Supersport 300 2019: Terra e Moto ingaggia Benjamín Molina

Supersport 300 2019: Terra e Moto ingaggia Benjamín Molina

Il team Terra e Moto annuncia la partecipazione al Mondiale 2019 con due Yamaha e l’ingaggio del talento cileno Benjamín Molina.

di Alessandro Palma

In casa Terra e Moto fervono i preparativi per un 2019 che si prospetta intenso. La squadra faentina raddoppierà il suo impegno nel Mondiale Supersport 300 passando da una a due Yamaha YZF-R3 e in data odierna è stato confermato il nome del primo pilota per questa avventura. Sulla scia di quanto fatto quest’anno con l’indonesiano Imanuel Putra Pratna, il team Terra e Moto ha deciso di scommettere nuovamente su un giovane di un area dove il motociclismo è in costante espansione e in questo caso si tratta del Sud America.

Il team Terra e Moto è lieto di annunciare l’ingaggio di Benjamín Molina, ragazzo di 19 anni proveniente dal Cile. Nato a Santiago de Chile, Molina ha iniziato a correre nel 2013, a 13 anni, cimentandosi nell’enduro e nel motocross e dopo tre stagioni è passato alla velocità su pista partecipando al campionato cileno. Nella stagione 2018 Molina si è laureato Campione Cileno Supersport 300 e inoltre si è distinto in maniera molto positiva nel GP3 de las Américas (una sorta di campionato sudamericano Supersport 300). Nell’unica prova del campionato, andata in scena sul circuito argentino di San Juan come contorno del round del Mondiale Superbike, il ragazzo di Santiago ha trionfato in Gara 1 ed è arrivato terzo in Gara 2, chiudendo così la manifestazione al secondo posto. Un risultato importantissimo, che gli ha garantito una grande esposizione mediatica e che, di fatto, gli ha aperto le porte del Mondiale Supersport 300.

Molina si troverà a correre in un campionato di livello altissimo e su piste per lui nuove, per cui l’obiettivo principale è quello di imparare e crescere gara dopo gara, per poi puntare alle primissime posizioni in futuro.

Benjamín Molina: “Sono molto contento di poter correre nel Mondiale col team Terra e Moto. Non ho ancora lavorato con loro, ma mi sembra un team davvero serio e di livello e non vedo l’ora di cominciare. Punto in alto, ma allo stesso tempo affronto questa esperienza con la massima tranquillità, consapevole di essere coinvolto in un progetto a lungo termine. L’obiettivo primario è quello di conoscere le piste e adattarsi al campionato, dopo di che cercheremo di arrivare in top 10 e di scalare ulteriormente la classifica fino a raggiungere il podio.

Ilaria Cheli (Team manager Terra e Moto): “Siamo molto felici di avere questo nuovo ragazzo nel nostro team. Questo sarà per lui un anno di apprendistato per quanto riguarda il campionato mondiale, soprattutto per abituarsi all’altissimo livello del motociclismo europeo. È bello poter dare l’opportunità ad un paese nuovo come il Cile di competere a livello mondiale e crediamo davvero di avere delle buone prospettive con Molina.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy