Fiabe dei motociclisti fanno sognare i bambini dell’ospedale Gaslini

Fiabe dei motociclisti fanno sognare i bambini dell’ospedale Gaslini

Fiabe, playstation e piloti veri per i bambini del reparto di oncologia pediatrica del Gaslini di Genova

Sono state  consegnate 25 playstation acquistate grazie al ricavato della vendita del volume “Le fiabe dei motociclisti 2” la pubblicazione scritta da Ernest Pozzali e con disegni di Matitaccia che racconta le imprese e le gesta di alcuni personaggi del motociclismo sottoforma di fiaba.

Oltre alle consolle posizionate nelle camere dei reparti che ospitano i bambini per “dar loro uno svago mentale nella dura gara che stanno affrontando e farli uscire, anche solo con una avventura o una gara su uno schermo, da quelle mura” sono stati consegnati 500 giochi donati in maniera autonoma da centinaia di persone che hanno risposto a un appello lanciato sui social.

A effettuare la consegna è stato direttamente l’autore con un supporto speciale, quello di due piloti della Daboot team Vanni Oddera e Carlo Caresana e il pilota uffciale Red bull Alexey Kolesnikov, tutti specialisti di freestyle motocross. Era inoltre presente il pilota Nicola Dutto, primo paraplegico al mondo a gareggiare coi normodotati nel Mondiale Baja, protagonista di una delle cinque fiabe del volume.
A far da mattatore tra i ragazzi in corsia, vestito in completo di ordinanza con casco e stivali, è stato Vanni Oddera, già protagonista di una delle fiabe del primo volume con la sua mototerapia, e parte attiva in questo progetto.

Volevo fare qualcosa per i bambini, visto che i destinatari delle fiabe sono loro. Fare qualcosa di concreto” racconta l’autore Ernest Pozzali. “Così, visto che Vanni è sempre attivo nel sociale, ho chiesto a lui cosa potevamo fare e mi ha suggerito l’idea delle playstation”.

apri 2
Così a tre mesi dall’ uscita della pubbicazione ecco la prima grande consegna. Già nella giornata del 9 Marzo, però, al Rizzoli di Bologna erano state consegnate 2 playstation per i bambini ospiti della struttura ospedaliera con la presenza di Matitaccia, il dottor Claudio  Costa e l’ex iridato Carlos Lavado.
La possibilità di effettuare donazioni immediate deriva dal fatto che i costi vivi di stampa sono stati coperti da importanti partnership (Ktm e Eicma su tutti ma anche il Nevada Club di Piacenza) e questo ha permesso che la totalità dei ricavati sia stato destinato  all’acquisto di questi strumenti ludici.
Il Gaslini vuole essere però solo l’inizio, la raccolta fondi per acquistare playstation da donare ai reparti ospedalieri è appena partita. Oltre alla possibilità di acquistare il libro direttamente sul sito www.lefiabedeimotociclisti.com o su amazon, l’autore offre la possibilità di “personalizzare una playstation”. Ai motoclub, concessionari, aziende o associazioni che acquisteranno 15 copie del libro sarà infatti messo un adesivo con il proprio logo, per essere presenti anche loro in camera e catapultare i ragazzi dentro le avventure, gare o sfide.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy