio a Brno, si dice pronto per questo risultatto assecondato dalla propria Triumph Daytona 675 del BE1 Racing, squadrone che può contare anche su Matthieu Lagrive, David Salom e Vittorio Iannuzzo. L’ex campione della Superstock 1000 difenderà, insieme a Massimo Roccoli e Danilo Dell’Omo, i colori italiani a Silverstone considerata l’assenza per infortunio di Michele Pirro: rientrerà al Nurburgring con il team Ten Kate che ha deciso di scommettere sul sud africano Ronan Quarmby, velocissimo a Kyalami prima di una caduta che poteva tenerlo fuori a lungo (di parlava di complicazioni cliniche ed uno stop di 10 mesi). Quarmby, conoscitore di Silverstone avendoci corso in passato anche se nel precedente layout, potrebbe guadagnarsi un posto per il 2011: Sofuoglu è destinato a lasciare squadra e categoria. Tra le novità di Silverstone anche diverse wild card: dal British Supersport arriveranno Sam Lowes, leader della classifica con la Honda GNS, ed il fratello gemello Alex, Christian Iddon (Parkalgar Honda, ex-BSB e Supermoto), Max Hunt (Race Lab Yamaha), David Jones (Triumph del Clwyd Heating Racing), la velocissima Jenny Tinmouth e due agguerrite R6 del team CAME Yamaha con l’australiano Billy McConnell e James Westmoreland. Con una Yamaha anche Ian Lowry, ex-protagonista del BSB, con la concreta possibilità di rivedere la casa dei Tre Diapason protagonista dopo il ritiro di fine 2009 con il titolo in tasca ad opera della squadra ufficiale e di Cal Crutchlow.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy