8h Oschersleben Qualifiche 2: Yamaha YART torna in pole position

8h Oschersleben Qualifiche 2: Yamaha YART torna in pole position

Si conferma Reiterberger al top

Commenta per primo!

La loro gara “di casa”, da vivere senza alcuna pressione di classifica complice il doppio-zero rimediato tra la 24 Heures Moto Le Mans e la 8 ore di Suzuka. Sarà l’equipaggio di YART, acronimo di Yamaha Austria Racing Team oggi “Monster Energy Yamaha YART”, a scattare dalla pole domani alle 12:00 nell’edizione 2015 della 8 ore di Oschersleben, terzo di quattro eventi del Mondiale Endurance che potrebbe persino risultare decisivo per l’assegnazione del titolo iridato EWC. Confermato il medesimo equipaggio di Suzuka con Broc Parkes, Ivan Silva e Sheridan Morais (in sostituzione dell’infortunato Max Neukirchner) ai comandi della Yamaha YZF R1 #7 gommata Pirelli, la struttura di Mandy Kainz si riappropria di una pole position che mancava da quasi due anni, nello specifico dall’edizione 2013 della 8 ore di Suzuka, all’epoca grazie ad un giro “super” di Katsuyuki Nakasuga. In virtù di questa pole YART può recitare domani nella 8 ore in programma dalle 12:00 alle 20:00 il ruolo di “arbitro” della sfida-mondiale tra Yamaha GMT94 e Suzuki S.E.R.T., rispettivamente 3° e 7° in griglia nonchè separati da 29 punti in classifica (su potenziali 95 ancora in palio tra Oschersleben ed il Bol d’Or), ma che avranno il loro bel daffare nel battere diversi concorrenti a dir poco agguerriti nei 3.996 metri dell’impianto tedesco. Primi fra tutti i piloti di Yamaha Austria con Broc Parkes, il quale ha rinunciato al concomitante programma nel British Superbike con Milwaukee Yamaha per correre nell’Endurance, autore di un best lap personale in 1’26″666, meglio rispetto a Ivan Silva (1’27″313, vincitore a Oschersleben nel 2008 con Kawasaki France), ma non rispetto a Sheridan Morais il cui 1’26″642 ha permesso una “media” sul giro di 1’26″873 sufficiente per garantirsi la pole position con 2/10 di margine rispetto ai poleman di Le Mans, il Team Kawasaki SRC. A sua volta fuori dai giochi-campionati, i piloti di Gilles Stafler con la Kawasaki Ninja ZX-10R #11 Pirelli hanno prodotto una media sul giro di 1’27″108 frutto dell’1’27″293 di Gregory Leblanc, dell’1’27″682 di Matthieu Lagrive e soprattuto dell’1’26″351 di Fabien Foret, il più veloce in assoluto nel proprio gruppo (3°) di appartenenza ad un soffio dall’odierno primato di 1’26″330 siglato da un sensazionale Markus Reiterberger. Già artefice della pole 2014 di BMW Penz13.com (all’epoca con una BMW S1000RR Superstock!), il Campione 2013 e 2015 dell’IDM Superbike si è ripetuto questa volta con una S1000RR preparata secondo le specifiche EWC garantendo alla compagine di Rico Penzkofer il quarto posto in griglia, preceduti di un soffio dai Campioni del Mondo in carica di Yamaha GMT94 con David Checa, Kenny Foray e Mathieu Gines qualificatisi 3°. Il trio di Christophe Guyot domani cercherà di riconquistare una vittoria che ad Oschersleben manca dal 2004, ma soprattutto recuperare parte dei 29 punti di svantaggio in classifica rispetto a Suzuki S.E.R.T., secondo consuetudine concentratisi più sul trovare il giusto bilanciamento della GSX-R 1000 #30 in ottica-gara staccando con Vincent Philippe, Anthony Delhalle ed Etienne Masson (per quest’ultimi due scivolate ieri nel corso delle Qualifiche 1) il settimo crono, preceduti anche dai vincitori dell’edizione 2014 di Honda Racing, 5° con Julien Da Costa, Sebastien Gimbert e Freddy Foray. Tra di loro si è intromessa un’altra BMW S1000RR, nello specifico la #48 del Volpker NRT48 Schubert Motors con supporto tecnico-logicistico di Penz13, in pole tra le Superstock grazie alla comprovata velocità del giovane austriaco Marco Nekvasil (Campione IDM Superstock 2014), Dominik Vincon e Stefan Kerschbaumer, addirittura sesti assoluti con S.E.R.T., Kawasaki Bolliger e lo Junior Team Suzuki LMS (leader della FIM Endurance World Cup riservata alla classe Stock) a seguire. Nella top-10 resta un “tocco” di tricolore grazie a Gianluca Vizziello, con il suo 1’28″301 artefice del decimo tempo della Yamaha #14 iscritta dal Maco Racing Team, tra i numerosi nostri portabandiera al via della German Speedweek. Oltre al vice-Campione Europeo Superstock 1000 2004 si segnala in 14° posizione con la Suzuki dell’Atomic Moto Virus il sempreverde Giovanni Bussei (1’28″916), 21° Emiliano Bellucci (1’30″877) con la Kawasaki #46 del Flembbo Leader Team recentemente condotta alla 8 ore di Suzuka, 30° assoluti e 12° di classe Superstock il No Limits Motor Team di Moreno Codeluppi con la Suzuki GSX-R 1000 #44 affidata a Niccolò Rosso (1’31″091), Cristiano Ascanio (1’32″231) e Marco Passerelli (1’35″386). Da segnalare come ultim’ora la presenza al Team R2CL di Nina Prinz, due volte campionessa europea, la quale ha staccato un crono di 1’32″254 nel corso delle Qualifiche 2 del Gruppo 3. FIM Endurance World Championship 2015 8 hours of Oschersleben, Classifica Qualifiche 01- Monster Energy Yamaha YART – Yamaha YZF R1 – Parkes/Silva/Morais – 1’26.873 (EWC) 02- Team Kawasaki SRC – Kawasaki ZX-10R – Leblanc/Lagrive/Foret – 1’27.108 (EWC) 03- GMT94 Yamaha – Yamaha YZF R1 – Checa/Foray/Gines – 1’27.553 (EWC) 04- BMW Motorrad Penz13.com – BMW S1000RR – Reiterberger/Mackels/Vallcaneras – 1’27.606 (EWC) 05- Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP – Da Costa/Gimbert/Foray – 1’27.644 (EWC) 06- Volpker NRT48 Schubert – BMW S1000RR – Nekvasil/Vincon/Kerschbaumer – 1’27.661 (SST) 07- Suzuki Endurance Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – Philippe/Delhalle/Masson – 1’27.664 (EWC) 08- Team Bolliger Switzerland – Kawasaki ZX-10R – Saiger/Stamm/Salchaud – 1’28.201 (EWC) 09- Junior Team Suzuki LMS – Suzuki GSX-R 1000 – Guittet/Black/Maitre – 1’28.247 (SST) 10- Maco Racing Team – Yamaha YZF R1 – Vizziello/Jerman/Dos Santos – 1’28.674 (EWC) 11- Tati Team Beaujolais – Kawasaki ZX-10R – Enjolras/Tangre/Savary – 1’28.783 (SST) 12- Team April Motors Events – Suzuki GSX-R 1000 – Fastre/Cudlin/Casas – 1’28.826 (EWC) 13- National Motos – Honda CBR 1000RR SP – Suchet/Junod/Bulle – 1’28.976 (EWC) 14- Atomic Moto Virus – Suzuki GSX-R 1000 – Egea/Gucciardi/Bussei – 1’29.018 (SST) 15- Team Traquer Louit Moto 33 – Kawasaki ZX-10R – Pilot/Jonchiere/Berchet – 1’29.290 (SST) 16- Prime Factors Racing – BMW S1000RR – Mason/Burrell/Cappella – 1’29.327 (SST) 17- Starteam PAM Racing – Suzuki GSX-R 1000 – Longearet/Hardt/Lucas – 1’29.342 (SST) 18- AM Moto Racing – Suzuki GSX-R 1000 – Loiseau/Ayer/Camus – 1’29.475 (SST) 19- Yamaha Viltais Experience – Yamaha YZF R1 – Buisson/Maurin/Gerard – 1’29.563 (SST) 20- RS Speedbikes Racing – BMW S1000RR – Albrecht/Lowe/Kollan – 1’29.693 (Open) 21- Flembbo Leader Team – Kawasaki ZX-10R – Prosenik/Cudeville/Bellucci – 1’29.722 (EWC) 22- Team R2CL – Suzuki GSX-R 1000 – Giabbani/Storrar/Prinz – 1’30.165 (EWC) 23- Jackson Racing – Honda CBR 1000RR SP – McGuinness/Cummins/Stewart – 1’30.538 (SST) 24- Aprilia Grebenstein – Aprilia RSV4 – Uhlig/Schwarz/Buhn – 1’30.829 (Open) 25- Ecurie Chrono Sport 1 – Kawasaki ZX-10R – Pagani/Saive/Perdriat – 1’30.997 (SST) 26- Bertl K. Racing – Yamaha YZF R1 – Kemmer/Kemmer/Grasmugg – 1’31.503 (EWC) 27- Motobox Kremer Racing – Suzuki GSX-R 1000 – Scherrer/Paavilainen/Skach – 1’31.884 (EWC) 28- msd-steeldesign.de – BMW S1000RR – Bitter/Mester/Eickelmann – 1’32.250 (Open) 29- Ecurie Chrono Sport 2 – Kawasaki ZX-10R – Hugot/Herveux/Ferre – 1’32.601 (EWC) 30- No Limits Motor Team – Suzuki GSX-R 1000 – Rosso/Ascanio/Passerelli – 1’32.902 (SST) 31- Evers ZAB Endurance – MV Agusta F4 – Schnieders/Borgelt/Evers – 1’33.163 (Open) 32- Scuderia Wamps Ducati – Ducati 1199 Panigale R – Teissier/Royer/Geslin – 1’33.192 (EWC) 33- Team Endurance 67 – Kawasaki ZX-10R – Bonnet/Bosson/Bosson – 1’34.014 (SST) 34- BIPRO Legends – Suzuki GSX-R 1000 – Genscher/Lehmann/Lemmermann – 1’34.174 (Open) 35- Moto Active Sport – Kawasaki ZX-10R – Pigeon/Pigeon/Auzoux – 1’34.630 (SST) 36- Frostbeulen Racing – Ducati 1199 Panigale S – Backer/Mockenhaupt/Wilhelm – 1’34.904 (Open) Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130) Diretta TV esclusiva ed integrale della 8 ore di Oschersleben 2015 sabato 22 agosto a partire dalle 11:50 su Eurosport 2, Canale 211 Sky (disponibile per gli abbonati ai pacchetti Sky TV o Sky Sport), Canale 373 di Mediaset Premium (disponibile per gli abbonati Premium Calcio&Sport).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy