MX2 Kiara Fontanesi nel Mondiale maschile “Un ottimo allenamento”

MX2 Kiara Fontanesi nel Mondiale maschile “Un ottimo allenamento”

MX2 Kiara Fontanesi nel Mondiale maschile “Un ottimo allenamento” La pluricampionessa spiega com’è andata la prima volta

Commenta per primo!

Kiara Fontanesi, quattro volte campionessa Mondiale di motocross femminile, ha sfidato per la prima volta i piloti maschi nella sesta prova del Mondiale MX2 (under 23) sulla sabbia olandese di Valkenswaard.

DONNE CORAGGIO – Kiara non è stata la prima donna in assoluto a cimentarsi nella massima serie del motocross: prima di lei ci hanno provato Stefania Baù e la brasiliana Mariana Balbi che prese anche punti in MXGP, la top class. Più di recente, sempre in MX2, ha corso anche Livia Lancelot, iridata 2016 femminile, una delle attuali avversarie della Fontanesi. Che in Olanda è stata chiamata all’ultimo momento per sostituire un pilota infortunato nel team Yamaha Ausio. Nonostante la scarsa preparazione ha vissuto in week end  in crescendo, culminato con due buone manche concluse al trentaquattresimo e trentaduesimo posto.

ALLENAMENTO  – “La prendo come un allenamento” aveva detto Kiara prima di volare in Olanda. E infatti: rispetto al Mondiale femminile, in MX2 si gira di più e non poco. Oltre a prove libere e ufficiali, c’è la manche che determina l’ordine di ingress al cancello di partenza. Inoltre due manche durano trenta minuti più due giri, invece di venti. A tutto ciò va aggiunta la sabbia di Valkenswaard, uno dei tracciati mito del Motocross,   che giro dopo giro si modifica e rende le traiettorie sempre più scavate, con il risultato di un tracciato duro e tosto.

BILANCIO – Kiara ne è uscita alla grande.  Nonostante ritmi di gara, come permanenza in pista, e una moto- quella del team Ausio- che ha provato il sabato mattina per la prima volta, ha corso prove e gara in crescendo migliorando a ogni uscita. Alla fine ha disputato­­­­­­­ due belle manche. Nella prima è partita trentatreesima, per poi perdere un paio di posizioni e riguadagnarle nel finale. Nella gara di chiusura, oltre a concludere trentaduesima ha abbassato di oltre due secondi il suo miglior giro, a dimostrazione della forza della portacolori del Team Fonta MX, brava ad adattarsi alla categoria e a chiudere in costante progresso a ogni uscita. Un debutto con i fiocchi che conferma l’ottimo stato di forma di Kiara che ora tornerà in pista il 28 maggio per la terza prova del Mondiale Femminile d Ernèe (Francia).

Sono molto contenta di questa esperienza” ha commentato Kiara. “Mi è piaciuta, sono stata molto bene con il team Ausio e sono fiera che Yamaha abbia appoggiato la scelta di debuttare in MX2. Ho imparato molto da questa gara e torno a casa con un pacchetto d’esperienza importante che mi servirà per il futuro. Ho avuto ottime sensazioni ed è stato un grande allenamento che mi ha permesso di migliorare costantemente nel weekend. Non potevo chiedere di più da questa gara ed esperienza in una classe combattuta come la MX2”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy