Bol d’Or: Kawasaki SRC conquista la pole davanti a Suzuki S.E.R.T. e Yamaha GMT94

Bol d’Or: Kawasaki SRC conquista la pole davanti a Suzuki S.E.R.T. e Yamaha GMT94

Pole per Baz, Guarnoni e Leblanc

Commenta per primo!

Ha riportato il trofeo alla casa di Akashi nella passata edizione a 15 anni di distanza dall’ultimo trionfo del 1997 (all’epoca con una Kawasaki ZX-7R affidata a Terry Rymer, Brian Morrisson e Jehan d’Orgeix sul tracciato Paul Ricard di Le Castellet), punta a ripetersi quest’anno con tutto il potenziale per centrare l’impresa. Il Team Kawasaki SRC, compagine diretta da Gilles Stafler che vanta il supporto di Kawasaki France e Pirelli, ha conquistato la pole position del Bol d’Or 2013, la più prestigiosa maratona Endurance di 24 ore d’Oltralpe, prova inaugurale del FIM Endurance World Championship 2013. Grazie ad una media dei tre tempi sul giro siglati dal terzetto titolare formato dal due volte Campione francese Supersport Gregory Leblanc (1’39.200), un velocissimo Loris Baz (in “prestito” dal team ufficiale Kawasaki del Mondiale Superbike, 1’39″436) e Jeremy Guarnoni (direttamente dal team MRS Kawasaki della Superstock 1000 FIM Cup, 1’40″246), la Kawasaki Ninja ZX-10R #11 scatterà domani alle 15:00 dalla pole con la media di 1’39″610, sufficiente per regolare di 4/10 i Campioni del Mondo in carica di Suzuki S.E.R.T., 8/10 nei confronti di Yamaha GMT94. Un risultato da rimarcare per il trio Kawasaki SRC, deciso in gara a conquistare l’ennesima affermazione di un triennio che ha visto la formazione transalpina dominare la scena alla 24 Heures Moto di Le Mans (tre-su-tre dal 2010 al 2012), nel FSBK (titolo Superbike 2012 con Julien Da Costa, doppio-trionfo in Supersport nel 2010 e 2012 con Gregory Leblanc) ed, ovviamente, la vittoria al Bol d’Or nella passata edizione. Il Team Kawasaki SRC parte così con i favori del pronostico, ma dovrà vedersela sulla distanza di gara con i pluri-Campioni del Mondo in carica del Suzuki Endurance Racing Team di Dominique Meliand con la Suzuki GSX-R 1000 Yoshimura #1 gommata Dunlop condotta dal sei volte iridato Vincent Philippe (1’39″827), Anthony Delhalle (1’40″381) e Julien Da Costa (1’39″792), tornato in S.E.R.T. dopo un lustro trascorso in Kawasaki e proprio con il Team SRC tra Endurance e FSBK, più con il fondamentale apporto di Alex Cudlin in qualità di “riserva”. Secondo crono per Suzuki SERT Suzuki S.E.R.T. cercherà di riconquistare una vittoria a distanza di 2 anni dall’ultima affermazione del 2011, mentre sono addirittura sei le edizioni senza successi per il team Yamaha GMT94 di Christophe Guyot, terzo in griglia con David Checa (al 10° anno consecutivo con GMT94, autore di un miglior riferimento cronometrico di 1’40″273), Kenny Foray (1’40″757) e Matthieu Lagrive (1’40″449) più Maxime Berger, ingaggiato come quarto pilota e tra i più veloce nel turno dedicato alle “riserve”. Kawasaki, Suzuki e Yamaha nella top-3, quattro differenti case costruttrici rappresentate nelle prime quattro posizioni grazie al BMW Motorrad France Team Thevent di Michael Bartholemy che porta la BMW S1000RR #99 Michelin in quarta piazza con il riconfermato Sebastien Gimbert (1’40″283), il Campione Superstock 1000 FIM Cup in carica e vincitore domenica scorsa ad Aragon Sylvain Barrier (1’40″070) più l’ex iridato Supersport Karl Muggeridge, chiamato insieme al californiano Jake Zemke per sostituire il titolare Damian Cudlin impegnato nell’IDM Superbike al Lausitzring, ma in grado di spiccare un miglior crono personale soltanto in 1’41″717. Terzo crono per Yamaha GMT94 Pronostico ampiamente rispettato per le prime quattro posizioni dove mancano i Campioni del Mondo 2009 di Yamaha Austria, soltanto 9° con Igor e Marko Jerman affiancati da Broc Parkes e Sheridan Morais, con il sudafricano convocato all’ultim’ora complice l’indisponibilità di Josh Waters, infortunatosi domenica scorsa nella prova del British Superbike a Thruxton. Inizio in salita per l’equipaggio iscritto sotto le insegne di Monster Energy Yamaha YART, altrettanto per Honda TT Legends che si qualifica 12° con il leggendario 19 volte vincitore al TT John McGuinness, Simon Andrews, Michael Rutter e Michael Dunlop, preceduti dal team National Motos che porta la Honda CBR 1000RR #55 affidata agli esperti Gregory Junod, Thomas Metro e Olivier Four in sesta piazza, stretti nella morsa di competitive Superstock. La pole di classe se l’è aggiudicata lo Junior Team Suzuki LMS (Suzuki #72) di Damien Saulnier con Baptiste Guittet, Etienne Masson e Nans Chevaux velocissimi tanto da spiccare il quinto crono assoluto, di poco meglio rispetto al Team Louit Moto 33 Kawasaki in pole lo scorso anno, 7° assoluto con Florian Marino ed Emeric Jonchiere affiancati dal nostro Lorenzo Savadori, pilota del Team Pedercini nella Superstock 1000 FIM Cup, all’esordio nell’Endurance e già il più veloce dell’equipaggio (ed in assoluto della classe SST) in 1’41″813. Quarto BMW Motorrad France Grande prestazione per il “Ciukkino” ex-Campione Europeo ed italiano 125 GP, per un Bol d’Or 2013 che parla molto italiano. Massimo Roccoli, ingaggiato per l’occasione dal Maco Racing Team su Yamaha R1 #14, scatterà dalla 21esima posizione insieme a Denis Bouan e Conor Cummins (specialista delle corse su strada), poco staccato il team No Limits di Moreno Codeluppi con la Suzuki GSX-R 1000 #44 iscritta nella classe Superstock e condotta, oltre che da Victor Casas, anche da Andrea Boscoscuro, Niccolò Rosso e l’eccezionale ritorno di Giovanni Bossei. Scatterà invece 36° Roberto Anatasia, al via con la Suzuki #411 del MCS Racing Ipone insieme ad Ricardo Saseta e Marin Ivanov. L’edizione 2013 del Bol d’Or prenderà il via domani alle 15:00 in punto. 77ème Bol d’Or Classifica Qualifiche 01- Team Kawasaki SRC – Kawasaki ZX-10R – Leblanc/Baz/Guarnoni – 1’39.610 (EWC) 02- Suzuki Endurance Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – Philippe/Delhalle/Da Costa – 1’40.000 (EWC) 03- Yamaha France GMT94 – Yamaha YZF R1 – Checa/Foray/Lagrive – 1’40.489 (EWC) 04- BMW Motorrad France Team Thevent – BMW S1000RR – Muggeridge/Gimbert/Barrier – 1’40.690 (EWC) 05- Junior Team Suzuki LMS – Suzuki GSX-R 1000 – Guittet/Masson/Chevaux – 1’42.144 (SST) 06- National Motos – Honda CBR 1000RR – Junod/Metro/Four – 1’42.360 (EWC) 07- Team Louit Moto 33 – Kawasaki ZX-10R – Marino/Savadori/Jonchiere – 1’42.404 (SST) 08- AM Moto Racing – Suzuki GSX-R 1000 – LOiseau/Maitre/Hardt – 1’42.654 (EWC) 09- Monster Energy Yamaha YART – Yamaha YZF R1 – Jerman/Parkes/Morais – 1’43.338 (EWC) 10- Team R2CL – Suzuki GSX-R 1000 – Buisson/Dietrich/Giabbani – 1’42.796 (EWC) 11- DG Sport Herock – Yamaha YZF R1 – Van Keymeulen/Schouten/Mahias – 1’43.010 (SST) 12- Honda TT Legends – Honda CBR 1000RR – McGuinness/Rutter/Andrews – 1’43.044 (EWC) 13- Team Motors Events – Suzuki GSX-R 1000 – Fastre/Lucas/Savary – 1’43.317 (SST) 14- Bolliger Team Switzerland – Kawasaki ZX-10R – Saiger/Wildisen/Mita – 1’43.564 (EWC) 15- Team 18 Sapeurs Pompiers – Kawasaki ZX-10R – Molinier/De Carolis/Briere – 1’43.633 (EWC) 16- Starteam Pam Racing – Suzuki GSX-R 1000 – Prulhiere/Maurin/Longearet – 1’43.817 (SST) 17- Penz13 Racing Team – BMW S1000RR – Vallcaneras/Pridmore/Takada – 1’43.874 (SST) 18- FMA Assurances – Honda CBR 1000RR – Black/Kerkhoven/Fissette – 1’43.939 (EWC) 19- 3D Endurance Center – Kawasaki ZX-10R – Lanusse/Egea/Holub – 1’43.956 (SST) 20- Atomic Motorsport – Suzuki GSX-R 1000 – Tangre/Jond/Camus – 1’44.226 (SST) 21- Maco Racing Team – Yamaha YZF R1 – Bouan/Cummins/Roccoli – 1’44.465 (SST) 22- Metiss JLC Moto – Metiss 1000 – Michel/Huvier/Cheron – 1’44.724 (Open) 23- RAC 41 Yamaha – Yamaha YZF R1 – Charpin/Praud/Depoorter – 1’44.843 (EWC) 24- No Limits – Suzuki GSX-R 1000 – Casas/Boscoscuro/Rosso/Bussei – 1’45.611 (SST) 25- DL Moto Racing – Kawasaki ZX-10R – Morin/Thuillier/Saive – 1’45.621 (SST) 26- Racing Team Sarazin – Kawasaki ZX-10R – Guerouah/Kokes/Major – 1’45.772 (SST) 27- Yamaha Viltais Experiences – Yamaha YZF R1 – Bardet/Berthome/Carrillo – 1’45.814 (SST) 28- DMT 35 – Kawasaki ZX-10R – Danton/Mathon/Goetschy – 1’45.867 (EWC) 29- Flemmbo Leader Team – Kawasaki ZX-10R – Demarey/Prosenik/Ortiz – 1’45.985 (EWC) 30- Dunlop Motors Events – Suzuki GSX-R 1000 – Cholvin/Richert/Putin – 1’46.203 (EWC) 31- Volpker Team Schubert Motors – BMW S1000RR – Reichmann/Altendorfer/Stuppi – 1’46.310 (SST) 32- Ecurie Chrono Sport – Kawasaki ZX-10R – Mecene/Bergeron/Cancade – 1’46.681 (SST) 33- AZ Motos – Suzuki GSX-R 1000 – Mezard/Boue/Dupuy – 1’46.749 (SST) 34- Aprilia Le Mans 2 Roues – Aprilia RSV4 – Lerat/Parisse/Leroyer – 1’46.816 (SST) 35- TMS Racing – Honda CBR 1000RR – Farlat/Henriques/Majastre – 1’47.030 (SST) 36- MCS Racing Ipone – Suzuki GSX-R 1000 – Saseta/Ivanov/Anastasia – 1’47.111 (SST) 37- Motobox Kremer – Suzuki GSX-R 1000 – Scherrer/Paavilainen/Gaziello – 1’47.360 (EWC) 38- SPE Samurai – Suzuki GSX-R 1000 – Teramoto/Fujishima/Piccolo – 1’47.644 (EWC) 39- Team 2CP Racing – Suzuki GSX-R 1000 – Gelas/Descours/Petitjean – 1’48.098 (SST) 40- Team Racing + Oui FM – Kawasaki ZX-10R – Dubarle/Tabaries/Vigneau – 1’48.162 (SST) 41- ACR 74 – Suzuki GSX-R 1000 – Huguenin/Vial/Grippi – 1’48.896 (SST) 42- Team Scuderia Deux Roues – Ducati 1199 Panigale – Francois/Ancelin/Teissier – 1’48.927 (Open) 43- Team GP Moto – Kawasaki ZX-10R – Prendonzan/Lanziani/Brillat – 1’49.132 (SST) 44- BI-Meca Racing Team – Kawasaki ZX-10R – Feuillee/Morat/Durant – 1’49.149 (SST) 45- Plusrace – Suzuki GSX-R 1000 – Barbancon/Jacoby/Monier – 1’49.642 (SST) 46- BMRT Moustic Moto Expert 58 – Kawasaki ZX-10R – Mange/Elbachir/Burlin – 1’49.707 (SST) 47- Team Space Moto 37 – Suzuki GSX-R 1000 – Nouvellon/Roche/Deneque – 1’49.832 (EWC) 48- Acro Racing Team – Yamaha YZF R1 – Jean/Grimber/Lucas – 1’50.377 (SST) 49- PL Performances – Suzuki GSX-R 1000 – Lepand/Delanoe/Blanchet – 1’51.154 (SST) 50- Racing Team 87 – Yamaha YZF R1 – Hamard/Viaud/Taillandier – 1’52.541 (SST) 51- JCB YDCG Racing – Kawasaki ZX-10R – Cahagnet/Deneque/Marle – 1’53.512 (SST)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy