ESCLUSIVO Max Biaggi team manager in Moto3 Ecco chi lo appoggerà

ESCLUSIVO Max Biaggi team manager in Moto3 Ecco chi lo appoggerà

Sterilgarda darà il nome alla struttura del sei volte iridato. Accanto ad Alessandro Delbianco, 19 anni, ci sarà il 14enne napoletano Davide Baldini

2 commenti

Sarà la Sterilgarda a dare il nome al team Moto3 che Max Biaggi schiererà la prossima stagione nel CIV (campionato italiano velocità). L’azienda alimentare di Castiglione delle Stiviere (Mantova) è uno sponsor ormai di lunga data del sei volte iridato.  In passato ha finanziato il team Borciani-Ducati (proprio con il Corsaro in sella), la Yamaha iridata con Ben Spies e, più di recente, anche Jorge Lorenzo.

Dopo avervi rivelato il progetto e il nome del pilota di punta, cioè il 19enne riminese Alessandro Delbianco, corsedimoto.com è in  grado di rivelarvi la seconda guida: sarà il promettente Davide Baldini, 14enne napoletano in arrivo dalla PreMoto3, sempre a livello nazionale.

Il team Biaggi Moto3 verrà ufficilizzato domenica 13 novembre a Valencia, pochi attimi prima del via dell’ultimo appuntamento del Motomondiale. La formazione del Corsaro correrà nel CIV ma avrà una corsia preferenziale anche per quanto riguarda i test invernali: Delbianco e Baldini debutteranno sulla Mahindra a Jerez il 15-16 novembre, insieme ai piloti del Mondiale.

L’anticipazione Max Biaggi diventa team manager

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Katana05 - 4 settimane fa

    CIV Moto3 per farsi le ossa, senza ambizioni esagerate e con tanta umiltà. Mi sembra un progetto nato bene che potrà crescere. In bocca al lupo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Dlindlon - 1 mese fa

    Il neonato team Sterilgarda-Biaggi Moto3 tra una settimana va già a provare a Jerez. Significa che la struttura è praticamente già pronta e tutto ben pianificato. Se la notizia è trapelata solo adesso in maniera ufficiale direi che il trittico Biaggi-Sterilgarda-Mahindra sono riusciti a lavorare sottotraccia in maniera egregia. Lodevole che puntino sul CIV con un duo di piloti tutto italiano. Chi ha un buon budget di solitosnobba il CIV e preferisce andare a correre nel CEV. Peccato che anche la moto non sia italiana 😉 (maledetta Honda che ha fatto morire il 2T).

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy