GP del Messico sfortunato per Cairoli

GP del Messico sfortunato per Cairoli

Dopo il secondo tempo in qualifica, gara in salita per il nostro Tony, sesto assoluto. Nella MXGP vince Gajser e nella MX2 Herlings.

Commenta per primo!

Dopo il successo della scorsa settimana in Argentina e il secondo tempo conquistato nelle qualifiche, il Gran Premio del Messico poteva essere la conferma, per Antonio Cairoli (KTM), del suo ritorno ai vertici della MXGP. Invece la gara a Leon è stata una sfida tutta in salita per Tony. Nella prima manche, al termine della quale ha chiuso sesto, è stato penalizzato da una cattiva partenza che lo ha quindi visto correre una gara tutta in rimonta su un tracciato che concede poco spazio per i sorpassi.

In Gara 2 Cairoli è riuscito a rimanere in contatto con la top five per i primi giri, ma ha poi faticato a mantenere il ritmo chiudendo nono e portando a casa la sesta posizione assoluta che non soddisfa il siciliano: “Ho fatto una prima manche decente, dopo una brutta partenza sono riuscito a rimontare fino alla sesta posizione finale, che può starci. Al secondo via invece, sono partito meglio ma qualche contatto di troppo nelle prime curve mi ha fatto rischiare di cadere. Poi ho commesso degli errori ed ho perso il ritmo, così il distacco si è fatto importante e questa è una pista dove recuperare è molto difficile. È stata una gara da dimenticare, purtroppo capita. Siamo ancora terzi in campionato, anche se non è il momento di guardare alla classifica: dobbiamo lavorare duro per affrontare al meglio la prossima gara in Lettonia, una pista che mi piace molto”.

 142741_Tony_Cairoli_KTM_450_SX-F_Leon_2016Gajser e Herlings le stelle del Messico – A vincere la MXGP è stato un inarrestabile Tim Gajser (Honda), reduce del fresco successo del GP in Argentina. Il diciannovenne campione lo scorso anno della MX2 ha replicato la vittoria assoluta della scorsa settimana, lasciando alle proprie spalle il francese Romain Febvre (Yamaha), vincitore di Gara 1. Due giovani piloti davvero incredibili, che stanno monopolizzando una classe dura come la MXGP. Chiude la top three il tedesco Maximilian Nagl (Husqvarna). Sotto il podio quarto tempo assoluto per Evgeny Bobryshev (Honda), con due quarte posizioni, e quinto per Clement Desalle (Kawasaki), due volte quinto.

142757_Jeffrey_Herlings_KTM_250_SX-F_Leon_2016MX2 –  Ancora un successo per l’olandese volante Jeffrey Herlings (KTM), imbattibile sotto ogni punto di vista. Consistente la prova di Jeremy Seewer (Suzuki) che, dopo la splendida prova in Patagonia, anche qui in Messico chiude secondo grazie a due terze posizioni. In Gara 2 lo ha preceduto Max Anstie (Husqvarna), mentre in Gara 1 il russo Vsevolod Brylyakov (Kawasaki), terzo sul podio di giornata. Molto bene il nostro Simone Bernardini (TM), settimo nella prima manche e nono nella seconda, con l’ottava posizione assoluta.

Il prossimo appuntamento con il Mondiale Cross è il weekend del 1 maggio in Lettonia, a Kegum.

Le classifiche

MXGP classifica di giornata: 1. Tim Gajser (SLO, HON), 47 points; 2. Romain Febvre (FRA, YAM), 47 p.; 3. Maximilian Nagl (GER, HUS), 40 p.; 4. Evgeny Bobryshev (RUS, HON), 36 p.; 5. Clement Desalle (BEL, KAW), 32 p.; 6. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 27 p.; 7. Valentin Guillod (SUI, YAM), 25 p.; 8. Tommy Searle (GBR, KAW), 24 p.; 9. Jeremy Van Horebeek (BEL, YAM), 24 p.; 10. Kevin Strijbos (BEL, SUZ), 24 p.

MXGP Race 1: 1. Romain Febvre (FRA, Yamaha), 35:08.054; 2. Tim Gajser (SLO, Honda), +0:04.315; 3. Maximilian Nagl (GER, Husqvarna), +0:08.295; 4. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +0:13.662; 5. Clement Desalle (BEL, Kawasaki), +0:31.207; 6. Antonio Cairoli (ITA, KTM), +0:35.377; 7. Kevin Strijbos (BEL, Suzuki), +0:36.711; 8. Shaun Simpson (GBR, KTM), +0:38.658; 9. Valentin Guillod (SUI, Yamaha), +0:46.175; 10. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), +0:46.828

MXGP Race 2: 1. Tim Gajser (SLO, Honda), 35:32.594; 2. Romain Febvre (FRA, Yamaha), +0:16.264; 3. Maximilian Nagl (GER, Husqvarna), +0:27.592; 4. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +0:36.883; 5. Clement Desalle (BEL, Kawasaki), +0:45.418; 6. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +0:51.089; 7. Jeremy Van Horebeek (BEL, Yamaha), +0:54.127; 8. Valentin Guillod (SUI, Yamaha), +0:58.423; 9. Antonio Cairoli (ITA, KTM), +1:13.686; 10. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), +1:16.958

MXGP Mondiale: 1. Romain Febvre (FRA, YAM), 219 points; 2. Tim Gajser (SLO, HON), 216 p.; 3. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 171 p.; 4. Evgeny Bobryshev (RUS, HON), 170 p.; 5. Maximilian Nagl (GER, HUS), 165 p.; 6. Jeremy Van Horebeek (BEL, YAM), 162 p.; 7. Kevin Strijbos (BEL, SUZ), 127 p.; 8. Shaun Simpson (GBR, KTM), 122 p.; 9. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), 104 p.; 10. Tommy Searle (GBR, KAW), 98 p.

MX2 classifica di giornata: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 50 points; 2. Jeremy Seewer (SUI, SUZ), 40 p.; 3. Vsevolod Brylyakov (RUS, KAW), 37 p.; 4. Pauls Jonass (LAT, KTM), 36 p.; 5. Aleksandr Tonkov (RUS, YAM), 32 p.; 6. Petar Petrov (BUL, KAW), 28 p.; 7. Benoit Paturel (FRA, YAM), 27 p.; 8. Samuele Bernardini (ITA, TM), 26 p.; 9. Max Anstie (GBR, HUS), 25 p.; 10. Jorge Zaragoza (ESP, HON), 22 p.

MX2 Race 1: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 34:11.123; 2. Vsevolod Brylyakov (RUS, Kawasaki), +0:33.978; 3. Jeremy Seewer (SUI, Suzuki), +0:38.195; 4. Pauls Jonass (LAT, KTM), +0:40.758; 5. Aleksandr Tonkov (RUS, Yamaha), +0:53.207; 6. Petar Petrov (BUL, Kawasaki), +0:54.852; 7. Samuele Bernardini (ITA, TM), +0:56.232; 8. Benoit Paturel (FRA, Yamaha), +0:56.696; 9. Calvin Vlaanderen

MX2 Race 2: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 35:35.640; 2. Max Anstie (GBR, Husqvarna), +0:44.423; 3. Jeremy Seewer (SUI, Suzuki), +0:47.549; 4. Pauls Jonass (LAT, KTM), +0:57.008; 5. Aleksandr Tonkov (RUS, Yamaha), +0:59.649; 6. Vsevolod Brylyakov (RUS, Kawasaki), +1:00.716; 7. Benoit Paturel (FRA, Yamaha), +1:06.097; 8. Petar Petrov (BUL, Kawasaki), +1:31.849; 9. Samuele Bernardini (ITA, TM), +1:41.666; 10. Jorge Zaragoza (ESP, Honda), +1:56.479.

MX2 Mondiale: 1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 250 points; 2. Jeremy Seewer (SUI, SUZ), 192 p.; 3. Pauls Jonass (LAT, KTM), 166 p.; 4. Aleksandr Tonkov (RUS, YAM), 163 p.; 5. Petar Petrov (BUL, KAW), 132 p.; 6. Benoit Paturel (FRA, YAM), 126 p.; 7. Vsevolod Brylyakov (RUS, KAW), 121 p.; 8. Samuele Bernardini (ITA, TM), 117 p.; 9. Alvin Östlund (SWE, YAM), 89 p.; 10. Max Anstie (GBR, HUS), 82 p.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy