Andrea Antonelli non ce l’ha fatta, riposa in pace

Andrea Antonelli non ce l’ha fatta, riposa in pace

Fatale incidente al via del round di Mosca

Commenta per primo!

Andrea Antonelli, 25enne giovane talento del motociclismo tricolore, ha perso la vita oggi al Moscow Raceway a seguito del drammatico incidente al via della gara riservata alla classe Supersport. Scattato dalla seconda fila dello schieramento di partenza grazie al quarto riferimento cronometrico conseguito nel doppio turno di qualifiche ufficiali, il portacolori del Team GoEleven si è ritrovato a terra nel rettilineo opposto ai box ed è stato sfortunatamente colpito ad alta velocità da Lorenzo Zanetti, impossibilitato ad evitare l’impatto per la visibilità totalmente azzerata sotto la pioggia. Sin dai primi momenti le condizioni di Antonelli sono parse gravissime. Trasportato al centro medico, è stato prontamente intubato per la respirazione assistita dal personale medico dell’impianto e della Clinica Mobile: a nulla, purtroppo, sono serviti i numerosi tentativi di rianimazione. Classe ’88 di Castiglione del Lago (provincia di Perugia), Andrea Antonelli dopo successi nella Coppa Italia Velocità e l’esordio nel CIV 125cc, nel 2005 aveva concretizzato il salto alle quattro tempi nell’Europeo Superstock 600 con una Kawasaki ZX-6R del Team Lightspeed, laureandosi successivamente con una Honda CBR 600RR preparata da Megabike e seguita dal Team Italia vice-Campione nella stagione 2007. Antonelli alla seconda stagione in Supersport Promosso alla Superstock 1000 FIM Cup con i colori Honda Althea nel 2008 vantando due presenze nel Mondiale Supersport 2009 in sostituzione dell’infortunato Tommy Hill, nel 2010 aveva concluso 3° in campionato risultando nel 2011 miglior pilota Honda in classifica. Lo scorso anno Andrea Antonelli aveva preso parte alla prima stagione completa nel Mondiale Supersport passando a campionato in corso dal Team Lorini al Bike Service Racing Team. Quest’anno, in sella alla Kawasaki Ninja ZX-6R del Team GoEleven, aveva sfiorato il podio nel round di Aragon (4° sul traguardo), ritrovandosi ottavo nella classifica generale di campionato. Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy