CIV Mugello Sabato: Morciano, Sandi, Vizziello, Massei e Alfonsi in pole

CIV Mugello Sabato: Morciano, Sandi, Vizziello, Massei e Alfonsi in pole

Commenta per primo!

Sul tracciato del Mugello, in occasione dell’ultimo round 2010 del Campionato Italiano Velocità, una fittissima nebbia ha fatto capolino, in questa giornata di sabato, costringendo gli organizzatori ad annullare le sessioni di qualifica della mattina, togliendo ai piloti minuti preziosi per ottenere il miglior piazzamento in griglia di partenza per le gare conclusive di domani. Turno unico quindi per i piloti di tutte le categorie, che si sono giocati le chance in un freddo pomeriggio d’autunno toscano.

CIV 125GP: Luigi Morciano in pole, con unico rivale Alessandro Tonucci

Pronostico rispettato per la “ottavo di litro”, dopo ciò che si era visto nella giornata di ieri. Luigi Morciano (Aprilia Junior Racing Dream) ha ottenuto una fantastica pole position grazie ad un tempo di 2’01.275, risultando inavvicinabile per quasi tutti i suoi avversari. L’unico a tenere il passo di “Gigio” è stato il compagno di squadra Alessandro Tonucci, che si è fermato a 224 millesimi di gap, mentre infatti il terzo classificato Niccolò Antonelli (Aprlia Gabrielli Racing Team), ha subito un distacco di ben 784 millesimi.

Un secondo e mezzo ha subito Massimo Parziani (Aprilia Grillini Bridgestone Team), quarto al termine, che ha preceduto in ordine il ceco Miroslav Popov (Aprilia ElleGi Racing), il compagno di squadra Toshimitsu Gondo, Armando Pontone (Aprilia Junior Racing Dream), Romano Fenati (Aprlia ElleGi Racing) e Giovanni Bonati (Aprilia Junior GP Racing Dream), con quest’ultimo vittima di una scivolata a termine turno. Caduta anche per Davide Stirpe (Honda CRP Racing), senza conseguenze per il giovane pilota.

CIV Superbike: pole per Federico Sandi, ottimo secondo posto per Petrucci seguito da Polita

Un pilota Aprilia e uno Kawasaki davanti ad uno stuolo di Ducati: questo è il verdetto per quanto concerne la classe Superbike, che ha visto la pole position di Federico Sandi, grazie ad un tempo di 1’52.329. Il pilota nato a Voghera, che corre con il team Aprilia Gabrielli Michelin Racing, ha preceduto un sorprendente Danilo Petrucci, secondo in sella alla Kawasaki della squadra guidata da Lucio Pedercini.

Terzo posto per la prima delle bicilindriche di Borgo Panigale in pista, ovvero quella del campione di questa stagione Alex Polita (Ducati Barni Racing), seguito dai due compagni di squadra Stefano Cruciani e Luca Conforti (quarto e sesto rispettivamente), con in mezzo a loro Marco Borciani (Ducati Pata Great Wall). Settimo posto per Gianluca Nannelli (Ducati Rexing Team), a precedere Simone Saltarelli (Suzuki Boselli Races Michelin), Lorenzo Baroni (Ducati Althea Racing) e Lorenzo Mauri (Ducati Barni Racing). Da segnalare la scivolata per l’ultimo pilota del team gestito da Mauro Barnabò, ovvero Lorenzo Mauri.

CIV Supersport: lotta serrata per la pole position, la spunta Gianluca Vizziello

Si infiamma la lotta per il titolo della classe Supersport nel turno unico di qualifiche disputato questo pomeriggio. Ad ottenere il primo posto, e quindi la posizione migliore sulla griglia di partenza, è il pilota di Policoro Gianluca Vizziello (Honda Velmotor 2000), con un crono di 1’54.479 fatto segnare nel finale di sessione. Prima fila tutta composta da pretendenti alla vittoria finale, con la seconda piazza occupata dal riminese Roberto Tamburini (Yamaha Bike Service Racing Team), seguito dal romano Ilario Dionisi e da Ferruccio Lamborghini (Yamaha Media Action by Prorace).

Apre la seconda fila l’ultimo contendente per lo scettro di campione della categoria, ovvero il lombardo Cristiano Migliorati (Kawasaki Puccetti Racing), che ha preceduto Alessandro Gramigni su Yamaha, Mirko Giansanti (Triumph Padova Motocorse) e l’australiano Mark Aitchison (Honda Kuja Racing). Completano i primi dieci Diego Ciavattini su Honda e Alessio Palumbo, con la seconda ZX-10R della squadra gestita da Manuel Puccetti.

CIV Stock 600: Fabio Massei ottiene la pole, soltanto decimo Lorenzo Zanetti

Al suo primo turno in questo fine settimana del Mugello (ieri infatti non è sceso in pista, mentre stamattina non si è potuto provare a causa delle avverse condizioni meteo), il romano Fabio Massei (Yamaha Piellemoto) è stato in grado di ottenere la pole position, grazie ad un crono di 1’57.949, unico pilota a scendere sotto il muro del minuto e cinquantotto secondi. L’attuale leader della classifica ha preceduto il riminese Simone Sancioni (Yamaha RCGM 2B Corse), Tommaso Lorenzetti (Yamaha Team Riviera FCC) e il beneventano Dino Lombardi (Yamaha Martini Corse), con quest’ultimo che chiude la prima fila dello schieramento.

In quinta posizione troviamo Giuliano Gregorini (Yamaha Elle 2 Ciatti), che fa meglio in ordine di Davide Fanelli (Honda Allservice System by QDP), Federico Dittadi (Yamaha Team Riviera FCC), Riccardo Russo (Yamaha Bike e Motoracing), Luca Vitali (Yamaha Media Action by Prorace) e Lorenzo Zanetti, che chiude i primi dieci dello schieramento per la gara di domani. Non certo un confortante risultato per il pilota bresciano, in particolare crisi nel secondo settore della pista, che rende la già difficile missione di ribaltare i pronostici per il titolo ancora più ardua.

CIV Stock 1000: Lorenzo Alfonsi porta il team Kuja Racing in pole position

Il pilota di Sesto Fiorentino Lorenzo Alfonsi ha ottenuto la pole position al termine di una combattuta sessione di qualifiche sul circuito del Mugello. Il pilota BMW Kuja Racing ha fatto segnare, all’ultimo giro disponibile, un ottimo tempo di 1’54.136, quasi sei decimi e mezzo più veloce del secondo classificato, ovvero Luca Verdini in sella alla Honda Emmebi.

Terzo è Andrea Antonelli (Honda Lorini), wild-card per questo fine settimana conclusivo per il Campionato Italiano Velocità, davanti al leader della classifica generale Ivan Goi (Aprilia Ecodem), a Riccardo Della Ceca (Yamaha Team Rosso e Nero) e ad Andrea Boscoscuro (Honda Allservice System by QDP).

Chiudono la top 10 Marco Muzio (Honda Scuderia Improve), Eddi La Marra (wild-card con il team Honda Lorini), Domenico Colucci (Ducati Barni Racing, ancora in corsa matematicamente per il titolo) e Riccardo Chiarello (Yamaha Play Racing). Cadute per Danilo Dell’Omo (Suzuki Suriano Racing) e Russell Holland (KTM HF Racing by Lovato’s).

Valerio Piccini

Servizio Fotografico Inglishphoto.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy