Pirelli 110 anni di corse: le moto per passione e sfida tecnologica

Pirelli 110 anni di corse: le moto per passione e sfida tecnologica

Al Museo dell’Automobile di Torino Pirelli ha inaugurato i festeggiamenti per i 110 anni di impegno nel Motorsport con le 2 ruote fondamentali: Mondiale Superbike, ma non solo…

Nel Motorsport da 110 anni. Al Museo dell’Automobile di Torino Pirelli ha festeggiato il 110° anniversario di presenza nelle corse: dalla trionfale Pechino-Parigi del 1907 con la Itala (esposta proprio al Museo) fino ad arrivare ai successi continui dei giorni nostri, riaffermando un’eccellenza tutta italiana nella specialità. Corse a quattro, ma anche e soprattutto a due ruote: l’impegno pluriennale (e da record: 14 anni consecutivo) in qualità di fornitore unico degli pneumatici nel Mondiale Superbike ed in tutte le classi in gara (Supersport, Superstock 1000 e da quest’anno Supersport 300), vittorie a ripetizione nel Motocross, Endurance, spaziando per il BSB British Superbike al seguito complessivamente di 119 campionati ed in più di 1.100 gare.

IN SUPERBIKE FORNITORE UNICO DA 14 ANNI – Se il 2017 coincide con l’inizio del terzo triennio da fornitore unico in Formula 1, Pirelli nel World Superbike ha già raggiunto un primato invidiabile: 14 anni consecutivi di fornitura degli pneumatici, passando dal 2004 ad oggi tra due differenti promoter, nuovi regolamenti e generazione di moto. “Questo rappresenta un record in regime di fornitura unica degli pneumatici“, ha evidenziato Giorgio Barbier, Race Manager Pirelli Moto. “La nostra formula di successo sta nel rinnovarsi continuamente: questo permette di innalzare il livello di performance del nostro prodotto, ma anche in termini di competitività assoluta del campionato“. Pirelli per altri due anni (almeno…) resterà saldamente ‘monogomma‘ del circus WSBK in tutte le classi: Superbike, Supersport, Superstock 1000 e nell’inedita Supersport 300. “Una categoria tra le più interessanti del pianeta“, spiega Barbier, “dalle molteplici finalità commerciali per i costruttori nei paesi emergenti. Sul piano sportivo permetterà a tanti giovani ragazzi di correre in una categoria entry level a bassi costi gestionali. Insieme al promoter Dorna stiamo sviluppando questo campionato, con previsto già per il prossimo anno di correre al di fuori dei confini europei“.

LE NOVITA’ 2017 IN SUPERBIKE, NUOVA SPECIFICA SUPERPOLE – Per la stagione 2017 del World Superbike Pirelli, a partire dal round di Aragon, introdurrà un nuovo pneumatico da qualifica (esclusivo per la Superpole), sviluppato per poter offrire ai piloti non più soltanto una singola opportunità di time attack, bensì un minimo di due fino ad un massimo di quattro giri da qualifica a seconda della tipologia di tracciato. Tra le soluzioni di gamma 2017 per la gara, Pirelli ha previsto una nuova mescola SC1 per l’anteriore e diverse soluzioni di sviluppo al posteriore che verranno introdotte nell’arco della stagione.

CROSS, ENDURANCE, BSB – L’impegno di Pirelli nel motociclismo non concerne esclusivamente il World Superbike. Nel Motocross resta il riferimento con la gamma Scorpion MX ulteriormente rinnovata: all’anteriore Scorpion MX32 in mescole Mid Soft o Mid Hard, per il posteriore quattro distinte mescole con la MX32 (mescola Mid Soft o Mid Hard), MX Soft e MX Hard. Non mancherà la partecipazione al Mondiale Endurance rinnovando la partnership di successo con il Team Kawasaki SRC (4 vittorie nelle ultime 5 edizioni del Bol d’Or, in 5 delle ultime 7 alla 24 ore di Le Mans) e lo sviluppo di nuove soluzioni che hanno prodotto i risultati sperati nell’arco del 2016 (a cominciare dall’inedita SC3). Continuerà fino ad almeno la stagione 2020 compresa la presenza di Pirelli in qualità di fornitore unico degli pneumatici nel BSB British Superbike: un sodalizio con MSVR che prosegue ininterrottamente dal 2008, trovando nel BSB un congeniale banco prova per la tipologia delle piste, condizioni meteorologiche e per peculiarità del regolamento tecnico (centralina unica senza aiuti elettronici).

SFIDA ALL JAPAN – Il 2017 per Pirelli offrirà inoltre l’inedita collaborazione con Moriwaki per l’All Japan Superbike e, sopratutto, per 8 ore di Suzuka. Grazie al nuovo regolamento che ha imposto nella JSB1000 l’obbligatorietà delle specifiche da 17″, Pirelli ha stretto un accordo con Moriwaki per equipaggiare le due Honda CBR 1000RR Fireblade affidate a Ryuichi Kiyonari e Yuki Takahashi nell’All Japan, designati piloti titolari anche alla 8 ore del Sol Levante dove potranno contare sull’esperienza maturata da Pirelli negli ultimi anni, con performance in costante ascesa testimoniate dal 4° posto conseguito con YART nell’edizione 2016 (e riferimenti cronometrici di valore assoluto).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy