CIV Superbike Vallelunga: grande battaglia, vince Brignola

CIV Superbike Vallelunga: grande battaglia, vince Brignola

Commenta per primo!

Il pilota del team Guandalini Norino Brignola ha conquistato la vittoria nel CIV Superbike a Vallelunga, battendo dopo una intensa e spettacolare battaglia Matteo Baiocco (iscritto come wild-card dal team PSG-1 Kawasaki) e Marco Borciani. Proprio l’ex campione italiano parte come un razzo a Vallelunga dalla seconda posizione in griglia di partenza, bruciando Ivan Clementi al semaforo verde e portandosi alla testa della corsa, seguito da un ottimo Matteo Baiocco, partito anche lui bene, e Norino Brignola. La gara della Superbike, partita quasi in orario dopo i ritardi dovuti allo stop durante le prime fasi della gara della Supersport 600, si preannuncia piena di battaglie, con i primi tre piloti racchiusi in meno di un secondo. Ottima la prestazione di Baiocco e Brignola, capaci di recuperare i distacchi e avvicinarsi al Ducatista Borciani, mentre li dietro iniziano già dai primi giri a farsi sentire i ritardi. Al quarto passaggio, debacle di Ivan Conforti che così da via libera ad Alex Polita, ora in quarta piazza.

Un giro dopo ecco il sorpasso di “Baiox” su Borciani, mentre li dietro è battaglia aperta tra Polita e Gentile per il quarto posto. Norino Brignola è vicinissimo a Borciani e lo supera nel finale del quinto giro quando Borciani finisce fuori dalla lotta per la vittoria e Baiocco se la deve vedere in questo modo con Norino Brignola e un ottimo Flavio Gentile, terzo, che riesce a sorpassare Alex Polita e a lanciarsi all’inseguimento di Brignola. Il clima nelle prime posizioni è “rovente”, con Borciani ritorna alla carica passando Gentile e Festa, mentre tra Brignola e il leader Baiocco ci sono solo pochi millesimi di secondo. Anche il ducatista Borciani recupera terreno sulla wild card in sella alla Kawasaki del team PSG-1, e nelle retrovie è lotta tra Festa e Polita.

Al giro di boa, Brignola ne approfitta per sorpassare Baiocco il quale rimane incollato al ducatista, mentre Borciani accusa un ritardo di quasi un secondo, avvicinandosi al marghigiano Baiocco. Ottima la gara sin qui disputata da Gramigni, settimo staccato di un secondo da Alex Polita; li davanti è lotta aperta tra Brignola e Baiocco che sembrano aver qualcosa da di più rispetto agli altri: Borciani ritorna alla grande riducendo il suo distacco dalla seconda piazza fino a 6 decimi e mezzo. All’undicesimo giro ecco l’attacco decisivo di Matteo Baiocco che porta la sua Kawasaki davanti a tutti, passando a bruciapelo Brignola che rimane comunque incollato alla sua gomma posteriore, tanto da replica nella tornata successiva. A meno di cinque giri dal termine, i primi tre piloti si giocano la vittoria, staccando gli altri di oltre dodici secondi.

Baiocco tenta disperatamente di riprendere Brignola nel corso del quattordicesimo passaggio mentre aumenta il divario tra i primi due e Borciani, staccato ora di quasi due secondi, mentre Flavio Gentile subisce il ritorno di Alex Polita il quale, in compagnia di Roberto Festa, si trova ora a quasi tre secondi dalla quarta posizione.
Nel corso del quindicesimo giro, continua il tentativo di Baiox di mettersi alla testa della corsa: tra lui e Brignola ci sono solo due decimi di secondo, ma il laziale ne ha forse di più. Un giro più tardi, Brignola sfrutta abilmente le potenzialità della sua Ducati, mettendo tra se e Baiocco oltre un secondo, mentre ormai non c’è più battaglia che tenga e nelle retrovie le posizioni son tutte stabili, con Borciani terzo, Gentile quarto, Polita quinto e Festa sesto.

L’ultima tornata vede Norino Brignola consolidare il proprio vantaggio e aumentarlo nettamente nel corso del primo settore nei confronti di tutti i diretti avversari, proprio mentre viene esposta la bandiera rossa.

Campionato Italiano Velocità Superbike 2009
Vallelunga, Classifica Gara

01- Norino Brignola – Ducati – 16 giri in 26’41.575
02- Matteo Baiocco – Kawasaki – + 0.463
03- Marco Borciani – Ducati – + 1.980
04- Flavio Gentile – Honda – + 15.309
05- Alex Polita – Suzuki – + 20.172
06- Roberto Festa – Yamaha – + 20.398
07- Alessandro Gramigni – Yamaha – + 22.087
08- Lorenzo Mauri – Ducati – + 22.602
09- Davide Caselli – Yamaha – + 27.066
10- Andrea Di Giannicola – Honda – + 39.280
11- Paolo Blora – Kawasaki – + 39.495
12- Luca Conforti – Ducati – + 50.310
13- Daniele Addamo – Honda – + 55.507
14- Simone Conti – Ducati – + 56.030
15- Diego Lucio Pilia – Suzuki – + 1’14.527
16- Andrea Buccheri – Yamaha – + 1’20.954
17- Valter Durigon – Yamaha – + 1’21.278
18- Giuseppe Zannini – Honda – + 1’27.939
19- Christian Pratelli – Honda – + 1’32.226
20- Fabrizio Ippoliti – Yamaha – + 1’34.155
21- Alessandro Filippini Zivi – Suzuki – + 1’34.279
22- Riccardo Di Pietrogiacomo – Yamaha – + 1’34.523
23- Gianni Fagioli – Kawasaki – + 1’45.605
24- Francesco Folegotto – Yamaha – + 1’45.982
25- Alfonso Castaldo – Suzuki – + 1’46.785
26- Enzo Chiapello – Honda – + 1’47.059
27- Christian Mazzoleri – Honda – a 1 giro

Sara Vimercati

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy