Endurance FIM EWC: l’originale Metiss ci sarà a Le Mans

Endurance FIM EWC: l’originale Metiss ci sarà a Le Mans

Unica iscritta nella classe Open, la Metiss sarà nuovamente al via della 24 Heures Moto Le Mans sempre con una forcella non convenzionale.

di Alessio Piana, @alessiopiana130

Da diversi anni nelle maratone Endurance d’Oltralpe una moto originale, prototipo a tutti gli effetti, si distingue e macina successi nella classe ‘Open’. La Metiss, progetto su base motoristica Suzuki GSX-R 1000, dal 2003 è protagonista alla 24 Heures Moto Le Mans ed al Bol d’Or rinnovandosi di anno in anno per ambire quantomeno ad un posto nella top-20 oltre che alla vittoria nella graduatoria ‘Open’.

Sarà così anche quest’anno con una Metiss riprogettata partendo dalla base di partenza del 2015 con la disponibilità di propulsori Suzuki GSX-R 1000 del 2013 (e non più della precedente versione K9). La Open transalpina manterrà inalterata la sua principale peculiarità: la forcella non telescopica, bensì a doppio-triangolo (brevetto JBB, acronimo del progettista Jean Bertrand Bruneau) come in Formula 1 con apparenti vantaggi in fase di staccata, usura dello pneumatico e da un punto di vista aerodinamico.

Il team Metiss JLC ha già provato la nuova moto nelle scorse settimane al Circuit d’Alcarras in Spagna con Stéphane Vadé, Team Manager, determinato a condurre la propria squadra ad aggiudicarsi la vittoria nella ‘Open’ e migliorare il 18° posto assoluto della 24 Heures Moto Le Mans 2016.

La Metiss sarà regolarmente presente ai Pre-Test ufficiali del 29-30 marzo prossimi in programma sempre sul celebre tracciato Bugatti di Le Mans con l’equipaggio titolare formato da Emmanuel Cheron, Christophe Michel e Cyril Huvier, riconfermati dopo l’esperienza dello scorso anno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy