CIV: al Mugello primo round 2012 con sette classi al via

CIV: al Mugello primo round 2012 con sette classi al via

di Redazione Corsedimoto

Più di 130 piloti prenderanno il via il prossimo fine settimana all’Autodromo Internazionale del Mugello al round inaugurale della stagione 2012 del Campionato Italiano Velocità, con sei round (8 gare) nel calendario per 7 classi del panorama motociclistico tricolore: Superbike, Superstock 1000, Superstock 600, Supersport, Moto2, 125 GP e Moto3. Con cinque gare in programma (la Moto2 sempre insieme alla Supersport, Moto3 con la 125 GP) e l’apporto del monomarca Yamaha R6 Cup, il CIV celebra il 101esimo anniversario della FMI con tante novità a cominciare dalla classe regina, la Superbike. Superbike: Matteo Baiocco cerca il bis, Conforti, Lai e Clementi all’attacco La classe regina del CIV si presenterà ai nastri di partenza della stagione con il proprio #1 regolarmente schierato. Matteo Baiocco, campione in carica, cercherà il bis ai comandi della Ducati 1198 del Barni Racing Team, incontrando “vecchi” e “nuovi” avversari nel proprio cammino. Con Alex Polita nel British Superbike, Barni affiderà la seconda 1198 a Luca Conforti, di ritorno con la formazione bergamasca, tuttora alla ricerca del primo titolo SBK. Tra i candidati al titolo doverosa menzione per Fabrizio Lai, passato a Ducati grazie alla partnership tra Althea Racing ed ECHO Research & Development, Ivan Clementi (promosso dalla Superstock 1000 sempre con BMW di Asia Competition) e Gianluca Nannelli, atteso ad una gara da protagonista in casa al Mugello con la Ducati del team Grandi Corse. Non mancheranno al via piloti di comprovata esperienza come Lorenzo Mauri (Ducati M-Motocorsa), Luca Pedersoli (Ducati Batter Pedersoli), Enrico Pasini (Yamaha Bike Service Racing Team) e la coppia del Nuova M2 Racing su Aprilia, Enzo Chiapello e Giovanni Baggi. Superstock 1000: con Petrucci in MotoGP tanti pretendenti al titolo Con Danilo Petrucci, campione in carica con pieno merito e titolo, promosso in MotoGP con Iodaracing Project, nella Superstock 1000 il pronostico è incerto con tanti pretendenti al titolo. In questa lista quasi infinita figura Ivan Goi, già campione nel 2010, passato al Barni Racing Team portando all’esordio la Ducati 1199 Panigale. Su BMW correranno invece Fabrizio Perotti (3° nel 2011 con Play Racing Team), Alessio Velini (2R Antonellini by Bargy Design), il campione della Mototemporada Tommaso Totti (W.R.M. Team) e Lorenzo Alfonsi, ingaggiato dal team Pro Ride per il mondiale Superbike, in gara nel CIV con Play Racing Team. Doverosa menzione per Alessio Corradi, passato alla Aprilia Nuova M2 Racing, Simone Saltarelli (Ducati 1098R del Barni Racing Team), Marco Muzio (BMW DMR Racing), Federico Dittadi (Aprilia Team Riviera), Roberto Lacalendola (su Ducati) ed un bi-campione CIV Superbike come Norino Brignola, wild card d’eccezione con la Suzuki GSX-R 1000 del team Falschi Moto. Supersport: Dionisi per la riconferma, c’è la MV Agusta F3 Vincitore proprio al Mugello del titolo italiano 2011 a seguito di un accesso e avvincente confronto con Roberto Tamburini, anche quest’anno Ilario Dionisi si ripresenterà al via del CIV Supersport con la Honda della Scuderia Improve con il chiaro intento di aggiudicarsi il secondo titolo consecutivo nella categoria. Il pilota laziale ha tutte le credenziali per centrare questo traguardo, anche se non mancheranno avversari di caratura: il Puccetti Racing con il supporto di Kawasaki Italia ha riconfermato un ex-campione italiano come Stefano Cruciani e Mirko Giansanti, mentre il Team Velmotor presenterà uno schieramento a tre punte con Tommaso Lorenzetti, Alessio Palumbo e Mattia Tarozzi (“runner-up” in Moto2). Direttamente dal mondiale, tra wild card e stagione a tempo pieno nell’ambito del CIV, correranno proprio Roberto Tamburini (Honda Lorini), il campione in carica Superstock 600 Dino Lombardi (Yamaha Team PATA by Martini), il russo Vladimir Leonov (Yamaha Yakhnich Motorsport). Da segnalare infine l’atteso esordio della nuova MV Agusta F3 con Danilo Dell’Omo alla guida grazie all’impegno del Team Laguna Moto Racing: una ragione in più per seguire il CIV Supersport. Superstock 600: 42 iscritti nella classe dei giovani Non sente la crisi la classe Superstock 600, attestandosi nuovamente su numeri da vero e proprio “boom” con ben 42 iscritti alla prova inaugurale della Superstock 600. Con Lombardi e Leonov, rispettivamente 1° e 3° classificato nel 2011, promossi in Supersport, sulla carta è Riccardo Russo il grande favorito con la Yamaha preparata dal Team Trasimeno, affiancato sotto le insegne del Team Italia FMI da Luca Vitali. Tra i candidati al titolo non mancano Nicola Morrentino (Yamaha Elle2 Ciatti), Franco Morbidelli (Yamaha RCGM Team), Francesco Cocco e Luca Salvadori (Yamaha Team PATA by Martini), Stefano Casalotti (Yamaha Team Riviera FCC), Daniele Beretta (Yamaha Prorace Squadra Corse), iscritto all’ultim’ora anche un figlio d’arte come Dakota Mamola con una Yamaha YZF R6 preparata dal team russo Yakhnich Motorsport. Moto2: pochi, ma buoni… Alla seconda stagione nell’ambito del CIV, la classe Moto2 presenterà uno schieramento di partenza con soli 4 piloti iscritti, ma senza dubbio di livello assoluto. Alessandro Andreozzi, campione in carica, cercherà il bis con la FTR dell’Andreozzi Reparto Corse, incontrando in Ferruccio Lamborghini un avversario temibile in cerca di riscatto dopo una stagione condizionata dall’infortunio alla spalla rimediato nel primo round di Misano. “Lambo” correrà con la Moto2 su base Ten Kate del Quarantaquattro Racing Team condotta nelle posizioni di vertice da Massimo Roccoli nell’ultima prova del 2011 proprio al Mugello. Oltre ad Andreozzi e Lamborghini, legittime ambizioni per il danese ex-protagonista del mondiale Supersport Robbin Harms, ingaggiato dal team ufficiale Bimota RDD per portare al trionfo la HB4 2012. 125 GP: immortale ottavo di litro Confermatissima dalla Federazione Motociclistica Italiana, anche nel 2012 correrà nell’ambito del CIV la classe 125 GP 2 tempi. Nella ottavo di litro le principali attenzioni saranno riservate per l’ingresso in grande stile ed in forma ufficiale del colosso indiano Mahindra con la GP125 preparata dalla Engines Engineering (in pole nell’ultima, storica prova del mondiale 125 a Valencia con Danny Webb) affidata ad un ex-campione del calibro di Riccardo Moretti e Sarath Kumar, primo pilota indiano nella storia del Motomondiale. Cercheranno di intromettersi nella lotta per il titolo talenti del motociclismo nostrano come Cristiano Carpi, Andrea Mantovani, Lorenzo Dalla Porta e Simone Mazzola, tutti su Aprilia. Al Mugello inoltre correranno da wild card tre piloti attesi protagonisti dell’IDM 125 con le KTM RC125 del Freudenberg Racing Team: Florian Alt, Max Enderlein e Max Maurischat, con l’obiettivo di riportare la Germania al trionfo nell’ambito della serie tricolore a tre anni dalla vittoria di Marcel Schrotter a Misano nel 2009. Moto3: la grande novità Insieme alla 125 GP correrà la grande “novità” del CIV 2012, la neonata classe Moto3, vantando già una stagione “sperimentale” sulle spalle nell’ambito del specifico Challenge istituito dalla FMI. Per un campionato a tutti gli effetti punteranno al titolo e a ripetere l’exploit di Romano Fenati e Niccolò Antonelli (già protagonisti nel mondiale di categoria) Kevin Calia, 3° nel CIV 125 2011, in carica con una Honda NSF250R di Elle2 Ciatti. Oltre all’imolese, sulla carta legittimo favorito per la vittoria finale, correranno i due alfieri della FMI e del Racing Team Gabrielli Michael Ruben Rinaldi e Manuel Pagliani, Stefano Valtulini e Agostini Santoro (riportando in gara il glorioso team Imperiali) e due piloti del San Carlo Honda Junior Team con il supporto di Speed Master: il campione in carica del monomarca Moriwaki MD250 Andrea Locatelli e Michael Coletti, più lo spagnolo Pedro Rodriguez atteso come wild card per preparare la stagione del CEV Moto3. Da seguire con interesse nell’arco del 2012 anche Alessio Cappella, ex-protagonista della Red Bull MotoGP Rookies Cup, ai comandi della Sherco M3 preparata dal Moro Racing, così come Luca Marini, fratello di Valentino Rossi, in gara con una Honda NSF250R dopo il trionfo nella MiniGP 80cc 2011.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy