MXGP Usa Antonio Cairoli 2° in gara e nel Mondiale Trionfa Eli Tomac

MXGP Usa Antonio Cairoli 2° in gara e nel Mondiale Trionfa Eli Tomac

Il nostro SuperTony protagonista a Glen Helen (California) si arrende solo al marziano della Kawasaki Usa Battuto due volte il neo iridato Tim Gajser

Commenta per primo!

Grandissima prestazione di Antonio Cairoli nel GP degli Usa ultimo atto del Mondiale Motocross MXGP sul tracciato di Glen Helen, in California. Nonostante una mediocre posizione al cancello di partenza (11° posto) causa la caduta in partenza della manche di qualifica di sabato, il fuoriclasse messinese ha reso vita durissima all’asso Usa Eli Tomac, vincitore di entrambe le manche nonchè del precedente appuntamento della doppietta Usa a Charlotte (North Carolina).

Qui la sintesi TV del GP Usa MXGP e MX2

Campioni del Mondo 2016: Tim Gajser (a sinistra) e Jeffrey Herlings
Campioni del Mondo 2016: Tim Gajser (a sinistra) e Jeffrey Herlings

Cairoli è  stato l’unico degli abituali protagonisti MXGP a reggere l’urto con la classe di Tomac, specialista del Supercross ma assai a suo agio anche sul tracciato permanente californiano. SuperTony è finito secondo nella classifica Mondiale battendo due volte lo sloveno Tim Gajser, 20 anni, che si era laureato campione del Mondo 2016 con un GP d’anticipo. Determinante, per Cairoli, aver cominciato la stagione non al meglio della condizione fisica: fosse stato a posto come in questo finale non sarebbe stato così semplice per il fenomenale Gajser dominare l’edizione 2016.

Nella MX2 Jeffrey Herlings (KTM) ha conquistato un’altra entusiasmante doppietta che impreziosisce ulteriormente il terzo Mondiale che l’olandese aveva messo al sicuro nel GP precedente. Nel 2017 anche Herlings salirà in top class per dare vita ad una sfida stellare con Gajser, l’iridato 2015 Romain Febvre (4° quest’anno) e con il vecchio leone Antonio Cairoli. Che a quasi 31 anni cha ancora moltissimo da dire.

Gli assi del Motocross si ritroveranno di fronte il 24-25 settembre a Maggiora Park (Novara) per il Motocross delle Nazioni, la gara secca che assegna il Mondiale a squadre. Cairoli sarà il capitano dell’Italia con Samuele Bernardini (9° finale in MX2) e il giovane Michele Cervellin.
Michele

Arrivo gara 1: 1. Tomac (Usa-Kawasaki) in 36’36″218; 2. Cairoli (Ita-KTM) a 15″622; 3. Nagl (Husqvarna), a 28″537; 4. Gajser (SLO-Honda) a 34″082; 5. Van Horebeek (BEL-Yamaha) a 36″509; 6. Coldenhoff (Ola-KTM) a 38″664; 7. Searle (GBR-Kawasaki) a 43″174; 8. Dean Wilson (GB-KTM) a 46″822; 9. Strijbos (Bel-Suzuki) a 50″421; 10. Paulin (FRA-Honda) a 54″314.

Arrivo gara 2: 1.Tomac (USA-Kawasaki) in 34’58″974; 2. Cairoli (Iita-KTM) a 16″031; 3. Gajser (Slo-Honda) a 19″041; 4. Nagl (Ger-Husqvarna) a 25″660; 5. Paulin (Fra-Honda) a 27″302; 6. Febvre (Fra-Yamaha) a 33″516; 7. Tonus (Svi-Kawasaki) a 1’01″351; 8. Bobryshev (Rus-Honda) a 1’04″094; 9. Simpson (Gbr-KTM)  a 104″386; 10. Tixier (Fra-Kawasaki) a 1’07″854.

Classifica GP Usa: 1. Tomac 50 punti; 2. Cairoli 44; 3. Gajser 38; 4. Nagl 38; 5. Paulin 27; 6. Coldenhoff 24; 7. Bobryshev 23; 8. Van Horebeek  23; 9. Tonus 22; 10. Simpson 21.

Classifica finale Mondiale MXGP: 1. Gajser 731 punti; 2. Cairoli 647; 3. Nagl 603; 4. Febvre 564; 5. Bobryshev 545; 6. Van Horebeek 536; 7. Coldenhoff 406; 8. Desalle 372 p.; 9. Guillod 352; 10. Simpson 343

Sintesi TV GP Usa MXGP e MX2

Sintesi TV GP Usa gara di qualifica

Kiara Fontanesi 4° titolo Italiano

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy