Fiabe, moto e playstation tra i bambini dell’Ospedale di Massa Carrara

Fiabe, moto e playstation tra i bambini dell’Ospedale di Massa Carrara

Ernest Pozzali autore di “Le fiabe dei motociclisti” porta una moto (vera) tra i bimbi in corsia. E se avete giochi Playstation da donare….

Commenta per primo!

Dopo l’interruzione estiva riprende la consegna di playstation da parte di Ernest Pozzali acquistate grazie al ricavato del suo volume illustrato da Matitaccia “Le fiabe dei motociclisti”. Questa volta è stato l’ospedale del Cuore di Massa Carrara a essere invaso dal team delle fiabe.

Al fianco dell’autore, come era già accaduto nella visita agli ospedali Gaslini di Genova e S. Gerardo di Monza, era presente il pilota di freestyle, e già protagonista di uno dei suoi racconti ideatore della mototerapia, Vanni Oddera. L’ospedale era stato segnalato dalla moglie del compianto Doriano Romboni, protagonista di una delle fiabe del secondo volume e la stessa Sara era presente in fase di consegna e installazione delle playstation donando sorrisi ai bimbi e ragazzi presenti nella struttura.

cover 2Questa volta si è aggiunto un elemento nuovo a calamitare l’attenzione e interesse da parte di tutti gli ospiti della struttura: la presenza della KTM di Oddera. Una presenza concreta e tangibile in quanto la moto è stata portata all’interno del reparto di pediatria tra dottori, infermieri e pazienti. Dapprima nella stanza comune in cui i bimbi e ragazzi ospiti della struttura ci sono saliti e hanno fatto foto ricordo poi, dopo che si era venuti a conoscenza che alcuni bimbi non potevano uscire dalle camere, o perchè operati di recente o perchè dovevano essere monitorati da macchinari, la moto è stata portata dentro nelle loro camere. La moto al fianco dei loro letti!

Così mentre Pozzali installava le playstation Oddera faceva scegliere a quali giochi giocare e faceva salire in moto i ragazzi districandosi tra tubi e flebo. Tante emozioni, come sempre quando avviene questi tipo di consegne. Perchè spesso questi bimbi stanno tanto tanto tempo in ospedale e hanno pochi elementi di svago. Se la coppia Oddera-Pozzali con tutte le persone al seguito ha permesso di vivere un pomeriggio diverso dal solito, le playstation donate agli ospedali sperano di poter fare altrettando: dare uno svago durante le lunghe giornate ospedaliere in cui il tempo assume concetti relativi.

Pozzali ha già in programma la prossima visita ad altri ospedali ma i giochi precedentemente raccolti con il passaparola orma sono in fase di esaurimento e chiede a tutti coloro che hanno giochi per playstation 3 di donarli così da abbinarli alle playstation da lui acquistate. Se avete dei giochi che non usate più o semplicemente volete contribuire a questo progetto la mail di riferimento è: fiabe@lefiabedeimotociclisti.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy