World Endurance: il Presidente FIM Ippolito fa il punto della situazione

World Endurance: il Presidente FIM Ippolito fa il punto della situazione

I programmi per il futuro

Commenta per primo!

Da tre anni a questa parte il World Endurance è tornato sotto la gestione completa da parte della Federazione motociclistica internazionale, la FIM, che ne cura l’organizzazione e la promozione a livello mondiale. Alcune scelte sono state azzecate, altre non sono state condivise da diversi protagonisti dell’Endurance, ma per il futuro si cercherà di migliorare il “prodotto” World Endurance.

Lo ha ammesso il Presidente FIM, Vito Ippolito, che sul sito ufficiale della Federazione ha espresso pubblicamente il proprio pensiero riguardo il presente e futuro della disciplina.

Il Mondiale Endurance è sotto la gestione completa della FIM come promoter, e stiamo lavorando duramente per migliorare il campionato su tutti gli aspetti“, ammette Ippolito. “Il nostro obiettivo è di migliorare la copertura mediatica e la qualità delle squadre iscritte. Il nostro prossimo intento sarà quello di ridurre i costi per le trasferte extra-europee per tutte le nostre squadre iscritte“.

A questo proposito nel 2009 la FIM ha reso “facoltativa” la partecipazione alla 8 ore di Suzuka anche per le squadre iscritte in forma permanente alla serie, tanto che solo tre team hanno preso parte all’evento.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy