CIV: “doppia” decisiva per la stagione 2012 a Misano Adriatico

CIV: “doppia” decisiva per la stagione 2012 a Misano Adriatico

di Redazione Corsedimoto

Dopo il Mugello, il Campionato Italiano Velocità si appresta ad affrontare la seconda “doppia” consecutiva del calendario 2012 al Misano World Circuit Marco Simoncelli, con due gare in programma tra sabato e domenica per le classi Superbike, Supersport, Moto2, Superstock 1000, Superstock 600, 125 GP e Moto3. Con 50 punti in palio nel week-end e più soltanto la “finale” di Vallelunga il prossimo mese di ottobre, la doppia all’ex circuito Santamonica potrà assegnare in anticipo i primi “caschi tricolore” della stagione a cominciare dalla classe regina, la Superbike. Superbike: primo “match point” per il bis di Matteo Baiocco? Campione in carica, recentemente impegnato nei test di sviluppo della nuova Ducati 1199 Panigale SBK al Mugello, Matteo Baiocco a Misano Adriatico avrà la prima chance di bissare il titolo conquistato lo scorso anno nel CIV Superbike. L’alfiere del Barni Racing Team, grazie ad una striscia di risultati favorevoli (4 secondi posti ed 1 vittoria nelle cinque gare sin qui disputate), vanta non meno di 24 punti di margine rispetto al proprio compagno di squadra (e vincitore a Monza) Luca Conforti con Ivan Clementi, autore di una sensazionale doppietta al Mugello con la BMW di Asia Competition, “terzo incomodo”. Tra i piloti da seguire con interesse a Misano non mancheranno Gianluca Nannelli (Ducati Grandi Corse) e Lorenzo Mauri (Ducati M.Motocorsa), atteso al rientro anche Fabrizio Lai con la 1198 di Althea by Echo. Supersport: Dionisi braccato dai rivali Venti punti di vantaggio sul suo più diretto inseguitore, ma con 75 ancora in palio Ilario Dionisi, campione CIV Supersport in carica, non potrà dormire sonni tranquilli a Misano Adriatico, deciso ad ipotecare la conquista del secondo titolo consecutivo con la Honda CBR 600RR della Scuderia Improve. A contrastare il pilota laziale ci penseranno Mirko Giansanti (2° in campionato con la Kawasaki Puccetti) ed il campione 2010 Roberto Tamburini (3° su Honda Lorini) con Stefano Cruciani, reduce da una positiva wild card mondiale a Brno (8° e migliore dei piloti italiani) tuttora alla ricerca della prima affermazione stagionale. Moto2: Lamborghini verso il titolo? Con quattro secondi posti ed una vittoria nelle cinque gare sin qui disputate, Ferruccio Lamborghini a Misano Adriatico si presenterà questo fine settimana con la possibilità di conquistare il titolo nazionale Moto2 in sella al prototipo realizzato da Ten Kate e schierato dal Quarantaquattro Racing Team. Impegnato lo scorso week-end nell’Europeo Superstock 600 a Brno con la Honda CBR 600RR del Ten Kate Junior Team, “Lambo” può contare su 14 punti di margine rispetto al campione in carica Alessandro Andreozzi, recentemente al via con la Speed Up ufficiale nelle tappe del mondiale Moto2 al Sachsenring e Mugello, reduce dalla doppietta conseguita proprio sul tracciato toscano lo scorso mese di giugno. Moto3: Antonelli e Rins wild card mondiali Non sarà soltanto il duello tra Kevin Calia (Elle2 Ciatti) e Matteo Ferrari (Honda San Carlo Junior Team) a tenere banco nel CIV Moto3 a Misano Adriatico. Direttamente dal mondiale di categoria si presenteranno in qualità di wild card al fine di preparata il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini del prossimo mese di settembre due campioni nazionali 125 GP in carica e protagonisti della serie iridata: Niccolò Antonelli (FTR Honda del Team Gresini, campione CIV 125 2011) e Alex Rins, schierato dal Monlau Competicion con una Suter Honda MMX3, vincitore lo scorso anno del CEV 125. Wild card “di lusso” insieme al trio di KRP Racing Steps Foundation con la sperimentale KRP M3-01 Honda John McPhee, Fraser Rogers e Wayne Ryan, il tutto per render l’evento di Misano decisamente appetibile per pubblico e addetti ai lavori della nuova entry class 250cc 4 tempi. 125 GP: Dalla Porta ad un passo dal titolo A soli 15 anni e all’esordio nell’ambito del Campionato Italiano Velocità, Lorenzo Dalla Porta, portacolori del team Orioli Racing by 2B Corse-Zack Motorsport, avrà una concreta chance di conquistare il casco tricolore questo fine settimana a Misano Adriatico. Esente da errori nelle cinque gare sin qui disputate con 2 vittorie e 3 secondi posti all’attivo, Dalla Porta può contare su 35 punti di margine nei confronti del campione 2009 Riccardo Moretti (Mahindra Racing), penalizzato da due “zero” dovuti a problemi tecnici alla propria 125 GP. Il pilota romagnolo farà di tutto per recuperare terreno incontrando nel vice-campione 2010 Miroslav Popov un valido alleato, nuovo acquisto di Mahindra in sostituzione dell’indiano Sarath Kumar tornato a tempo pieno in madrepatria nelle ultime settimane. Da seguire con interesse al MWC anche Cristiano Carpi e Simone Mazzola, così come l’ex protagonista della Red Bull MotoGP Rookies Cup Alessio Cappella al via con una Aprilia RSA patrocinata da Ongetta Centro Seta. Superstock 1000: Goi con la 1199 Panigale verso il tricolore Tutto potenzialmente ancora in gioco nella Superstock 1000 tricolore, anche se con 28 punti di vantaggio il campione 2010 Ivan Goi si presenterà a Misano con una missione: conquistare per la Ducati il primo titolo del progetto 1199 Panigale. Un traguardo alla portata dell’ex protagonista del mondiale 125 GP schierato dal Barni Racing Team, incontrando sul tracciato romagnolo i soliti noti come avversari: da Alessio Velini (BMW S1000RR 2R by Bargy Design, doppio-podio al Mugello) al proprio compagno di squadra Simone Saltarelli (passato, con successo, dalla 1098R alla nuova 1199 Panigale), senza scordarci di Alessio Corradi (Aprilia RSV4 di Nuova M2 Racing) e due eccellenti ritorni come Fabrizio Perotti (BMW Play Racing) e Michele Magnoni, capace con la BMW S1000RR del G.M. Racing di salire sul podio a Misano da wild card nella FIM Cup preceduto soltanto dalla coppia di BMW Motorrad Italia Barrier-Baroni. Superstock 600: Russo per il trionfo In piena corsa per il titolo europeo, Riccardo Russo, alfiere del Team Italia FMI su Yamaha YZF R6 preparata dal Team Trasimeno, con ben 39 punti di vantaggio e 75 ancora in palio potrà celebrare nel fine settimana di Misano Adriatico la conquista del titolo nel CIV Superstock 600. Basteranno due buoni piazzamenti per raggiungere questo traguardo, anche se per il giovane talento campano, già campione Yamaha R6 Cup, non sono ammessi errori di concentrazione. A Misano Adriatico tra i grandi attesi non manca il suo più diretto inseguitore in campionato, Franco Morbidelli (Bike Service Racing Team), vincitore a Monza e poleman proprio al MWC lo scorso mese di giugno da wild card nell’Europeo di categoria. Puntano a questo traguardo anche talenti affermati del motociclismo tricolore come Luca Vitali (Team Italia FMI), Nicola Morrentino (Elle2 Ciatti) ed il giovanissimo Alessandro Nocco, in trionfo con la propria Kawasaki a sorpresa al Mugello alla personale stagione d’esordio nell’ambito del CIV. Biglietti Ingresso gratuito (paddock compreso) per le giornate di giovedì e venerdì, sabato biglietto di 10 euro valido per prato e paddock (ridotto 8 euro per under 18, donne e tesserati FMI, gratis under 14) mentre domenica l’ingresso circolare prato più paddock 15 euro (ridotto 10 euro). Previsto un biglietto unico sabato+domenica a 20 euro, 15 euro il ridotto. Diretta TV e Web Streaming Secondo consuetudine, le gare di domenica (7° round) del Campionato Italiano Velocità a Misano saranno trasmesse in diretta ed in chiaro tra Nuvolari e Sportitalia. Si comincia alle 11:30 con la trasmissione “live” di Superstock 600 e Superstock 1000 su Nuvolari (Digitale Terrestre e Sky canale 144) con il commento affidato a Fiammetta La Guidara. Seguirà, a partire dalle 13:50, il collegamento in diretta con Sportitalia (Digitale Terrestre e Sky canale 225) con le gare di 125 GP/Moto3, Superbike e Supersport/Moto2 commentate da Luca Sordi. Le gare saranno trasmesse ancche in diretta live webstreaming su Sportube.tv, CIV.tv e anche su BIKEracing.it cliccando su questo link la domenica a partire dalle 11:30.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy