CIV Misano: risultati al termine del secondo turno di qualifiche

CIV Misano: risultati al termine del secondo turno di qualifiche

Commenta per primo!

Dopo la pioggia caduta in nottata, i piloti del Campionato Italiano Velocità hanno trovato il sole splendente sul tracciato di Misano e la pista asciutta, per il secondo turno di qualifiche di tutte le categorie, in vista delle due gare che avranno luogo tra oggi e domani pomeriggio. Ad ottenere la pole position sono stati Dino Lombardi (Yamaha Martini Corse, Stock 600), i due piloti Kawasaki Pedercini Marco Bussolotti (Stock 1000) e Mark Aitchison (wild-card Superbike), Romano Fenati (Aprilia Gabrielli Racing, 125GP) e Roberto Tamburini (Yamaha Bike Service Racing, Supersport). Nella Moto2 Alessandro Andreozzi (FTR Andreozzi R.C.) ha fatto segnare il miglior tempo, che è andato invece a Michael Coletti (San Carlo Junior) nel Honda RS 125GP Trophy ed a Armando Pontone (TR 001 Iodaracing) nel Moto3 Challenge.

Superstock 600: pole per Dino Lombardi seguito da Russo e Monti

Dino Lombardi ottiene la pole position, al termine del secondo turno di qualifica per la classe Stock 600. Al pilota campano, alfiere del team Yamaha Martini Corse, è bastato il tempo di 1’40.709 fatto segnare ieri per precedere il corregionale Riccardo Russo (Team Italia – Yamaha Trasimeno), anch’egli fermo sui riferimenti del primo turno. Terzo classificato è Federico Monti (Yamaha Fuori di Testa), che invece recupera tre posizioni, conquistando così la prima fila, che viene chiusa dal russo Vladimir Leonov (Yamaha Yachnich Motorsport), con Daniele Aloisi (Yamaha Prischi Racing) che perde la quarta casella per soli 16 millesimi di secondo. Sesto è Francesco Cocco (Yamaha Martini Corse) dopo il dodicesimo tempo di ieri, a precedere Giuliano Gregorini (Yamaha RCGM Faber), Luca Vitali (Yamaha Forward Junior Team), Federico Dittadi (Yamaha Team Riviera FCC) e l’americano Joey Pascarella (Yamaha Elle2Ciatti), quest’ultimo che chiude il computo dei primi dieci classificati.

Superstock 1000: Bussolotti beffa Canepa all’ultimo

Stravolgimento di classifica per la classe Stock 1000, che vede autore della pole il marchigiano Marco Bussolotti (Kawasaki Pedercini) il quale, grazie ad un fantastico crono di 1’37.811 fatto segnare nei secondi finali dell’ultimo turno di qualifica, riesce ad avere la meglio di 292 millesimi di secondo sulla wild-card Niccolò Canepa (Ducati Lazio MotorSport). Terzo classificato è Riccardo Della Ceca (Ducati Barni Racing), davanti al sempre competitivo Fabrizio Perotti (BMW Play Racing) ed a Danilo Petrucci (Team Italia- Ducati Barni Racing). Entrambi i piloti del team di Mauro Barnabò non sono riusciti a migliorarsi rispetto a ieri, con il giovane di Terni ancora una volta sfortunato protagonista di un problema tecnico: in questo caso è stato il motore della sua 1098R a cedere, nel corso di un promettente giro lanciato.
Completano la seconda fila dello schieramento Ivan Clementi (BMW Asia Competion), Michele Magnoni (BMW Team Mascheroni by Baru) ed Alessio Corradi (BMW Ducale). Il pilota di Corniglio (Parma), è stato vittima di una caduta alla curva 16, poco prima della chiusura di un giro che era potenzialmente molto promettente.

Superbike: la wild card “mondiale” Mark Aitchison in pole

Non cambiano i valori in campo della prima fila Superbike, al termine del secondo turno di qualifiche. Ad ottenere la pole, facendo segnare nuovamente il giro più veloce per questa categoria, è l’australiano Mark Aitchison (Kawasaki Pedercini), che corre come wild card in questo doppio appuntamento di Misano. Ad “Atcho” sarebbe bastato il tempo di ieri per ottenere la prima casella dello schieramento, nonostante ciò il pilota del mondiale Superbike ha abbassato di poco meno di tre decimi il suo miglior riferimento, stoppando il cronometro sull’ottimo tempo di 1’36.219.
Resta secondo classificato Federico Sandi (Ducati Althea), davanti al duo Ducati Barni Racing composto da Matteo Baiocco e dal campione in carica Alex Polita. Quinta posizione per il secondo centauro della squadra di Genesio Bevilacqua, Luca Conforti, il quale riesce a recuperare diverse posizioni (al termine del primo turno di qualifiche era soltanto nono), abbassando di quasi nove decimi il suo best lap. Completano la top-ten Flavio Gentile (Ducati Althea), Federico Mandatori e Lorenzo Mauri (Aprilia Gabrielli Racing), Fabrizio Lai (Honda Echo Sport Racing) e Ivan Goi (Aprilia TRD Ecodem).

125 GP/Moto3: Fenati batte Popov, Pontone tra le Moto3

Non si migliorano, anzi, i primi due classificati di ieri della 125GP, al termine del secondo turno di qualifiche. Nonostante questo, Romano Fenati (Aprilia Gabrielli Racing) ottiene la pole position davanti al ceco Miroslav Popov (Aprilia Ellegi Racing). Terzo classificato è Niccolò Antonelli, compagno di squadra di Fenati nel team Gabrielli, in netto progresso rispetto al primo turno il quale, assieme a Massimo Parziani (Aprilia Faenza Racing), completa la prima fila dello schieramento ed il novero dei piloti capaci di girare sotto il muro del minuto e quarantasei secondi. Quinto posto per Kevin Calia (Aprilia MGP Racing – 2B), a precedere Paolo Giacomini (Aprilia Gabrielli Racing), Alessandro Giorgi (Aprilia VFT Racing), Andrea Mantovani (Aprilia Ellegi Racing), Federico Fuligni (Aprilia Andreozzi R.C.) e Cristiano Carpi (Aprilia Faenza Racing). Michael Coletti (San Carlo Junior) resta il più veloce tra i piloti del trofeo Honda RS 125GP (undicesimo crono assoluto), davanti al compagno di squadra Matteo Ferrari ed a Luca Antonelli (Team Rossocromo). Per quanto riguarda invece la Moto3 Challenge, il più veloce è Armando Pontone (TR 001 Iodaracing), sebbene con il ventesimo tempo.

Supersport/Moto2: tempone di Tamburini, Andreozzi primo pilota Moto2

Un Roberto Tamburini (Yamaha Bike Service Racing) caricato a molla ottiene la pole position sul circuito di Misano, in vista delle due gare in programma tra oggi e domani per questo doppio round del Campionato Italiano Velocità. Il fantastico crono di 1’38. 971 (quasi due secondi più veloce del tempo ottenuto nella prova del mondiale Supersport), gli è valso la prima casella dello schieramento di partenza ai danni del conterraneo Massimo Roccoli (Kawasaki Lorenzini by Leoni), wild card per questo doppio round e sfortunato protagonista di un problema tecnico nel momento clou della seconda sessione.
Terzo classificato è Ilario Dionisi (Scuderia Improve), vincitore della prima tappa proprio qui al civ e protagonista due week-end fa di una splendida prova nel round mondiale. L’attuale capo classifica ha preceduto Alessio Velini (Honda Velmotor by xone), quinto, Stefano Cruciani (Kawasaki Puccetti Racing), Alessandro Gramigni, Mirko Giansanti (secondo pilota Puccetti Racing) ed Alessio Palumbo (Velmotor by xone). Per quanto riguarda invece la Moto2, il miglior tempo è stato fatto segnare da Alessandro Andreozzi (FTR Andreozzi Reparto Corse), con il quarto crono assoluto, davanti a Diego Ciavattini (G.P.D. Racing, decimo tempo) ed a Danilo Marrancone (Bimota Team QDP), con il dodicesimo crono.

Valerio Piccini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy