MXGP Portogallo Tony Cairoli 82° trionfo, 9° Mondiale nel mirino

MXGP Portogallo Tony Cairoli 82° trionfo, 9° Mondiale nel mirino

Mitico Tony: piega l’olandese Jeffrey Herlings, trionfa in Portogallo e ipoteca il nono titolo iridato.

Antonio Cairoli ormai corre nel Mito. A sette giorni di distanza dal trionfo casalingo ad Ottobiano (Pavia) il 31enne siciliano ha sbancato anche il Portogallo, sul duro e velocissimo tracciato di Agueda. Piegando l’olandese Jeffrey Herlings, il fantastico Tony ha firmato l’82° successo iridato (il 4° in stagione) cementando ulteriormente un vantaggio che comincia a suonare come un’ipoteca sulla conquista del nono titolo Mondiale. Adesso TC222 ha 91 punti di vantaggio sul belga Clement Desalle (Kawasaki), quasi due GP sui sette che mancano.

DUELLO – Jeffrey Herlings, compagno di marca nello squadrone KTM, è l’unico al momento in grado di reggere il ritmo di Cairoli. Nella prima manche Tony è partito davanti ma l’iridato della MX2 (under 23 anni) lo ha raggiunto e superato. Tony, con l’occhio rivolto al Mondiale, non ha preso rischi rimandando la resa dei conti alla sfida finale. Che Cairoli ha vinto alla grande, conquistando 45 punti preziosissimi e il successo complessivo nel GP. Terzo in entrambe le frazioni il lituano Arminas Jasikonis, 19enne pupillo Suzuki e nome emergente della MXGP.

AFFONDATI – Mai in partita Clement Desalle, classificato ottavo, e peggio ancora Guatier Paulin, finito solo dodicesimo: sono i più immediati inseguitori in classifica ma non hanno nè talento nè la continuità necessaria per impensierire Cairoli. Però mancano ancora sette GP, quindi è presto per alzare le mani dal manubrio.

ARRIVO GARA 1: 1. Herlings (Ola-KTM); 2. Cairoli (Ita-KTM); 3. Jasikonis (Lit-Suzuki); 4. Nagl (Ger-Husqvarna); 5. Febrve (Fra-Yamaha); 6. Desalle (Bel-Kawasaki); 7. Coldenhoff (Ola-KTM); 8. Gajser (Slo-Honda); 9. Tonus (Svi-Yamaha); 10. Anstie (GB-Husqvarna).

ARRIVO GARA 2: 1. Cairoli (Ita-KTM); 2. Herlings (Ola-KTM); 3. Jasikonis (Lit-Suzuki); 4. Febvre (Fra-Yamaha); 5. Nagl (Ger-Husqvarna); 6. Gajser (Slo-Honda); 7. Tonus (Svi-Yamaha); 8. Anstie (GB-Husqvarna); 9. Bobryshev (Rus-Honda); 10. Desalle (Bel-Kawasaki); 11. Paulin (Fra-Husqvarna).

CLASSIFICA MONDIALE dopo 12 round su 19: 1. Cairoli punti 478; 2. Desalle 387; 3. Paulin 383; 4. Helings 382; 5. Gajser 310; 6. Febvre 309.

PROSSIMA PROVA: 23 luglio Loket (Repubblica Ceca).

MX2 SVIZZERA –Lo svizzero Jeremy Seewer (Suzuki) ha vinto la 12° tappa del Mondiale under 23 anni precedendo il lettone Pauls Jonass (KTM) che resta leader in campionato. Terzo posto per lo statunitense Thomas Convington (Husqvarna). Undeciesima posizione per Michele Cervellin (Honda) 

FURLOTTI EURO 250 – Simone Furlotti (Yamaha) ha preso il comando nell’europeo 250 grazie al secondo posto nella tappa portoghese dietro al francese Tristan Charboneau (Kawasaki). Sesto posto per Alberto Forato (Honda) e solo decimo Morgan Lesiardo (Kawasaki). In classifica generale: 1. Furlotti punti 235; 2. Lesiardo 227; 3. Forato 180.

Gianluca Facchetti sul podio
Gianluca Facchetti festeggia il successo ad Agueda (Por)

FACCHETTI EURO 125 – Sullo stesso tracciato di Agueda Gianluca Facchetti, 17 anni, ha conquistato il primo successo in carriera nell’Europeo 125. In classifica generale il promettentissimo bergamasco accorcia le distanze dal vertice: resta al comando il francese Brian Strubhart Moreau (KTM) con 208 punti, secondo il danese Mikkel Haarup (Suzuki) 190 punti,  terzo Facchetti 189 punti. Due anni fa Gianluca fù vittima di un grave incidente stradale, adesso sta tornando uno dei più interessanti prospetti italiani.

MXGP Portogallo gara 1 Cairoli 2°, cronaca e classifiche

 VIDEO MXGP La caduta di Tony Cairoli in qualifica

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy