Endurance Al Mugello torna la 200 miglia

Endurance Al Mugello torna la 200 miglia

Gran finale di stagione: 62 giri da compiere e tanti equipaggi agguerriti. Vittorio Iannuzzo, titolare nel British Superbike, in coppia con papà Armando.

Commenta per primo!

I motori sono pronti a salire al massimo per la 200 Miglia che andrà in scena questo weekend, il 5-6 novembre, sul magnifico tracciato del Mugello. Al via numerosi equipaggi che si contenderanno il successo finale della manifestazione nata nel 2010. Una gara diversa dal solito per pubblico e partecipanti: oltre alla velocità conterà soprattutto la costanza di rendimento, strategia e lavoro dai box dove i membri dei team dalla pit lane detteranno i tempi per rifornimenti e cambi durante i 62 giri della sfida.

Tra gli equipaggi iscritti figurano quello Ducati composto da Dario Marchetti, Manuel Poggiali e Luca Bono, mentre sulla Yamaha R1 ci sarà la coppia formata da Luca Pedersoli e Luca Salvadori. Sempre su Yamaha anche Michael Mazzina, vincitore della R1 Cup, con Tommasoni.

Non mancheranno gli outsider che potranno dire la loro per una gara che ha sempre regalato sorprese e spettacolo per una classica di fine stagione ad alto contenuto di adrenalina e fondamentale sarà l’apporto dei team per strategie e cambi pilota. Al via anche il team No Limits proveniente dal Mondiale Endurance, altra squadra da tenere d’occhio, e Vittorio Iannuzzo protagonista quest’anno del British Superbike che correrà in coppia con il padre Armando.

La 200 Miglia a corollario avrà la Endurance Gp, al secondo anno di esistenza, che si rivolge soprattutto ad amatori e piloti desiderosi di approcciare all’Endurance su una distanza di 23 passaggi, gli stessi che compie la MotoGp sul tracciato toscano. Se nella 200 Miglia gli equipaggi ammessi sono da un minimo di due a un massimo di tre piloti, nella EGP si potrà correre da soli oppure con un compagno di squadra. Tanti i piloti iscritti tra cui la coppia Curinga- Bonetti entrambi campioni italiani della Salita con Stefano Bonetti grande al TT 2016 dove ha sfiorato il podio in sella alla Paton. Altri piloti da tenere d’occhio saranno il pilota di casa Desci, il campione della Race Attack dei Trofei Motoestate, Giuseppe Tarquini.

Il programma del weekend prenderà ufficialmente il via sabato con la disputata delle prove libere a cui seguiranno i due turni di prove ufficiali che definiranno la griglia di partenza. Domenica le gare con il via della Endurance Gp alle ore 11.30, mentre alle 13.30 scatterà la 200 Miglia. A completare il programma la gara del campionato francese ProTwin con al via le migliori bicilindriche presenti sul mercato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy