8h Oschersleben: Suzuki S.E.R.T. in pole, BMW Motorrad France 2°

8h Oschersleben: Suzuki S.E.R.T. in pole, BMW Motorrad France 2°

Yamaha YART 3° nelle qualifiche

Commenta per primo!

Un assalto alla pole risoltosi soltanto per una questione di millesimi. Alla 8 ore di Oschersleben, penultimo appuntamento stagionale del Mondiale Endurance targato FIM nell’ambito della “German Speedweek” alla Motorsport Arena di Oschersleben, i Campioni del Mondo in carica del Suzuki Endurance Racing Team (S.E.R.T.) si sono aggiudicati la seconda pole stagionale dopo il Bol d’Or grazie ad una media sul giro dei tre piloti dell’equipaggi in 1’26″982, soltanto 82/1000 meglio rispetto al team BMW Motorrad France Team Thevent. Se il penta-iridato Endurance Vincent Philippe (1’26″672) e Anthony Delhalle (1’26″955) non sono stati in grado di migliorare i riferimenti cronometrici conseguiti nella giornata di ieri, è risultato decisivo il crono di 1’27″319 siglato dall’ex pilota ufficiale Suzuki del World e British Superbike Yukio Kagayama, pochi millesimi meglio rispetto all’1’27″378 delle Qualifiche 1, sufficiente per condurre la compagine di Dominique Meliand in pole position. Le hanno provate tutte in BMW Motorrad France per strappare ai diretti avversari nella corsa al titolo questa preziosa pole position, ma l’esposizione della bandiera rossa nel corso della seconda sessione causata dall’incidente di Roman Stamm (Bolliger Team Switzerland, nessuna conseguenza per il pilota, ma distrutta la Kawasaki Ninja ZX-10R #8) ha abortito sul nascere il “time attack” di Damian Cudlin, impossibilitato a migliorare l’1’26″770 sprecando una Michelin da tempo a disposizione, con il risultato di ritrovare la BMW S1000RR #99 in seconda piazza nonostante il netto miglioramento di Erwan Nigon, al contrario di Sebastien Gimbert (confermatosi in 1’27″369) in grado di abbassare di 8/10 l’1’27″808 siglato ieri fino a raggiungere un più che apprezzabile 1’27″053. Suzuki, BMW, ma anche Yamaha con i Campioni del Mondo 2009 di YART (oggi “Monster Energy Yamaha YART”) in terza posizione grazie ad uno strepitoso Katsuyuki Nakasuga, tester Yamaha MotoGP, bi-Campione All Japan Superbike e poleman alla 8 ore di Suzuka, nuovamente il più veloce in assoluto con un significativo 1’26″397 sotto di oltre 1″ rispetto ai team-mate Igor Jerman (1’27″518) e Steve Martin (1’27″681). La R1 #7 Michelin scatterà così dalla terza casella affiancata dall’altra Yamaha di GMT94 con David Checa (1’27″530) e Kenny Foray (1’27″380) reduci dal terzo posto alla 8 ore di Suzuka, per l’occasione affiancati da Gwen Giabbani (1’27″647) “in prestito” da YART al posto dell’infortunato pluri-iridato EWC Matthieu Lagrive. A completare il lotto delle squadre dalle ambizioni iridate figura in quinta posizione Honda TT Legends, 2° in campionato a soli 5 punti da Suzuki S.E.R.T., al miglior risultato effettivo in qualifica della stagione grazie ai riferimenti acquisiti nei test privati ad Oschersleben dello scorso mese di luglio e ad un competitivo trio composto dagli australiani Jason O’Halloran (1’27″568) e Cameron Donald (1’28″853) più il leggendario 19 volte vincitore al TT John McGuinness, attestatosi sull’1’27″739, un pò amareggiato dal dover saltare il concomitante Ulster Grand Prix per i prioritari impegni di Honda Motor Europe nel Mondiale Endurance. Detto della rovinosa caduta di Roman Stamm del Bolliger Team Switzerland, passando alle Superstock della FIM Endurance World Cup (di ritorno in pista dopo l’assenza forzata di Suzuka) la Suzuki GSX-R 1000 del Starteam 67 conquista la pole grazie ai protagonisti del Championnat de France Superbike Claude Lucas e Jonathan Hardt addirittura 6° assoluti, seguiti dal Qatar Endurance Racing Team (con la Suzuki #95 affidata al qatariota Nasser Al Malki, l’ex campionessa europea Nina Prinz e Anthony West direttamente dal Mondiale Moto2) con il trio in corsa per il titolo di categoria AM Moto Racing Competition, BMW Penz13 e Motors Events più staccati. Se Gianluca Vizziello è 15° (7° SST) con la Yamaha DG Sport, il team No Limits di Moreno Codeluppi con la Suzuki #44 affidata ad Alessio Aldrovandi (1’29″332), Simone Saltarelli (1’29″585) e Cristiano Erbacci (1’31″928) chiude in 18esima posizione assoluta e 9° tra le Superstock, distanziando l’altra compagine tricolore del Mondiale Endurance, MCS Racing Ipone, 24esima davanti alla KTM RC8R del team Battle Crew iscritta nella classe “Open”. L’edizione 2012 della 8 ore di Oschersleben prenderà il via domani alle 14:00 in punto con l’arrivo comprensibilmente previsto alle 22:00 locali in notturna. FIM Endurance World Championship 2012 German Speedweek 8h Oschersleben, Classifica Qualifiche 01- Suzuki Endurance Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – Philippe/Delhalle/Kagayama – 1’26.982 (EWC) 02- BMW Motorrad France Team Thevent – BMW S1000RR – Gimbert/Cudlin/Nigon – + 0.082 (EWC) 03- Monster Energy Yamaha YART – Yamaha YZF R1 – Jerman/Martin/Nakasuga – + 0.217 (EWC) 04- Yamaha France GMT94 Michelin – Yamaha YZF R1 – Checa/Foray/Giabbani – + 0.537 (EWC) 05- Honda TT Legends – Honda CBR 1000RR – Donald/McGuinness/O’Halloran – + 1.071 (EWC) 06- Starteam 67 – Suzuki GSX-R 1000 – Lucas/Hardt – + 1.566 (SST) 07- Maco Racing Team – Yamaha YZF R1 – Junod/Black/De Carolis – + 1.653 (EWC) 08- Q.E.R.T. – Suzuki GSX-R 1000 – West/Prinz/Al Malki – + 1.879 (SST) 09- Bolliger Team Switzerland – Kawasaki ZX-10R – Saiger/Stamm/Tangre – + 1.955 (EWC) 10- AM Moto Racing Competition – Suzuki GSX-R 1000 – Loiseau/Maitre/Masson – + 2.243 (SST) 11- Penz13 Kraftwerk Herpigny – BMW S1000RR – Vallcaneras/Filla/Fastre – + 2.481 (SST) 12- Motors Events AMT – Suzuki GSX-R 1000 – Guittet/Dietrich/Savary – + 2.483 (SST) 13- 3D Endurance Moto Center – Kawasaki ZX-10R – Debise/Echard/Di Carlo – + 2.504 (SST) 14- Yamalube Folch Endurance – Yamaha YZF R1 – Ribalta/Tizon/Gasca – + 2.506 (EWC) 15- DG Sport Herock – Yamaha YZF R1 – Van Keymeulen/Cudlin/Vizziello – + 2.579 (SST) 16- Atomic Motorsport – Suzuki GSX-R 1000 – Egea/Jond/Diss – + 2.735 (SST) 17- No Limits Motor Team – Suzuki GSX-R 1000 – Aldrovandi/Erbacci/Saltarelli – + 3.266 (SST) 18- Motoracingparts Penz13 – BMW S1000RR – Wildisen/Seidel – + 3.336 (SST) 19- Team R2CL – Suzuki GSX-R 1000 – Chevaux/Buisson/Prulhiere – + 3.571 (EWC) 20- Pegase Racing – BMW S1000RR – Bounoua/Florsch/Schmitt – + 3.605 (Open) 21- TSV Volpke by Schubert – BMW S1000RR – Bergau/Reichamann/Stuppi – + 3.702 (Open) 22- RS Speedbikes Racing – BMW S1000RR – Albrecht/Hanke/Kollan – + 4.410 (Open) 23- Motobox Kremer by Shell – Suzuki GSX-R 1000 – Scherrer/Paavilainen/Szalai – + 4.633 (EWC) 24- MCS Racing Ipone – Suzuki GSX-R 1000 – Saseta/Erceg/Pedoni – + 4.683 (SST) 25- KTM Endurance Battle Crew 53 – KTM RC8R – Helldobler/Matias/Schmidt – + 5.207 (Open) 26- Ecurie Chrono Sport – Kawasaki ZX-10R – Herveux/Pibolleau/Bergeron – + 7.484 (SST) 27- Union Lilja Racing – BMW S1000RR – North/Lilja – + 7.522 (EWC) 28- Flemmbo Dijamant Serbia – Kawasaki ZX-10R – Dehaye/Perisic/Demarey – + 7.607 (EWC) 29- 2Fast4you by Sven4Race – Yamaha YZF R1 – Behrendt/Schoder/Hoffelner – + 9.663 (Open) 30- Evers Zab Endurance – Triumph Daytona 675R – Evers/Karthin/Horvarth – + 10.424 (Open) Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy