8h Suzuka: proseguono i test, Jonathan Rea subito il più veloce in pista

8h Suzuka: proseguono i test, Jonathan Rea subito il più veloce in pista

Nuovi test per la 8 ore

Commenta per primo!

L’ultima sessione di test ad anticipare la disputa del weekend di gara del 25-28 luglio prossimi. A Suzuka, soltanto a pochi giorni dai test ufficiali del 3-4 luglio scorsi condizionati dalla pioggia, diverse squadre e piloti attesi protagonisti della 36esima edizione della 8 ore sono tornati in pista oggi sul celebre tracciato dell’ottovolante questa volta incontrando condizioni climatiche a dir poco favorevoli con temperature tipicamente estive.. se non più: quasi 40° la temperatura ambientale, oltre 60° dell’asfalto. Un clima torrido che non ha comportato grandi problemi ai top-team presenti, scesi in pista sin dalla primissima mattinata per affinare le armi in previsione dell’evento che nella Terra del Sol Levante vale-una-stagione ed, in certi casi, persino una carriera. Chi ha già vinto dodici mesi or sono (in qualità di primo pilota britannico nell’albo d’oro) risponde al nome di Jonathan Rea, dal 2009 protagonista del Mondiale Superbike con Ten Kate Honda, nuovamente convocato dalla HRC per capeggiare l’equipaggio #11 di F.C.C. TSR Honda, alla ricerca della terza affermazione consecutiva dopo i trionfi del 2011 (con Kousuke Akiyoshi, Ryuichi Kiyonari e Shinichi Itoh) e del 2012 con lo stesso pilota nordirlandese e Akiyoshi. Assente nelle prove di settimana scorsa, Rea non ha incontrato problemi nel trovare subito il limite della Honda CBR 1000RR Fireblade equipaggiata dagli pneumatici Bridgestone tanto da staccare in 2’08″144 il miglior crono di giornata ed, al momento, il riferimento dei test pre-evento, di poco sotto al 2’08″194 siglato mercoledì scorso da Takuya Tsuda in sella alla Yoshimura Suzuki. La Fireblade di F.C.C. TSR Honda Al quinto gettone di presenza alla 8 ore (“riserva” con il Team HRC nel 2007 e promosso titolare nel 2008, con F.C.C. TSR al via nel 2010 e 2012), Jonathan Rea nonostante una caduta alla “Degner” si è sobbarcato gran parte del lavoro di sviluppo della compagine nipponica complice l’assenza del compagno di squadra (e di trionfo nella passata edizione) Kousuke Akiyoshi, fuori gioco per la frattura alla gamba sinistra rimediata nelle qualifiche dell’All Japan Superbike a Tsukuba. Al posto del tester Honda MotoGP correrà così Ryuichi Kiyonari, quattro vittorie all’attivo alla 8 ore (nel 2011 proprio con F.C.C. TSR), presentatosi in circuito a pochi giorni dalla prova del BSB a Snetterton. Con Rea e Kiyonari si forma così un sodalizio di successo nei trascorsi proprio nel British Superbike sotto le insegne di HM Plant Honda, mentre l’altro team “satellite” HRC di HARC-PRO Honda oltre ai già annunciati Takumi Takahashi (vincitore nel 2010, tester HRC e attuale capoclassifica dell’All Japan Superbike) e Leon Haslam (al ritorno a Suzuka dopo l’esperienza con Sakurai Honda del 2008) si è affiancato Michael van der Mark, impegnato settimana scorsa nei collaudi con F.C.C. TSR, ben figurando all’esordio assoluto sul tracciato nipponico con un più che incoraggiante 2’11”. Test per Yukio Kagayama e Noriyuki Haga Definito da tempo invece l’equipaggio di Yoshimura Suzuka pronto per dare l’assalto alla quinta affermazione alla 8 ore: accanto al vincitore della JSB1000 a Tsukuba Takuya Tsuda (2’08″194 nei precedenti test, 2’08″919 oggi) e Nobuatsu Aoki correrà Joshua Brookes, presentatosi come Kiyonari in autodromo direttamente da Snetterton dove ha conquistato due podi nel BSB con TAS Suzuki. Da oltre 10 giorni sono invece nella Terra del Sol Levante i piloti del “Dream Team Kagayama”: Yukio Kagayama, Noriyuki Haga ed il leggendario Kevin Schwantz, con il texano che ha avvicinato di 3″ i tempi dei migliori (e di 2″ del proprio compagno di squadra Kagayama in 2’09″190), di buon auspicio per questo eccezionale ritorno alle corse a 18 anni dal ritiro annunciato al Mugello nel 1995. Propositi ambiziosi per la Suzuki, altrettanto in Yamaha che ha puntato tutto sull’equipaggio #7 dei Campioni del Mondo Endurance 2009 di Yamaha Austria (oggi “Monster Energy Yamaha YART”) con gli “aussie” Broc Parkes e Josh Waters (protagonista nell’ultimo biennio con Yoshimura) affiancati dal Campione JSB1000 in carica, tester Yamaha MotoGP e sensazionale poleman della passata edizione Katsuyuki Nakasuga. In questi test proprio quest’ultimo è sceso in pista con la R1 del Yamaha YSP Racing Team, compagine con la quale milita nell’All Japan Superbike (con pneumatici Bridgestone e non Michelin), staccando il secondo crono di giornata in 2’08″345. Shinichi Itoh al rientro con TOHO Racing A proposito dell’All Japan Superbike, “ospite” di questi test pre-8 ore con il “sempreverde” Akira Yanagawa e Kazuki Watanabe (promosso in JSB1000 con il titolo J-GP2 in tasca) il Team Green, emanazione diretta del Reparto Corse KHI di Akashi, ma che per il quinto anno consecutivo ha deciso di non prender parte all’evento. Un’assenza di rilievo, un ritorno eccellente invece quello di Shinichi Itoh, nuovamente al via dopo il ritiro annunciato nel 2011 accettando l’offerta di Tatsuya Yamaguchi, TOHO Racing e Moriwaki Engineering per ripetere l’eccezionale (e per certi versi fortunoso) secondo posto della passata edizione. Da segnalare infine la presenza ai test dei Campioni del Mondo EWC in carica del Suzuki Endurance Racing Team, assenti settimana scorsa per delle prove private in Francia, con l’equipaggio formato da Vincent Philippe, Anthony Delhalle e Julien Da Costa per il momento autori di un miglior riferimento cronometrico in 2’10″706. Gli ultimi test ufficiali pre-evento della 8 ore di Suzuka 2013 si concluderanno domani, anche se diverse squadre hanno chiesto la disponibilità per provare anche nella giornata di giovedì 11 luglio. Coca-Cola Zero Suzuka 8 hours 2013 Official Test, i tempi dei Top-Team di martedì 9 luglio 01- F.C.C. TSR Honda – Honda CBR 1000RR – Rea/Kiyonari – 2’08.144 02- MuSASHi RT HARC-PRO Honda – Honda CBR 1000RR – Takahashi/Haslam/van der Mark – 2’08.877 03- Yoshimura Suzuki Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – Tsuda/Aoki/Brookes – 2’08.919 04- Team Kagayama – Suzuki GSX-R 1000 – Kagayama/Haga/Schwantz – 2’09.190 05- TOHO Racing with Moriwaki – Honda CBR 1000RR – Yamaguchi/Itoh – 2’10.094 06- Suzuki Endurance Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – Philippe/Delhalle – 2’10.706 07- MotoMap Supply – Suzuki GSX-R 1000 – Konno/Teramoto – 2’10.794 08- EVA RT Test Type-01 Trick Star – Kawasaki ZX-10R – Serizawa/Deguchi/Izutsu – 2’10.859 09- Honda Dream RT Sakurai Honda – Honda CBR 1000RR – Stauffer/Hook – 2’11.749 10- Honda Team Asia – Honda CBR 1000RR – Tamada/Azlan – 2’13.029 11- RS-Itoh & Asia – Kawasaki ZX-10R – Higashimura/Iwasaki/Murakami – 2’13.083 I tempi delle squadre dell’All Japan Superbike 01- Katsuyuki Nakasuga – Yamaha YSP Racing Team – Yamaha YZF R1 – 2’08.345 02- Akira Yanagawa – Team Green – Kawasaki ZX-10R – 2’08.470 03- Kazuki Watanabe – Team Green – Kawasaki ZX-10R – 2’09.243

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy