Le basi della cura delle nostre moto da cross

Le basi della cura delle nostre moto da cross

Saltano, si riempiono di fango e sabbia, ma hanno bisogno di molte cure. Ecco le basi della cura delle moto da cross

di Luigi Ciamburro
Moto da cross

Le moto da cross, così come le moto da pista, hanno bisogno di costante cura, sia per quanto riguarda la normale pulizia che gli interventi più invasivi. Per provvedere a tutte queste operazioni non serve una particolare preparazione tecnica. Tuttavia, non tutte le moto da cross hanno il cavalletto, quindi per qualsiasi operazione di manutenzione ordinaria o straordinaria è necessario avere un cavalletto alzamoto. Si preme la leva e il piano di sostegno si alzerà permettendoci di mantenere la moto in posizione neutra, perpendicolare al terreno.

Le plastiche della moto da cross sono una delle prime cose della quale ci si deve prendere cura; possono essere paragonate alla carenatura della moto da pista e come tali proteggono il motociclista da eventuali detriti (provate a immaginare un crossista senza il parafango anteriore, avrebbe vita breve). Col tempo la sabbia riga la plastica e le decalcomanie, il fango invece tende ad incollarsi alle plastiche e nei casi più estremi si spezzano a causa dell’eccessivo peso. Il modo migliore per preservare le plastiche originali della nostra cara moto da cross è sostituirle con altre. Così facendo, in caso di rivendita del mezzo, si possono rimontare le carene originali e il prezzo di rivendita può essere più alto.  Anche nel mondo professionistico,  i piloti hanno un set di carene più rovinato per allenarsi e uno in condizioni eccellenti per le gare, dove devono sfoggiare i vari sponsor.

Così come in pista, anche nel motocross le cadute sono un inconveniente e una parte che si danneggia è la leva frizione/frizione. Le leve originali sono di tipo stampato e tendono a rompersi appena toccano il suolo. Per questo motivo, è consigliabile installare delle leve antirottura: grazie al loro snodo, si piegano senza spezzarsi; una volta recuperata la moto, si può partire senza problemi. Infine è fondamentale prendersi cura del proprio motore utilizzando lubrificanti di qualità, viste le grandi sollecitazioni a cui cuscinetti, albero motore, biella e cambio sono sottoposti. Insomma la nostra moto va curata sia a livello estetico che meccanico per offrirci quelle sensazioni di fascino e adrenalina che solo lei sa regalarci.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy