MXGP Indonesia, Gara 2: Che peccato Tony Cairoli, vince Jeffrey Herlings

MXGP Indonesia, Gara 2: Che peccato Tony Cairoli, vince Jeffrey Herlings

Il siciliano va in testa ma sbaglia e lascia il successo allo stoico olandese che 18 giorni fa si era rotto la spalla destra

di Redazione Corsedimoto
Tony Cairoli

Tutto da rifare per Antonio Cairoli. Dopo aver dominato gara 1 (qui cronaca e classifica), il siciliano aveva in pugno il trionfo nel GP d’Indonesia ma a due giri dalla fine è caduto, procurandosi un piccolo infortunio alla mano sinistra. Cairoli ha così lasciato di nuovo via libera ad un Jeffrey Herlings strepitoso che torna al  successo a soli 18 giorni dalla frattura della spalla destra in allenamento, e successivo intervento chirurigico che lo aveva costretto a saltare il GP Lombardia. Il campionissimo olandese mantiene invariati i 12 punti di vantaggio su Tony nella classifica Mondiale.Qui la sintesi TV del GP Indonesia

Jeffrey HerlingsSUPER BATTAGLIA – Sul tracciato fangoso e molto segnato di Pangkal Pinang si è vista una delle gare più spettacolari degli ultimi anni. Herlings è partito a razzo, mentre Cairoli è rimasto alle spalle dall’ex iridato Tim Gajser (Honda HRC), poi superato di slancio. Lanciato all’inseguimento del fuggitivo però Tony ha commesso il primo errore di giornata, rialzandosi in fretta ma perdendo nove secondi. Indomito, li ha recuperati centesimo dopo centesimo, contando anche sul fatto che Herlings, convalescente, accusasse un calo finale come in gara 1. In effetti, con Cairoli in coda, l’olandese è caduto, beccandosi a sua volta 8 secondi. Sembrava fatta. Invece Tony è finito di nuovo  a terra, permettendo a Herlings di riprendersi il primato. Peccato, perchè mancavano appena due minuti (più due giri) alla bandiera a scacchi. Cairoli si è anche procurato un infortunio alla mano sinistra, da valutare meglio nelle prossime ore. Il podio è stato completato dal francese Romain Febvre (Yamaha), quarto Tim Gayser (Honda).

OCCASIONE – Poteva essere la svolta del campionato, invece resta tutto come prima. Restano otto GP (sedici gare) ma nonostante l’intervento chirurgico e l’inattività Herlings si è difeso con le unghie: sarà un’impresa batterlo. La sfida continua domenica sempre in Indonesia, sul tracciato di Semarang.

MX2 – Il sudafricano Calvin Vlandereen (Honda HRC) ha vinto il GP Indonesia della MX2, il Mondiale Under 23 anni, precedendo lo statunitense Thomas Covington (Husqvarna) e lo spagnolo Jorge Prado (KTM). Italiani: 9. Michele Cervellin (Honda), 12. Simone Furlotti (Yamaha). Nel Mondiale resta al comando Pauls Jonass (KTM), oggi quinto, ma Prado adesso è a soli sette punti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy