Supersport: a Brno tutti contro Sofuoglu per l’ottavo round

Supersport: a Brno tutti contro Sofuoglu per l’ottavo round

Lowes, Cluzel, Foret ed i piloti italiani all’attacco

Commenta per primo!

All’Automotodrom di Brno inizia la fase decisiva nella corsa al titolo mondiale Supersport 2012. Archiviata la settima prova andata in scena lo scorso 1 luglio al MotorLand Aragon di Alcaniz, in Repubblica Ceca riparte la sfida per il primato tra il capo-classifica Kenan Sofuoglu (Kawasaki Lorenzini) ed il suo più diretto inseguitore Sam Lowes (Bogdanka PTR Honda), senza scordarci di due “outsider” di lusso del calibro di Jules Cluzel (PTR Honda) e Fabien Foret (Kawasaki Intermoto Step). Sono loro i grandi protagonisti della stagione 2012, destinati a dar vita all’ennesima gara dal pronostico oggettivamente impossibile. Penalizzato per il discusso “siparietto” in gara al MotorLand Aragon con Foret, Kenan Sofuoglu, giù dal podio e successivamente operato al menisco della caviglia destra già infortunato alla vigilia di Imola, ha conservato la leadership a quota 117 in sella alla Ninja ZX-6R del team Kawasaki Lorenzini, deciso a tornare sul gradino più alto del podio a Brno, tracciato dove ha già vinto nella trionfale stagione 2007, non la Kawasaki che vanta soltanto una pole nel 2010 a firma di Joan Lascorz. Il pilota turco bi-Campione del Mondo resta il metro di paragone per la categoria, anche se Sam Lowes, motivato dalla seconda vittoria stagionale conseguita in Aragona, è motivato come non mai. In trionfo tra Donington Park e Alcaniz, l’alfiere di Bogdanka PTR Honda ha ridotto a soli 16 punti lo svantaggio in classifica da Sofuoglu, scavalcando nelle gerarchie interne in Performance Technical Racing il proprio compagno di squadra (ma non di colori) Jules Cluzel, costretto ora ad inseguire a 33 punti dalla vetta. Recupero problematico anche da parte di Fabien Foret, vincitore a Brno nel 2009 con la Yamaha ufficiale, battuto lo scorso anno prima dell’esposizione della bandiera rossa da Gino Rea, all’epoca portacolori del suo attuale team Intermoto Step. L’iridato 2002, vero e proprio veterano della categoria, conta di tornare al rendimento evidenziato nel primo scorcio di campionato (2° a Phillip Island, vincitore ad Imola), medesimo proposito per Broc Parkes tuttora alla ricerca della prima affermazione in questa sua stagione di ritorno con Ten Kate, compagine pluri-Campione del Mondo (strano da dirsi) a digiuno di successi da ben 9 gare a questa parte. A Brno doverosamente saranno da seguire con attenzioni i nostri portabandiera, da Alex Baldolini 6° nel mondiale all’esordio con la Triumph Daytona 675 del Suriano Racing Team, passando per il proprio compagno di squadra Vittorio Iannuzzo (buon 7° ad Aragon), la coppia del Team Lorini Raffaele De Rosa e Roberto Tamburini, Andrea Antonelli (Bike Service Racing Team), i due alfieri VFT Racing Luca Marconi e Fabio Menghi più il ritorno da wild card di Stefano Cruciani (5° a Monza) e Andrea Agnelli e l’approdo in Kuja Racing di Massimo Roccoli, reduce dalla trionfale apparizione nel CIV Supersport al Mugello con Yakhnich Motorsport ed impegnato, sempre sul tracciato toscano, settimana scorsa nel mondiale Moto2. Tra le novità del week-end da segnalare il ritorno sul palcoscenico iridato dell’ex vice-campione europeo Superstock 600 e pilota Ten Kate nel WSS Florian Marino, ingaggiato dall’esordiente (ed ambizioso) MSD R-N Racing Team India Kawasaki che da Silverstone porterà in pista una seconda Ninja ZX-6R affidata a Dan Linfoot, segno di una Supersport che, passo dopo passo, sta tornando a richiamare l’interesse di squadre e piloti di spessore internazionale. Supersport World Championship 2012 La Classifica dopo i primi 7 round 01- Kenan Sofuoglu – Kawasaki Lorenzini – Kawasaki ZX-6R – 117 02- Sam Lowes – Bogdanka PTR Honda – Honda CBR 600RR – 101 03- Jules Cluzel – PTR Honda – Honda CBR 600RR – 84 04- Fabien Foret – Kawasaki Intermoto Step – Kawasaki ZX-6R – 83 05- Broc Parkes – Ten Kate Racing Products – Honda CBR 600RR – 66 06- Alex Baldolini – Power Team by Suriano – Triumph Daytona 675 – 54 07- Sheridan Morais – Kawasaki Lorenzini – Kawasaki ZX-6R – 53 08- Ronan Quarmby – PTR Honda – Honda CBR 600RR – 44 09- Vittorio Iannuzzo – Power Team by Suriano – Triumph Daytona 675 – 41 10- Roberto Tamburini – Team Lorini – Honda CBR 600RR – 39 11- Andrea Antonelli – Bike Service Racing Team – Yamaha YZF R6 – 31 12- Jed Metcher – RivaMoto Junior Team – Yamaha YZF R6 – 31 13- Vladimir Leonov – Yakhnich Motorsport – Yamaha YZF R6 – 26 14- Lorenzo Lanzi – ProRace – Honda CBR 600RR – 25 15- Massimo Roccoli – Bike Service WTR Ten10 – Yamaha YZF R6 – 18 16- Imre Toth – Racing Team Toth – Honda CBR 600RR – 16 17- Raffaele De Rosa – Team Lorini – Honda CBR 600RR – 14 18- Joshua Day – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-6R – 14 19- Luca Marconi – VFT Racing – Yamaha YZF R6 – 14 20- Balazs Nemeth – Racing Team Toth – Honda CBR 600RR – 13 21- Romain Lanusse – Kawasaki Intermoto Step – Kawasaki ZX-6R – 13 22- Glen Richards – Smiths Gloucester – Triumph Daytona 675 – 11 23- Stefano Cruciani – Puccetti Racing – Kawasaki ZX-6R – 11 24- Valentin Debise – SMS Racing – Honda CBR 600RR – 8 25- Twan Van Poppel – TRG Motorsport – Yamaha YZF R6 – 8 26- Gabor Talmacsi – ProRace – Honda CBR 600RR – 8 27- Billy McConnell – Smiths Gloucester – Triumph Daytona 675 – 7 28- Stuart Voskamp – Konvi Racing Team – Suzuki GSX-R 600 – 6 29- Lukas Pesek – ProRace – Honda CBR 600RR – 6 30- Thomas Caiani – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – 4 31- PJ Jacobsen – Bogdanka PTR Honda – Honda CBR 600RR – 3 32- Fabio Menghi – VFT Racing – Yamaha YZF R6 – 3 33- Dino Lombardi – Team PATA by Martini – Yamaha YZF R6 – 2 34- Kieran Clarke – Bogdanka PTR Honda – Honda CBR 600RR – 2 35- Mathew Scholtz – Bogdanka PTR Honda – Honda CBR 600RR – 2 36- Luke Mossey – Smiths Gloucester – Honda CBR 600RR – 1 37- Martin Jessopp – Riders PTR Honda – Honda CBR 600RR – 1

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy