8h Suzuka Superpole: Yoshimura Suzuki in pole con Daisaku Sakai

8h Suzuka Superpole: Yoshimura Suzuki in pole con Daisaku Sakai

F.C.C. TSR Honda 2° con Akiyoshi

Commenta per primo!

Sarà il team Yoshimura Suzuki a scattare davanti a tutti domani al via della 33° edizione della 8 ore di Suzuka. Nella Superpole, denominata “Special Stage” pur con il medesimo format ad eliminazione del World Superbike, la GSX-R 1000 #12 è stata la più veloce nella terza e decisiva sessione grazie a Daisaku Sakai, che ha avuto la meglio rispetto a Kousuke Akiyoshi con la F.C.C. TSR Honda #11. Sakai, wild card quest’anno nel WSBK a Monza e recente vincitore della 300 kilometri proprio a Suzuka, ha fermato i cronometri sul 2’07″905 scendendo sotto il muro del 2’08” soltanto nella “S3″. Sono bastati così 58 miseri millesimi per ritrovarlo in pole, leader dell’equipaggio composto da Nobuatsu Aoki e Yukio Kagayama, il più omogeneo del lotto dei partenti (sempre costantemente sul 2’08” con solo Aoki di media sul 2’09”), a questo punto designato favorito per ripetere il trionfo della passata edizione centrando il terzo trionfo negli ultimi quattro anni. Con Yoshimura Suzuki in pole c’è qualche rammarico in casa F.C.C. TSR Honda, dove è stato scelto Kousuke Akiyoshi per la Superpole rispetto a Jonathan Rea, il più veloce in assoluto nelle qualifiche ufficiali. Akiyoshi, poleman del 2009, conosce alla perfezione le Bridgestone da tempo ed è risultato il pilota da battere nella S1 ed S2, beffato per soli 58 millesimi nella decisiva S3. Poteva bastare al pilota giapponese il crono di 2’07″683 della seconda mini-sessione per ottenere la Superpole, ma non è stato in grado di ripetersi nell’ultimo turno. F.C.C. TSR Honda partirà così dalla seconda piazzola di partenza con Kousuke Akiyoshi e Jonathan Rea velocissimi, Yuki Takahashi più in difficoltà tanto da non riuscire a scendere sotto il 2’11; per l’attuale pilota Tech 3 Moto2 un difficile ritorno alla 1000cc dopo la positiva esperienza del 2008 con la HRC, all’epoca addirittura più veloce di Jonathan Rea esordiente a Suzuka. Seguiranno in griglia il Keihin Kohara Racing Team, Honda Bridgestone #33, di Makoto Tamada e Shinichi Itoh, autore di un buon 2’08″268 alla sua ultima partecipazione alla 8 ore di Suzuka vinta tre volte in passato. Equipaggio molto competitivo a scapito di HARC-PRO (Honda Bridgestone #634), con Takumi Takahashi (leader dell’All Japan Superbike) designato per la Superpole rispetto a Ryuichi Kiyonari, separati da pochi millesimi nelle qualifiche. Qualche problema per il giovanissimo Takaaki Nakagami, ex-Motomondiale classe 125cc fino al 2009 (correva con un’Aprilia del World Wide Race, squadra italiana che lo ha “svezzato”), ma non in grado di scendere sotto il 2’12. La prima “sorpresa” è il 5° tempo della Suzuki privata del Plot Faro Panthera con un determinato Osamu Deguchi (presenza fissa della JSB1000) che ha avuto ragione di Sakurai Honda, 6° con Chojun Kameya affiancato dall’australiano Wayne Maxwell. Strepitosa la prestazione di Gwen Giabbani con la Yamaha R1 Michelin Campione del Mondo Endurance in carica, 8° assoluto e ammesso alla S3 dove, purtroppo, è scivolato al suo giro veloce non potendo così ottenere un piazzamento migliore in griglia. YART partirà all’attacco con Igor Jerman e Steve Martin con l’obiettivo di conquistare punti importanti per il campionato e per migliorare il 4° posto assoluto del 2009. L’altro team europeo ammesso alla Superpole è Yamaha GMT94, 14° con David Checa sul passo del 2’12”, pronto a correre insieme a Kenny Foray e l’australiano Damian Cudlin reduce dall’esperienza in Moto2 al Sachsenring. Come risaputo fuori dalla Superpole il leader del FIM EWC Bolliger Team Switzerland, 22° con la Kawasaki #8 di Patric Muff, Horst Saiger e Roman Stamm, mentre l’unico italiano al via, Ivan Goi, scatterà 31° con l’Aprilia del D.D. Boys. La partenza è fissata per 3:30 italiane. Coca Cola Zero Suzuka 8 hours 2010 Superpole, Classifica S3 01- Yoshimura Suzuki with Eneos – Suzuki GSX-R 1000 – Daisaku Sakai – 2’07.905 02- F.C.C. TSR Honda – Honda CBR 1000RR – Kousuke Akiyoshi – 2’07.963 03- Keihin Kohara Racing Team – Honda CBR 1000RR – Shinichi Itoh – 2’08.268 04- MuSASHi RT HARC-PRO – Honda CBR 1000RR – Takumi Takahashi – 2’08.548 05- Plot Faro Panthera – Suzuki GSX-R 1000 – Osamu Deguchi – 2’09.873 06- Honda Dream RT Sakurai Honda – Honda CBR 1000RR – Chojun Kameya – 2’10.888 07- Teluru HoneyBee Racing – Honda CBR 1000RR – Hiroki Noda – 2’12.155 08- Yamaha Austria Racing Team – Yamaha YZF-R1 – Gwen Giabbani – 2’38.773

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy