MXGP Belgio Gara 1 Nagl vince ancora, Cairoli occasione mancata: sesto

MXGP Belgio Gara 1 Nagl vince ancora, Cairoli occasione mancata: sesto

Il tedesco della Husqvarna domina la manche iniziale del GP del Belgio. Il cannibale Tim Gajser affonda ma Antonio Cairoli non ne approfitta

Commenta per primo!

Il Cannibale Tim Gajser affonda nella sabbia di Lommel (15° posto) ma Antonio Cairoli non ne approfitta concludendo al sesto posto la prima manche del GP del Belgio cominciata con ben altre aspettative.

Dell’errore del leader della classifica, scivolato a metà gara, ha approfittato il tedesco Maximilian Nagl al terzo successo di fila con la Husqvarna. Cairoli è partito discretamente, era quarto nelle prime fasi della corsa, ma poi ha perso ritmo parcheggiandosi ai margini delle posizioni nobili.

Con la stessa KTM invece è andato forte il britannico Shaun Simpson, secondo dall’inizio alla fine. Cairoli aveva il terzo posto a portata di mano ma nella spettacolare volata finale non è riuscito ad attaccare Kevin Strijbos, Clement Desalle e il campione in carica Roman Febvre, calato nei due giri finali.

La seconda manche alle 17:10

Arrivo prima manche: 1. Nagl (Husqvarna) in 34’19”464; 2. Simpson (KMT a 8”152; 3. Strijbos (Suzuki) a 13”700; 4. Desalle (Kawasaki) a 16”852; 5. Febvre (Yamaha) a 18”247; 6. Cairoli (KTM) a 18”848; 7. Van Horebeek (Yamaha) a 38”021; 8. Coldenhoff (KTM) a 40”088; 9. Leok (KTM) 43”058; 10. Bobryshev (Honda) a 55”033.

La sintesi TV della qualifica

Cronaca e classifica della qualifica

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy