Bol d’Or Superpole: Lagrive porta il team Michelin al primo posto

Bol d’Or Superpole: Lagrive porta il team Michelin al primo posto

Seguono YART e SERT

Commenta per primo!

L’uomo delle Superpole si riconferma Matthieu Lagrive. Pole alla 24 ore di Le Mans con la Honda France, pole position anche al Bol d’Or, questa volta con il Michelin Power Research Team che si prende così la prima vera, grande soddisfazione del progetto voluto da Clermont Ferrand per questa stagione nel Mondiale Endurance. Il quattro volte iridato della specialità, attualmente impegnato nella Superbike con il team Althea, ha effettuato un giro con qualche piccola sbavatura senza tuttavia pregiudicare il suo riferimento cronometrico: 1’40″366, tempo quasi da WSBK che poteva esser addirittura ritoccato in passo di qualche decimo fino a battere quel muro dell’1’40” quasi una chimera nell’Endurance.

Un grande giro del pilota, un grande lavoro di Michelin “a tutto tondo”: pneumatici da Superpole efficaci (l’esperienza delle “chewing gum” in MotoGP è, per stessa ammissione del massimo responsabile Jean Phillippe Weber, è tornata utile), una veloce Honda Fireblade, una squadra rodata adesso pronta a giocarsi qualcosa di più di valorosi piazzamenti a podio e a proseguire il lavoro di “sviluppo” del prodotto. Per Michelin è una grande festa, con il proprio team che scatterà domani davanti all’abbassarsi della bandiera francese con l’equipaggio composto dal velocissimo Lagrive, William Costes e Josep Monge, ma anche con Yamaha Austria che conquista la seconda posizione.

Gwen Giabbani è arrivato a 4/10 dal suo connazionale Lagrive, anche se in gara il terzetto dominatore del campionato sembra aver qualcosa di più come “passo” e, soprattutto, affidabilità. Ha invece l’esperienza ad alti livelli la SERT, terza con Vincent Philippe, abile a destreggiarsi con la GSX-R 1000 gommata Dunlop e a precedere il solido Emeric Jonchiere, ottimo quarto con la Honda National Motos, primo team “privato” in classifica.

Al quinto posto troviamo invece Kawasaki France con il Gilles Staffler Racing che ha puntato su Javier Fores per il giro singolo: lo spagnolo protagonista della Stock 1000 non si è smentito, cogliendo un buon tempo sul giro davanti a Yamaha GMT94, un pò indietro rispetto ai pronostici antecedenti la Superpole. Chiudono la top ten BK Maco Moto, RAC 41, Bolliger Kawasaki e lo Junior Team Suzuki, unico team della Stocksport ammesso tra i primi dieci.

Domani alle 15:00 il via della maratona di Magny Cours (73° edizione del Bol d’Or, la 10° a Nevers), con i team italiani X-One e No Limits che scatteranno rispettivamente dall’undicesima e diciannovesima posizione.

73ème Bol d’Or Magny Cours
Classifica Superpole

01- Michelin Power Research Team – Honda CBR 1000RR – Matthieu Lagrive – 1’40.366
02- Yamaha Austria Racing Team – Yamaha YZF R1 – Gwen Giabbani – 1’40.769
03- Suzuki Endurance Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – Vincent Philippe – 1’40.855
04- National Motos – Honda CBR 1000RR – Emeric Jonchiere – 1’41.792
05- GSR Kawasaki France – Kawasaki ZX 10R – Javier Fores – 1’41.806
06- Yamaha France GMT94 Ipone – Yamaha YZF R1 – Erwan Nigon – 1’41.964
07- BK Maco Moto Racing – Yamaha YZF R1 – Jason Pridmore – 1’42.141
08- RAC 41 City Bike – Suzuki GSX-R 1000 – Gregory Junod – 1’42.626
09- Bolliger Team Switzerland – Kawasaki ZX 10R – Horst Saiger – 1’42.865
10- Junior Team Suzuki LMS – Suzuki GSX-R 1000 – Cedric Tangre – 1’43.278

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy