Bol d’Or: YART pronta all’attacco e a conquistare il titolo

Bol d’Or: YART pronta all’attacco e a conquistare il titolo

Veloce nei test collettivi

Commenta per primo!

Vittoria a Le Mans, Oschersleben, Albacete, quarto posto alla 8 ore di Suzuka. Non ci sarebbe niente di meglio per Yamaha Austria (YART) di conquistare il successo anche al Bol d’Or di Magny Cours, dove è stato riconfermato in toto il terzetto composto da Steve Martin, Igor Jerman e Gwen Giabbani. Nei test collettivi YART è risultata la più veloce sul giro singolo, tanto da conseguire un miglior crono in 1’41” basso (tempo “ufficioso”), ma anche viaggiando con regolarità sul passo.

Sulla carta YART se la giocherà con Yamaha GMT94, in forma nei test collettivi, Suzuki SERT, Kawasaki France e Honda Michelin, potendo contare su di un “pacchetto” decisamente competitivo di moto, gomme, squadra e piloti, rodato e quasi imbattibile quest’anno abbastanza da non sfigurare (anzi…) nel confronto con i super-team giapponesi di Suzuka.

Di certo al 99,99 % Yamaha Austria al Bol d’Or sarà pronta a celebrare la vittoria di campionato, sfuggito a Suzuka per un misero punticino. Questo sarà l’obiettivo minimo di YART per Magny Cours, con anche la concreta possibilità di chiuder la stagione da imbattuti, almeno negli eventi obbligatori della stagione.

Per riuscire in questo è necessario vincere al Bol d’Or e, successivamente, all’evento conclusivo della stagione a Doha, dove già YART ha conquistato il trionfo lo scorso anno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy