MXGP Russia: Tony Cairoli a Orlyonok per la rimonta

MXGP Russia: Tony Cairoli a Orlyonok per la rimonta

Il Mondiale MXGP approda in Russia e Tony Cairoli tenterà di riacciuffare Jeffrey Herlings. Si corre martedì 1 maggio. Diretta su Corsedimoto.

di Alessandro Palma

Il circuito russo di Orlyonok si prepara ad ospitare il sesto round stagionale del Mondiale MXGP e per l’occasione le gare si svolgeranno martedì 1 maggio anziché, come di consueto, nella giornata di domenica. Quella di Orlyonok rappresenta una tappa a dir poco cruciale per Tony Cairoli, che cercherà di colmare il gap di 16 punti che lo separa dal leader e rivale Jeffrey Herlings.

Si scende in pista di lunedì e martedì, anziché nel weekend, ma le gare saranno come sempre visibili su Corsedimoto, che offrirà la diretta delle gare di MXGP ed MX2 (nonché dei campionati europei EMX250 e EMX300) attraverso il video player qui in basso.

HERLINGS LANCIATISSIMO – Alla luce di quanto fatto vedere negli ultimi due round, il favorito per la vittoria dell’MXGP of Russia sembra essere Jeffrey Herlings. Il giovane pilota olandese ha fatto grandi progressi per quanto riguarda la partenza, suo tallone d’Achille nei primi round, e questo gli ha permesso di trionfare in entrambe le manche sia in Trentino, sia in Portogallo. Lo scorso anno Herlings ha vinto la prima delle due gare svoltesi a Orlyonok e questo, insieme all’ottavo posto di Gara 2, lo ha portato a chiudere il GP al secondo posto dietro a Clement Desalle. Le premesse per assistere a un’altra doppietta ci sono tutte, ma occhio a Cairoli…

CAIROLI TENTA LA RIMONTA – Nel 2017 Orlyonok non gli ha portato molto bene, dato che ha ottenuto un secondo e un nono posto, ma in ogni caso Cairoli cercherà di tornare alla vittoria dopo due tappe in cui ha perso punti importanti da Herlings. Il gap che divide il nove volte Campione del Mondo e il suo rivale e compagno di squadra è di 16 punti e anche se il favorito sembra essere il Campione del Mondo MX2 2016, “TC #222” darà il massimo per vincere e accorciare le distanze. Ci riuscirà?

GLI ALTRI – Dopo un round portoghese a due facce (ritiro per problema tecnico in Gara 1 e terzo posto in Gara 2), Clement Desalle torna su una pista dove ha trionfato lo scorso anno e non è da escludere che l’alfiere Kawasaki possa disturbare i due piloti Red Bull KTM Factory Racing. Occhio anche a Gautier Paulin (sempre in evidenza con la Husqvarna, ma anche lui vittima di problemi tecnici ad Agueda), Tim Gajser (terzo nell’MXGP of Portugal) e l’idolo di casa Evgeny Bobryshev (in cerca di riscatto dopo alcuni round difficili).

CAMPIONATO – 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 241 punti; 2. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 225; 3. Romain Febvre (FRA, Yamaha), 169; 4. Clement Desalle (BEL, Kawasaki), 165; 5. Gautier Paulin (FRA, Husqvarna), 147; 6. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), 140; 7. Jeremy Van Horebeek (BEL, Yamaha), 132; 8. Tim Gajser (SLO, Honda), 113; 9. Jeremy Seewer (SUI, Yamaha), 110; 10. Maximilian Nagl (GER, TM), 88.

MX2 – Se la stagione 2018 della MXGP si basa sul duello tra Tony Cairoli e Jeffrey Herlings, la MX2 vive su quello tra Pauls Jonass e Jorge Prado. Il pilota lettone, Campione del Mondo MX2 in carica, ha dominato i primi tre round stagionali vincendo sei manches su sei, ma ha poi faticato molto nelle tappe di Pietramurata e Agueda e questo ha favorito la rimonta dell’altro pilota Red Bull KTM Factory Racing Jorge Prado, vincitore di entrambi gli ultimi due GP. Sulla pista russa il favorito sembrerebbe essere Jonass, in virtù anche della vittoria ottenuta un anno fa, ma tutto può succedere e non è da escludere che possano inserirsi tra Jonass e Prado piloti come l’alfiere Husqvarna Thomas Kjer Olsen e l’idolo di casa Vsevolod Brylyakov.

CAMPIONATO MX2: 1. Pauls Jonass (LAT, KTM), 216 punti; 2. Jorge Prado (ESP, KTM), 202; 3. Thomas Kjer Olsen (DEN, Husqvarna), 185; 4. Ben Watson (GBR, Yamaha), 141; 5. Jed Beaton (AUS, Kawasaki), 129; 6. Vsevolod Brylyakov (RUS, Yamaha), 115; 7. Conrad Mewse (GBR, KTM), 100; 8. Hunter Lawrence (AUS, Honda), 99; 9. Calvin Vlaanderen (RSA, Honda), 97; 10. Henry Jacobi (GER, Husqvarna), 96.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy