CIV Misano: il resoconto delle gare del sabato

CIV Misano: il resoconto delle gare del sabato

Commenta per primo!

E’ stato un sabato “bollente” (nel senso letterale del termine) al Misano World Circuit Marco Simoncelli quello che ha visto in scena i piloti del Campionato Italiano Velocità per la gara 1 di tutte le categorie, in questo doppio round decisivo per le sorti dei vari titoli in palio. Le vittorie sono andate a Franco Morbidelli (Yamaha Bike Service Racing Team) nella Stock 600, ad Alessio Velini (BMW 2R Antonellini by Bargy) nella Stock 1000, alla wild-card Niccolò Antonelli (FTR Honda San Carlo Team Gresini) ed a Riccardo Moretti (Mahindra Racing) rispettivamente per la Moto3 e la 125 GP, a Matteo Baiocco (Ducati Team Barni) per la classe Superbike, ad Ilario Dionisi (Honda Scuderia Improve) e Ferruccio Lamborghini (Quarantaquattro Racing) per le classi Supersport e Moto2. Superstock 600: Franco Morbidelli vince per distacco Il caldo torrido presente quest’oggi a Misano hanno reso l’asfalto viscido, su una pista famosa per la sua scivolosità in presenza di temperature elevate. A conclusione dei 13 giri della gara Stock 600 a conquistare il successo è Franco Morbidelli (Yamaha Bike Service Racing Team), partito bene dalla prima casella dello schieramento e capace in qualche giro di fare selezione sulla concorrenza, concludendo con poco più di 4 secondi di vantaggio su Riccardo Russo (Team Italia FMI). A chiudere il podio, ben lontano dal leader, è Gennaro Sabatino (Yamaha Prorace Squadra Corse), mentre Simone Fornasari vince in volata la battaglia per la quarta posizione su Alessandro Nocco (Kawasaki Nocco Racing Team), Davide Stirpe (Honda Monaco Racing Team), Luca Vitali, secondo portacolori del Team Italia FMI, Mattia Cassani e Stefano Casalotti (Yamaha Team Riviera). Per i motivi già citati, si è assistiti ad un incredibile numero di cadute, che hanno coinvolto potenziali contendenti al podio come Nicola Morrentino (Yamaha Elle 2 Ciatti) e Luca Salvadori (Team PATA by Martini), caduti nel corso del quarto giro rispettivamente alla “Variante del Rio” ed al “Tramonto” ed il compagno di squadra di quest’ultimo, Francesco Cocco, finito per terra tre giri più tardi. Russo mantiene la leadership in classifica di campionato con 117 punti all’attivo seguito da Morbidelli, ora a -34. Superstock 1000: Goi fuori per problema tecnico, vince Velini Colpi di scena a non finire e gara ad eliminazione anche nella Stock 1000 CIV a Misano. Primo ad esserne vittima è Ivan Goi (Ducati Team Barni), per un problema tecnico alla sua 1199 Panigale che ha portato allo spargersi di olio in pista e costretto i commissari a sospenderne la corsa al fine di poter ripulire il tracciato. Gara conclusa per il pilota di Casalmaggiore e vantaggio in classifica quasi azzerato perché al termine della nuova corsa il vincitore è Alessio Velini (BMW 2R Antonellini by Bargy), che ora si ritrova a soli 3 punti dal rivale per il titolo. Velini è stato autore di una prova perfetta, senza alcuna sbavatura, concludendo alla bandiera a scacchi in solitaria con 4.6 secondi su Alessio Corradi (Aprilia Nuova M2), mentre a chiudere il podio troviamo invece Fabrizio Perotti (BMW Play Racing), scattato bene alla nuova ripartenza della corsa ma incappato in un errore nelle fasi iniziali che gli è costato la lotta per il successo. Conclude al quarto posto invece Enrico Pasini (BMW Bike Service Racing Team), a precedere Marco Muzio (BMW  DMR Racing Team), Lorenzo Alfonsi (BMW  Velmotor), Pietro Maglioni, secondo alfiere del Team Play Racing) e Diego Tocca (Kawasaki Racing Team). Da segnalare inoltre le cadute per Norino Brignola (Suzuki Falaschi Racing) e di Michele Magnoni (autore fin lì di una prova da top-2), rispettivamente al terzo e settimo passaggio, ed il problema tecnico occorso a Simone Saltarelli (Ducati Team Barni), in un sabato da incubo per Il Team Barni Ducati nella Stock 1000 e per la nuova supersportiva di Borgo Panigale. 125 GP/Moto3: Antonelli domina in Moto3, 1-2 Moretti Popov nella 125 GP Ha fatto gara a sé Niccolò Antonelli (FTR Honda San Carlo Team Gresini Moto3) in questo sabato di gare del doppio round di Misano. Il pilota di casa, wild-card di lusso proveniente dal Mondiale Moto3, ha letteralmente sbaragliato la concorrenza e, grazie ad un passo di gara stratosferico (per due terzi di gara ha viaggiato sotto il muro del minuto e quarantasei secondi), ha visto la bandiera a scacchi con larghissimo anticipo sugli avversari chiudendo con la vittoria ed un vantaggio di più di 13 secondi sul secondo classificato, anch’egli wild-card di provenienza mondiale, che risponde al nome di Alex Rins (Suter Honda Team Estrella Galicia 0,0). A chiudere il podio di categoria e la top-3 all’arrivo troviamo Kevin Calia (Honda Elle 2 Ciatti), che resta leader della classifica, a distanza siderale dalla vetta ma capace di tener dietro in volata il rivale per lo scettro di campione italiano Matteo Ferrari (Honda San Carlo Junior Team). La prima 125 GP transitata sul traguardo è quella di Riccardo Moretti (Mahindra Racing), in settima posizione assoluta a precedere il neo-compagno di squadra Miroslav Popov, a lungo davanti all’italiano nel corso della gara. Completa il podio della ottavo di litro restando capo classifica Lorenzo Dalla Porta (O.R. by 2B Corse-Zack M.), costretto ad un lungo recupero da una caduta ad inizio gara, ora con 26 punti di vantaggio proprio su Moretti. Superbike: Baiocco al successo su Clementi, Conforti KO Il campione in carica della Superbike targata CIV Matteo Baiocco (Ducati Team Barni) ha conquistato il successo nella prima di due gare di questo fine settimana “doppio” al Misano World Circuit Marco Simoncelli. Il pilota di Osimo ha condotto una corsa accorta tagliando il traguardo con quasi otto secondi su Ivan Clementi (BMW Asia Competition), incapace di replicare il passo che gli aveva consentito al Mugello la doppietta in gara nell’ultimo “doubleheader” in ordine di tempo. Dieci soltanto i piloti al traguardo, con terzo classificato e pilota che chiude il podio Fabrizio Lai (Ducati Althea Racing by Echo), seguito da Remo Castellarin, Andrea Di Vora, Giovanni Baggi (Aprilia Nuova M2), Francesco Ciacci (BMW DMR Racing Team), Davide Caselli (Ducati Grandi Corse), Cristian Serri e Walter Durigon, che di Ciacci è il compagno di squadra. Quattro le cadute, la più importante ovviamente quella di Luca Conforti (Ducati Team Barni), scivolato ad inizio del secondo giro mentre tentava di insidiare la leadership del compagno di squadra. Grazie a questo successo, Baiocco si porta ad un incredibile ed importante vantaggio di 47 punti, con 50 lunghezze ancora da assegnare tra la gara di domani e l’ultimo round di Vallelunga. Supersport/Moto2: Ilario Dionisi primeggia in Supersport, il titolo Moto2 a Lamborghini Il campione in carica della Supersport tricolore Ilario Dionisi (Honda Scuderia Improve) ha conquistato un successo perentorio nella prima delle due gare di questo week-end “doppio” targato CIV al Misano World Circuit Marco Simoncelli. Il pilota romano ha preso sin dalle fasi iniziali un buon margine, gestito poi fino al termine della corsa. Dietro di lui, sebbene a grande distanza, si è accesa una interessante lotta per le rimanenti posizioni da podio, vinta da Vladimir Leonov (Yamaha Yakhnich Motorsport), che ha preceduto di soli 29 millesimi Stefano Cruciani (Kawasaki Puccetti Racing), con Roberto Tamburini quarto a poco più di quattro decimi dal secondo classificato. Quinto sul traguardo è Mirko Giansanti, secondo pilota del team di Manuel Puccetti, a precedere Marco Faccani, Gabriele Cottini, Giuliano Gregorini e Lorenzo Segoni. Decimo alla bandiera a scacchi e primo dei piloti Moto2 è Ferruccio Lamborghini (Quarantaquattro Racing), che ottiene quindi il successo la categoria dopo una gara spalla a spalla con Danilo Dell’Omo, conquistando inoltre con due gare di anticipo il Titolo di Campione Italiano Moto2. Questione ancora aperta invece per lo scettro di campione della Supersport CIV: Ilario Dionisi resta ovviamente leader della classifica ed ora si ritrova con un vantaggio di 34 punti su Mirko Giansanti e 35 su Roberto Tamburini. Valerio Piccini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy