Endurance FIM EWC YART Yamaha passa a Bridgestone con nuovi piloti

Endurance FIM EWC YART Yamaha passa a Bridgestone con nuovi piloti

YART Yamaha punta in grande per il FIM EWC 2016/2017 con il clamoroso passaggio a Bridgestone, piloti Parkes, Fritz, Neukirchner e Nozane.

Campioni del Mondo Endurance 2009, a caccia di un titolo e di una vittoria che manca ormai da sette anni a questa parte. YART, acronimo di Yamaha Austria Racing Team, con il pieno supporto della casa di Iwata ha annunciato i programmi sportivi per i restanti 4 eventi del Mondiale Endurance 2016/2017 (Le Mans, Oschersleben, Slovakia Ring, Suzuka) con una serie di novità: un equipaggio inedito formato da quattro piloti che si alterneranno in sella alla R1 #7, ma soprattutto il passaggio alle coperture Bridgestone.

Ad un soffio dal titolo FIM EWC 2016 sfumato a 1 ora e 30 dal termine della 8 ore di Oschersleben per problemi di surriscaldamento, la compagine di Mandy Kainz ha fatto tesoro delle difficoltà vissute nella passata stagione ed in un travagliato debutto 2016/2017 lo scorso mese di settembre al Bol d’Or. Rafforzando ulteriormente il sodalizio con Yamaha, la compagine austriaca ha preso la decisione di passare da Pirelli a Bridgestone, già partner di Yamaha Factory Racing Team nella trionfale spedizione alla 8 ore di Suzuka nel precedente biennio.

Una scommessa per il YART Yamaha Official EWC Team suffragata dalle performance espresse da Bridgestone nei round ‘europei’ del Mondiale Endurance 2016 con F.C.C. TSR Honda, presa soprattutto con il pensiero già rivolto alla 8 ore di Suzuka del 30 luglio prossimo. Sul tracciato dell’ottovolante YART si aggiudicò 2 pole (2012 e 2013) con Katsuyuki Nakasuga, ma più recentemente il memorabile 4° posto assoluto nel 2016 con Broc Parkes affiancato dai giovani pupilli Yamaha, Takuya Fujita e Kohta Nozane.

Da sinistra Marvin Fritz, Broc Parkes, Kohta Nozane e Max Neukirchner.
Da sinistra Marvin Fritz, Broc Parkes, Kohta Nozane e Max Neukirchner.

Proprio quest’ultimo è uno delle novità del poker d’assi YART Yamaha per la stagione 2017. Campione All Japan J-GP2 nel recente passato, Kohta Nozane è diventato collaudatore Yamaha MotoGP (recentemente impegnato nei Test di Sepang) oltre che pilota ufficiale nell’All Japan Superbike. Nozane cercherà di fare esperienza nelle gare europee andando ad affiancarsi a tre piloti già con trascorsi in YART: il ‘capitano’ Broc Parkes, Max Neukirchner (il quale ha preferito concentrarsi sull’Endurance a scapito dell’IDM) ed il promettente Marvin Fritz, rivelazione 2016, Campione IDM Superbike in carica e prossimamente impegnato nell’Europeo Superstock 1000 sempre con Yamaha.

YART, che alla 8 ore di Oschersleben 2016 ha avuto persino la disponibilità di Bradley Smith (suo malgrado KO dopo pochi giri nelle prove per infortunio), conta di tornare sul gradino più alto del podio, ma soprattutto aggiudicarsi il titolo iridato battendo la concorrenza “interna” di GMT94 oltre che di Suzuki S.E.R.T., Honda Racing, Motors Events e tanti altri.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy