CIV: Presentato a Bergamo il Barni Racing Team

CIV: Presentato a Bergamo il Barni Racing Team

Commenta per primo!

Lo scorso sabato nella sede di Calvenzano (BG) il Barni Racing Team ha presentato in forma ufficiale la nuova squadra che sarà al via dal Campionato Italiano Velocità 2010. Durante la serata sono state svelate le livree delle quattro Ducati che verranno portate in pista da Luca Conforti, Stefano Cruciani e Lorenzo Mauri nella categoria Superbike e da Alex Polita nella Superstock 1000: quattro piloti di grande esperienza che hanno tutte le carte in regola per essere protagonisti fin dall’inizio della stagione.

Oltre alla conferma di Luca Conforti, ad un passo dal titolo la scorsa stagione, e di Lorenzo Mauri, alla settima stagione consecutiva con il team bergamasco, il team manager Marco Barnabò ha deciso di affidare la terza Ducati 1198 RS 09 a Stefano Cruciani, Campione Italiano 2009 Superstock 1000, che nel 2010 si metterà in gioco gareggiando nella massima categoria.

I ragazzi del team Barni prepareranno invece una Ducati 1198R in versione Stock per Alex Polita che dopo la difficile stagione 2009 riparte dal CIV con l’obiettivo di rafforzare le basi per poter tornare alle competizioni mondiali nel 2011.

“Il livello del Campionato Italiano Velocità è cresciuto moltissimo negli ultimi anni, ed è diventato un passaggio obbligatorio per i piloti emergenti e i team che, per essere in prima fila e competere per la vittoria, devono investire davvero tanto.”, ha dichiarato il team manager Marco Barnabò, “Credo che questo non sia uno sport da singolo ma di squadra e sono convinto di essere riuscito a creare una combinazione vincente perché ho la fortuna di lavorare con dei professionisti.” Piena fiducia anche nei piloti: “Sono estremamente felice di poter continuare con Luca Conforti e Lorenzo Mauri, e di aver concluso l’accordo con Stefano Cruciani e Alex Polita per la stagione 2010: li ritengo tutti piloti validi che, se ben supportati, potranno portare grandi risultati. Questo è il nostro obiettivo”.

Silvia Lavezzo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy