MXGP Portogallo: Ad Agueda Tony Cairoli a caccia di Herlings

MXGP Portogallo: Ad Agueda Tony Cairoli a caccia di Herlings

Il Mondiale MXGP approda ad Agueda (Portogallo) per il quinto round stagionale. Tony Cairoli a -10 punti dal leader Jeffrey Herlings.

di Alessandro Palma

Il duello per il titolo tra Jeffrey Herlings e Antonio Cairoli sta per riprendere sul circuito portoghese di Agueda, su cui si disputerà il quinto round stagionale del Mondiale MXGP. Per l’occasione, oltre a MXGP e MX2, saranno in pista anche l’Europeo EMX250 e il Mondiale Femminile, con Kiara Fontanesi che cercherà di recuperare punti sulla leader Larissa Papenmeier.

DUELLOHerlings e Cairoli hanno dimostrato di essere una spanna sopra rispetto a tutti i loro avversari e l’impressione è che anche ad Agueda assisteremo a una battaglia a due per la vittoria. Lo scorso anno gli alfieri del Red Bull KTM Factory Racing Team si sono spartiti le due gare in programma e Cairoli, vincendo la seconda, si è portato a casa la vittoria del GP. Storicamente il round portoghese porta bene al pilota siciliano, che in undici edizioni (dal 2004 al 2013 e nel 2017) ha ottenuto cinque vittorie e cinque piazzamenti sul podio. Questo potrebbe favorirlo nella rincorsa al rivale Herlings, che dopo la doppietta conquistata in Trentino è in testa al campionato con 10 punti di vantaggio (191 contro i 181 del nove volte Campione del Mondo).

GLI ALTRI – Dopo il secondo posto finale nel GP svoltosi a Pietramurata, Clement Desalle punta a ben figurare su una pista dove in passato ha vinto tre volte. Assieme al pilota della Kawasaki, terzo in campionato a quota 145 punti, cercheranno di giocarsi il podio anche Romain Febvre e Gautier Paulin, che in campionato inseguono il pilota belga con rispettivamente 135 e 129 punti. Da segnalare che tornerà in pista come wild card l’idolo di casa Rui Gonçalves, ritiratosi dall’agonismo al termine della scorsa stagione.

CAMPIONATO – 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 191 punti; 2. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 181 p.; 3. Clement Desalle (BEL, Kawasaki), 145 p.; 4. Romain Febvre (FRA, Yamaha), 135 p.; 5. Gautier Paulin (FRA, Husqvarna), 129 p.; 6. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), 111 p.; 7. Jeremy Van Horebeek (BEL, Yamaha), 104 p.; 8. Jeremy Seewer (SUI, Yamaha), 83 p.; 9. Tim Gajser (SLO, Honda), 77 p.; 10. Julien Lieber (BEL, Kawasaki), 72 p.

MX2 – Per quanto riguarda il Mondiale under-23, il leader del campionato Pauls Jonass cercherà di riscattarsi dopo il passo falso dello scorso round, quando non è andato oltre un quarto e un nono posto. Il pilota lettone è comunque in testa al Mondiale grazie alle sei vittorie in sei gare ottenute nei primi tre round stagionali e ha ancora 28 punti di vantaggio sul compagno di squadra Jorge Prado, in trionfo in Trentino. Occhio anche a Thomas Kjer OlsenThomas Covington, quest’ultimo vincitore di Gara 2 a Pietramurata. Questa la situazione in campionato: 1. Pauls Jonass (LAT, KTM), 180 punti; 2. Jorge Prado (ESP, KTM), 152 p.; 3. Thomas Kjer Olsen (DEN, Husqvarna), 145 p.; 4. Ben Watson (GBR, Yamaha), 105 p.; 5. Conrad Mewse (GBR, KTM), 100 p.; 6. Hunter Lawrence (AUS, Honda), 99 p.; 7. Thomas Covington (USA, Husqvarna), 91 p.; 8. Jed Beaton (AUS, Kawasaki), 91 p.; 9. Vsevolod Brylyakov (RUS, Yamaha), 86 p.; 10. Calvin Vlaanderen (RSA, Honda), 79 p.

Photo Credit: MXGP

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy