24h Le Mans: al via la 34° edizione, Kawasaki, BMW, Suzuki e Honda all’attacco

24h Le Mans: al via la 34° edizione, Kawasaki, BMW, Suzuki e Honda all’attacco

Classico appuntamento

Commenta per primo!

Sul tracciato “Bugatti” della Sarthè questo fine settimana si disputa la 34° edizione della 24 Heures Moto di Le Mans, quarto appuntamento stagionale del Mondiale Endurance, ma soprattutto una delle grandi classiche delle corse di durata. In una “porzione” del tracciato utilizzato dalla 24 ore automobilistica (non c’è il lungo rettilineo del Hunaudieres: si corre sullo stesso circuito adottato dalla MotoGP), Le Mans dal 1978 ospita una maratona motociclistica che, di anno in anno, ha coinvolto sempre più il pubblico in pista, arrivando addirittura a sfiorare i numeri di presenze degli altri principali eventi della Sarthè. Con 62 equipaggi regolarmente iscritti per 55 posti disponibili ed una situazione di campionato avvincente, la 34° edizione prospetta spettacolo in pista ed un pronostico incerto come non mai, ripensando ai clamorosi colpi di scena che hanno caratterizzato la contesa lo scorso anno. Cambiando data nel calendario iridato, complice lo “scambio” con il Bol d’Or per non compromettere le concomitanze con MotoGP (Le Mans) e Mondiale Superbike (Magny Cours), i principali top-team del FIM Endurance World Championship affronteranno l’evento non più da prova inaugurale della stagione, bensì come round quasi decisivo per la corsa al titolo iridato. Con il Bol d’Or, Albacete e Suzuka andate in archivio, cancellata per problemi organizzativi la trasferta del 21 agosto a Donington Park, Le Mans si riserva di dar vita ad una selezione per la vittoria finale con più soltanto la 8 ore di Doha a novembre da disputarsi. Chi può recitare il ruolo di “arbitro” di questo confronto è senza dubbio il Team Kawasaki SRC, detentore del trofeo, seppur con una differente denominazione (ex-Gilles Stafler Racing) per la struttura di riferimento Kawasaki France. Nel 2010, al culmine di un lungo digiuno durato 11 anni dall’ultima affermazione datata 1999 (all’epoca vinse la Kawasaki ZX-7RR condotta dal compianto Steve Hislop, Chris Walker e Bertrand Sébileau), Kawasaki GSR riuscì a conquistare la vittoria sfruttando le disavventure di Suzuki S.E.R.T. (fuori gioco alla 2° ora per un clamoroso incidente con un doppiato) ed i problemi tecnici incontrati da YART e GMT94, dando seguito alla pole position conseguita nella giornata del venerdì. Julien Da Costa, Gregory Leblanc e Olivier Four consegnarono alla casa di Akashi la 9° affermazione a Le Mans, garantendosi la riconferma in equipaggio quest’anno con la chiara intenzione di ripetersi sempre con pneumatici Pirelli e, soprattutto, la disponibilità della nuova Ninja ZX-10R. In più, come “riserva” di lusso ci sarà Guillaume Dietrich, ex-SERT, già due volte vincitore a Le Mans salvo incappare in prima persona nel brutale crash con un doppiato nella scorsa edizione (e conseguente lungo stop per infortunio) Tornando alla più stretta attualità, nei “Pre-Test” del mese scorso Da Costa è riuscito a strappare il miglior riferimento cronometrico anche a scapito del Suzuki Endurance Racing Team (S.E.R.T.) dai 10 successi a Le Mans, mancando sul gradino più alto del podio (strano da dirsi per la pluri-decorata compagine di Dominique Meliand) addirittura dal 2008. Con la Suzuki GSX-R 1000 #1 gommata Dunlop ci saranno quattro piloti in lizza per tre posti in squadra: sicuri Vincent Philippe (vincitore nel 2003) e Freddy Foray (assente a Suzuka), si contenderanno l’ultimo slot l’ex vincitore della 8 ore di Suzuka Daisaku Sakai e Anthony Delhalle, convincente all’esordio con SERT al Bol d’Or. A Magny Cours la formazione 13 volte Campione del Mondo ha letteralmente dominato la contesa, confermandosi ancora una volta riferimento assoluto per le maratone di 24 ore grazie ad una ventennale esperienza sui campi di gara. Non è stato così nei due successi eventi di Albacete e Suzuka, dove il potenziale velocistico di casa BMW Motorrad France 99 ha fatto (a tratti “di molto”) la differenza. Lo scorso anno con Honda e con la denominazione BMP Elf 99 Racing Team, la struttura di Michael Bartholemy in poco meno di 12 mesi ha reso la S1000RR gommata Michelin una moto vincente tanto da consegnare alla casa di Monaco ad Albacete la prima affermazione assoluta in un campionato del mondo, sfiorare il podio a Suzuka (strepitoso 4° posto finale, primi tra i team dell’EWC e non diretta emanazione dei costruttori giapponesi), ritrovandosi oltretutto al comando della classifica di campionato con 6 punti di vantaggio proprio sulla Suzuki. Il neo bi-campione francese Superbike Sebastien Gimbert (vincitore a Le Mans nel 2000, 2002 e 2005 tra Honda France, Suzuki SERT e Yamaha GMT94), Erwan Nigon ed il fenomenale australiano Damian Cudlin cercheranno di riconfermare il podio del Bol d’Or con una BMW S1000RR protagonista di una cura dimagrante di ben 8 kilogrammi, dal propulsore iper-performante (tanto da esser adottato per la ciclistica Suter-BMW della MotoGP/CRT 2012) e con una squadra “internazionale” (tecnici e meccanici da Francia, Austria, Germania e Spagna) ormai rodata e pronta al successivo step: puntare alla vittoria anche ad una 24 ore. Nonostante la limitata esperienza, il team BMW #99 senza dubbio rientra tra i potenziali favoriti per la vittoria in buona compagnia di GMT94 (trionfo nel 2007, oggi ai nastri di partenza con la R1 affidata a David Checa, Matthieu Lagrive e Kenny Foray) e Yamaha Austria, formazione riconosciuta come “Monster Yamaha YART” che proprio nei test pre-gara ha perso il proprio “capitano” Gwen Giabbani per infortunio. Fuori gioco con una spalla lussata, in sostituzione accanto a Steve Martin e Igor Jerman è stato chiamato Loris Baz, talento emergente del motociclismo d’Oltralpe (exploit velocistici nel British Superbike, titolo Europeo Superstock 600 nel 2008), all’esordio assoluto nell’Endurance a soli 18 anni di età. Pilota e squadra (vittoriosa nel 2009) da seguire nella lotta alla vittoria, puntano invece alla top-5 una vasta schiera di squadre regolarmente iscritte all’evento. Dai vice-campioni del mondo del Bolliger Team Switzerland (Kawasaki #8 affidata a Jerome Tangre, Roman Stamm e Horst Saiger) al YMES Folch Endurance (Yamaha R1 #4 per Ribalta, Vallcaneras, Rita) passando per il RAC 41, sul podio lo scorso anno, al rientro da formazione satellite Yamaha France dopo uno stop dovuto alla tragica scomparsa del team manager Arnaud Larose. Da evidenziare anche la nuova avventura di Honda TT Legends con quel fenomeno (vera e propria leggenda) di John McGuinness affiancato da Keith Amor e Cameron Donald (non da Steve Plater tuttora in infermeria), pronti a dare il massimo per ripetere l’eccezionale 5° posto all’esordio ad una 24 ore lo scorso mese di aprile al Bol d’Or. Oltre alla vittoria assoluta sul circuito della Sarthè si prospetta una grande bagarre nella Superstock (o Stocksport, se preferite): assente il Qatar Endurance Racing Team detentore del trofeo, punteranno alla vittoria anche in prospettiva campionato il Team Motors Events (Suzuki #50) ed il Van Zon Boenig Motorsport School (BMW #13), senza scordarci del Junior Team Suzuki LMS in cerca del riscatto dopo un Bol d’Or da dimenticare. Punta al podio, e non è un pensiero utopisto, il nostro team No Limits con la Suzuki #44 affidata a Simone Saltarelli, Alessio Aldrovandi e Victor Casas, già conseguito nella precedente 8 ore di Albacete riscattando un Bol d’Or sfortunato. Cerca punti importanti per la classifica invece l’altra formazione tricolore presente nel Mondiale Endurance, MCS Racing Ipone, 4° in campionato con la Suzuki #411 affidata a Emiliano Bellucci, Janez Prosenik e Michael Savary. Da seguire con curiosità due Superbike italiane al via della maratona di Le Mans: la MV Agusta F4 #116 del Team Raffin Motos e la Aprilia RSV4 Factory #6 del Le Mans 2 Roues, comprensibilmente iscritte alla classe “Open” dove l’originale Metiss è destinata a stupire ancora una volta.. 34ème 24 Heures Moto Le Mans Il Programma completo Giovedì 22 settembre 12.30 – 14.30: Prove Libere 16.30 – 17.00: Qualifiche 1 Pilota 1 17.10 – 17.40: Qualifiche 1 Pilota 2 17.50 – 18.20: Qualifiche 1 Pilota 3 18.30 – 19.00: Qualifiche 1 Pilota 4 21.00 – 22.00: Prove Libere in notturna Venerdì 23 settembre 11.00 – 11.30: Qualifiche 2 Pilota 1 11.40 – 12.10: Qualifiche 2 Pilota 2 12.20 – 12.50: Qualifiche 2 Pilota 3 13.00 – 13.30: Qualifiche 2 Pilota 4 Sabato 24 settembre 10.30 – 11.15: Warm Up 15.00: Partenza Domenica 25 settembre 15.00: Arrivo Elenco iscritti EWC/Stock/Open 1- Suzuki Endurance Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – Philippe/Foray/Delhalle (EWC) 2- Team R2CL – Suzuki GSX-R 1000 – Capela/De Laville/Chausse (EWC) 4- YMES Folch Endurance – Yamaha YZF R1 – Ribalta/Vallcaneras/Rita (EWC) 6- Aprilia Le Mans 2 Roues – Aprilia RSV4 – Lerat/Parisse/Le Bail (Open) 7- Monster Yamaha YART – Yamaha YZF R1 – Jerman/Martin/Baz (EWC) 8- Bolliger Team Switzerland – Kawasaki ZX-10R – Saiger/Stamm/Tangre/Chabasseau (EWC) 9- DG Sport – Yamaha YZF R1 – Depoorter/Monge/Dos Santos/Schouten (Stock) 10- Infini Team – Kawasaki ZX-10R – Holub/Devoyon/Longearet (EWC) 11- Kawasaki SRC – Kawasaki ZX-10R – Da Costa/Leblanc/Four/Dietrich (EWC) 13- Van Zon Boenig – BMW S1000RR – Fastre/Daemen/Filla/Vos (Stock) 14- Maco Racing Team – Yamaha YZF R1 – Pridmore/Junod/Black/Kuzma (EWC) 15- SH Technologie Scrubs – BMW S1000RR – Jaulneau/Pouhair/Chevaux (EWC) 17- AMD Competition – Kawasaki ZX-10R – Landreau/Perrin/Gaufreteau/Gomez (Stock) 18- Team 18 Sapeurs Pompiers – BMW S1000RR – Molinier/Prulhiere/Briere (EWC) 24- 3D Endurance Moto Center – Kawasaki ZX-10R – Geers/Deletrez/Camus/De Tournay (Stock) 27- TRT 27 City Bike – Suzuki GSX-R 1000 – Houssin/Hedelin/LOngearet/Szalai (EWC) 31- Boenig Penz13 – BMW S1000RR – Matsushita/Mizera/Bachler/Penzkofer (Stock) 33- Louit Moto Mail Performance – Kawasaki ZX-10R – Dumain/Cuzin/Mahias (Stock) 38- TMS Racing – Suzuki GSX-R 1000 – Henriques/Gaillard/Rulfo (Stock) 41- RAC 41 – Yamaha YZF R1 – Brivet/Echard/Plancassagne (EWC) 44- No Limits Motor Team – Suzuki GSX-R 1000 – Aldrovandi/Saltarelli/Casas (Stock) 45- Metiss JLC Moto – Metiss – Michel/Huvier/Cheron (Open) 48- Need for Speed Team Schubert – BMW S1000RR – Bergau/Kanfholt/Stuppi (Stock) 50- Team Motors Events – Suzuki GSX-R 1000 – Gines/Bocquet (Stock) 51- Chrono Sport – Kawasaki ZX-10R – Pilot/Aubry/Feneuil/Carnette (Stock) 52- Biker Syndicate Racing – Honda CBR 1000RR – Suchet/Ayer/Gold/Leau (Stock) 53- Afopa Groupe CCI Formation – Yamaha YZF R1 – Riotto/Yvin/Girard/Dupuy (EWC) 55- National Motos – Honda CBR 1000RR – De Carolis/Jonchiere/Masson (EWC) 58- Carabiniers Racing Team – Kawasaki ZX-10R – Maccio/Zanetto/aquin/Salvi (Stock) 60- Track Team Zone Rouge – Yamaha YZF R1 – Sinke/De Wit/Van Mall/Nicmans (EWC) 61- Normand’Urance – Suzuki GSX-R 1000 – Ongaro/Le Royer/Martins/Chamaret (Stock) 63- Team AZ Moto Expert – Suzuki GSX-R 1000 – Mezard/Mau/Navarette/Bounnier (Stock) 65- Motobox Kremer – Suzuki GSX-R 1000 – Gaziello/Scherrer/Paavilainen (EWC) 66- Racing Team Sarazin – Kawasaki ZX-10R – Guerouah/Kokes/Barbancon/Bernon (Stock) 67- M-Sports Performance – Suzuki GSX-R 1000 – Andersen/North/Rothlaan/Lilja (EWC) 68- Atomic Motorsport – Suzuki GSX-R 1000 – Muteau/Lalevee/Jond (Stock) 71- Michelin Power Cup – Yamaha YZF R1 – Roubaud/Grippi/Schmidt/Bergeron (Stock) 72- Junior Team Suzuki LMS – Suzuki GSX-R 1000 – Guittet/Enjolras/Napoleone/Tangre (Stock) 74- Motoplanete Racing Team – Yamaha YZF R1 – Mecene/Goetschy/Cancade/Ferre (EWC) 77- Honda TT Legends – Honda CBR 1000RR – McGuinness/Amor/Donald (EWC) 78- Conflans Motos – Yamaha YZF R1 – Enault/Hubert/Grilli/Tosolini (Stock) 83- Maccio Racing – Kawasaki ZX-10R – Maurin/Richier/Moreira (Stock) 87- Team R2CL Plus – Kawasaki ZX-10R – Feuille/Bergeron/Rey/Aymonin (Stock) 91- Bihr Metiss – JBB Metiss – Bouvier/Perret/Fissette/Mackels (Open) 93- Lussiana Defi MSC 93 – BMW S1000RR – Lussiana/Lussiana/Lussiana/Lussiana (Stock) 94- Yamaha France GMT94 Ipone – Yamaha YZF R1 – Checa/Foray/Lagrive (EWC) 99- BMW Motorrad France 99 – BMW S1000RR – Gimbert/Nigon/Cudlin/Marchand (EWC) 100- Endurance Moto 45 – Suzuki GSX-R 1000 – Diguet/Ganfornina/Lagrive (Stock) 109- Team FMA Assurances – Honda CBR 1000RR – Boulange/Morin/Kipp (EWC) 110- AM Moto Racing Competition – Suzuki GSX-R 1000 – Auger/Loiseau/Denis (Stock) 114- Motos Actives Sport 14 – Suzuki GSX-R 1000 – Pigeon/Pigeon/Roche (Stock) 116- Team Raffin Motos – MV Agusta F4 – Salchaud/Buffard/Polesso (Open) 119- Slider Endurance – Yamaha YZF R1 – Leroyer/Lecouturier/Szalai/Ayer (EWC) 150- Equip Moto 50 PLV Racing – Kawasaki ZX-10R – Gueno/Gicquel/Gicquel (Stock) 151- Honda Sud Ouest Spirit – Honda CBR 1000RR – Barouillet/Dupond/Rastel (EWC) 161- PSL LSL X-lite 61 – Kawasaki ZX-10R – Apel/Raub/Uwe (Open) 167- Starteam 67 – Suzuki GSX-R 1000 – Lucas/Hardt/Bertin (Stock) 199- Alpes Endurance – BMW S1000RR – Tsitos/Salvaia/Pesselier/Beard (Stock) 211- Dunlop Motors Events – Suzuki GSX-R 1000 – Gucciardi/Deneque (EWC) 333- Viltais Racing Division – Yamaha YZF R1 – Bardet/Besnard/Rochet (Stock) 411- MCS Racing Ipone – Suzuki GSX-R 1000 – Prosemik/Savary/Bellucci (Stock)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy