Endurance FIM EWC: i contendenti al titolo, Motors Events

Endurance FIM EWC: i contendenti al titolo, Motors Events

Da capoclassifica di campionato il Team April Moto Motors Events si presenterà a Oschersleben a caccia di un traguardo storico: un team privato al 100 % sul trono del FIM EWC.

Il finale più avvincente in 36 anni di storia del Mondiale Endurance. Mai si erano visti, alla vigilia del conclusivo (e decisivo) round del FIM EWC in agenda il 27 agosto prossimi a Oschersleben, ben 11 potenziali squadre aritmeticamente in corsa per la conquista del titolo iridato. Uno scenario chiaramente dovuto ai soli 4 round (Le Mans, Portimao, Suzuka e Oschersleben) del calendario 2016, ma conseguente ad un’alternanza di protagonisti nei tre eventi sin qui disputati. In tutto questo chi può cullare sogni di gloria, presentandosi alla 8 ore di Oschersleben da capoclassifica di campionato, è il Team April Moto Motors Events, compagine passata con successo dalla Superstock alla top class FIM EWC a caccia di un risultato senza precedenti: una squadra privata a tutti gli effetti sul trino della specialità.

UN TEAM PRIVATO A CACCIA DI GLORIA – Per quanto ben attrezzato e da anni parte integrante dello schieramento di partenza del FIM EWC, il Team Motors Events è al 100 % una squadra privata. Nessun supporto diretto da parte della casa madre, budget definito in proprio grazie agli agganci di Hervé Moineau, pilota dai trascorsi trionfali nella specialità (con Suzuki S.E.R.T. vinse persino una 8 ore di Suzuka), passato con successo al ruolo di Team Owner. Dagli esordi nella classe Superstock Motors Events si è distinta tra le realtà più affermate dell’Endurance: due titoli di categoria (2011 e 2013) per poi, dal 2014, sfidare le squadre di vertice della top class EWC.

Squadra privata, ma ben organizzata e al comando del FIM EWC 2016
Squadra privata, ma ben organizzata e al comando del FIM EWC 2016

DA OUTSIDER A CAPOCLASSIFICA – Alla terza stagione nella categoria regina il Team Motors Events si è presentato con propositi ambiziosi, facendo tesoro dell’esperienza maturata nel precedente biennio con un 5° posto assoluto al Bol d’Or 2014 quale miglior risultato. Puntando senza mezzi termini a quantomeno la top-5 nella generale, la squadra d’Oltralpe ha messo insieme un equipaggio di tutto rispetto: un ormai veterano della specialità come Alex Cudlin (per anni artefice dei successi del Q.E.R.T. tra le Stock), il roccioso belga Gregory Fastre (dal 2013 con Motors Events) più Gregg Black, funambolico britannico trasferitosi da anni in Francia, con il dente avvelenato nei confronti della S.E.R.T. che gli preferì nel 2015 Etienne Masson nonostante per anni sia stato lui il più veloce dello Junior Team LMS (con annesso titolo individuale nella Superstock del FSBK Superbike).

2016 MEMORABILE – In termini velocistici proprio Gregg Black si è rivelato l’asso dell’equipaggio #50 in questa (memorabile) stagione. A Le Mans, in condizioni miste asciutto-bagnato, nei primi minuti si è involato al comando, confermandosi insieme agli stessi Cudlin e Fastre velocissimo nelle restanti 24 ore di gara suggellate con il 2° posto assoluto. Un sensazionale avvio di stagione culminato con la conquista della leadership in campionato a Portimao (5° posto), limitando i danni alla 8 ore di Suzuka (19°). Con questa combinazione di risultati il Team Motors Events primeggia a quota 68 punti contro i 60 di Yamaha YART e Kawasaki SRC, pronti a giocarsi il tutto-e-per-tutto a Oschersleben e scrivere una pagina di storia della specialità…

Il Team Motors Events sul podio alla 24 ore di Le Mans: da sinistra il titolare Hervé Moineau, Alex Cudlin, Gregory Fastre e Gregg Black
Il Team Motors Events sul podio alla 24 ore di Le Mans: da sinistra il titolare Hervé Moineau, Alex Cudlin, Gregory Fastre e Gregg Black

TEAM APRIL MOTO MOTORS EVENTS

Moto: Suzuki GSX-R 1000 #50

Pneumatici: Dunlop

Numero di gara: 50

Classe: EWC

Team Manager: Hervé Moineau

Piloti: Gregg Black (Gran Bretagna), Alex Cudlin (Australia), Gregory Fastre (Belgio)

Palmares: Campione FIM Endurance World Cup 2011 e 2013

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy