CIV: al Mugello cinque titoli italiani in palio per l’ultimo round 2011

CIV: al Mugello cinque titoli italiani in palio per l’ultimo round 2011

Commenta per primo!

Il CIV del “Centenario” offrirà questo fine settimana all’Autodromo Internazionale del Mugello l’ultimo appuntamento stagionale con cinque titoli italiani ancora in palio nelle classi Superbike, Supersport, Moto2, Superstock 600 e 125 GP, con soltanto Danilo Petrucci tra le Superstock 1000 e Armando Pontone nel Challenge Moto3 campioni con una prova d’anticipo. Sarà un week-end da seguire con grande interesse anche per diverse novità in griglia. nelle varie classi al via del Campionato Italiano Velocità 2011. Superbike: Baiocco Vs Polita, occhio alla KTM ufficiale Duello tutto in casa Barni Racing Team per il titolo italiano Superbike: Matteo Baiocco, leader con 16 punti di vantaggio sul campione in carica Alex Polita, farà di tutto per difendere la tabella tricolore, con i precedenti del 23-24 luglio favorevoli ad entrambi, vincitori di una gara ciascuno. Nel confronto che vale la vittoria finale sono invece già esclusi i piloti Althea Racing Federico Sandi, saldamente al terzo posto di campionato grazie al successo di Misano Adriatico, e Luca Conforti, quarto alla ricerca del secondo successo stagionale. Nel lotto dei protagonisti non mancheranno Federico Mandatori (Aprilia Gabrielli Racing Team), Fabrizio Lai (Honda Echo Sport Racing), Flavio Gentile (Ducati Althea), il campione italiano Stock 1000 2010 Ivan Goi (Aprilia Ecodem TRD), senza scordarci di Simone Saltarelli e Gianluca Nannelli con le Ducati del team Grandi Corse. Il Mugello presenterà inoltre una wild card d’eccezione destinata alle posizioni di vertice: si tratta della KTM ufficiale del campione IDM Superbike 2010 Martin Bauer, all’esordio nel CIV in vista dell’esordio mondiale della prossima stagione. Supersport: atteso duello tra Ilario Dionisi e Roberto Tamburini Un confronto giunto all’epilogo stagionale. Ilario Dionisi (Honda Improve) ed il campione in carica Roberto Tamburini (Yamaha Bike Service Racing Team) si presenteranno al Mugello separati di soli 11 punti per un duello eletrizzante aperto ad ogni possibile scenario. Al pilota romano basterà accontentarsi di un piazzamento a podio, mentre “Tambu”, reduce da positive performance nel mondiale di categoria (sesto lo scorso weekend a Portimao) è costretto a vincere (sarebbe la quinta vittoria consecutiva) sperando in un passo falso del rivale. Tutto dunque ancora in gioco con la possibilità di comparsate nelle posizioni di vertice della coppia del Puccetti Racing Kawasaki composto da Mirko Giansanti e Stefano Cruciani, dei due piloti Honda Velmotor 2000 by X-One Alessio Velini e Alessio Palumbo, non sarà invece al via Fabio Meghi (7° in campionato) costretto alla resa per l’infortunio rimediato nella wild card mondiale a Imola. Moto2: Mattia Tarozzi e Alessandro Andreozzi per il primo titolo tricolore Insieme alla Supersport correranno come sempre anche le Moto2 con il primo, storico titolo italiano ancora da assegnare. Mattia Tarozzi, ex-protagonista della 125cc oggi in Moto2 con la Suter del Faenza Racing, vanta 6 punti di margine nei confronti di Alessandro Andreozzi, vincitore di quattro delle sette gare disputate in sella alla FTR Moto dell’Andreozzi Reparto Corse. La finalissima del Mugello risulterà pertanto decisiva per il traguardo finale con diversi volti noti del campionato potenziali “arbitri” di questa sfida: da Danilo Marrancone (Bimota del Team QDP) alla ricerca della prima affermazione stagionale passando per Federico D’Annunzio (FTR Ioda Racing Project), mentre non sarà della partita Ferruccio Lamborghini costretto al forfait per l’infortunio alla spalla che non gli ha dato tregua in tutta la stagione. Superstock 600: Lombardi, Leonov e Russo in 19 punti Tre piloti daranno invece l’assalto al titolo italiano Superstock 600. Dino Lombardi (Martini Corse) al Mugello farà di tutto per conservare la tabella tricolore nonostante i soli 10 punti di margine su di un rimontante Vladimir Leonov (Yakhnich Motorsport), vincitore di tre delle ultime quattro gare disputate e protagonista di una buona wild card mondiale in Supersport a Portimao (9° sul traguardo). Potenzialmente in corsa anche il portabandiera del Team Italia FMI Riccardo Russo, staccato di 19 punti dalla vetta con la Yamaha del Team Trasimeno, fuori dai giochi invece talenti che rispondono al nome di Nicola Morrentino (Elle2 Ciatti), Federico Dittadi (Team Riviera FCC), Francesco Cocco (Martini Corse) e la coppia del Forward Racing Junior Team Luca Vitali e Franco Morbidelli, quest’ultimo autore di un 2011 in crescendo ben figurando tanto nel CIV quanto nelle wild card nell’Europeo di categoria. 125 GP: gran finale con Romano Fenati Vs Niccolò Antonelli Hanno spazzato via la concorrenza iberica in “territorio nemico” nella prova unica del Campionato Europeo Velocità ad Albacete, adesso i due talenti del Team Italia FMI schierati dal Gabrielli Racing si confronteranno al Mugello per il titolo nazionale. Niccolò Antonelli, 3° nella serie continentale, farà di tutto per difendersi dagli attacchi del compagno di squadra e Campione Europeo 2011 Romano Fenati, distaccato di soli 3 punti. Insomma, chi vine (o sta davanti) al Mugello porterà a casa il casco tricolore presentandosi nel migliore dei modi nel mondiale Moto3 2012, dove entrambi hanno buone possibilità di ben figurare. Stesso dicasi di Kevin Calia, 3° e ormai fuori dai giochi per la squalifica per irregolarità tecnica di Vallelunga, con potenziali outsiders per l’evento al Mugello che rispondono al nome di Miroslav Popov (ElleGi Racing), Massimo Parziani (Faenza Racing), Hiroki Ono (Rumi) o del campione Red Bull MotoGP Rookies Cup 2011 Lorenzo Baldassarri (ElleGi Racing). Al via del Mugello insieme alle 125 GP anche le Moto3 con Armando Pontone già vincitore del “Challenge” con la Ioda TR001, grande bagarre attesa anche nel Trofeo Honda Italia RS 125 GP. Superstock 1000: gran finale con Danilo Petrucci già campione Al Mugello si disputerà anche l’ultima prova della Superstock 1000 con Danilo Petrucci già laureatosi campione italiano a Vallelunga nonchè 2° classificato nella FIM Cup con vittoria negli ultimi tre round di Imola, Magny Cours e Portimao in sella alla Ducati 1098R del Barni Racing Team. Da decidere invece il “runner-up” del 2011 tra Ivan Clementi (BMW Asia Competition), Fabrizio Perotti (BMW Play Racing), Marco Bussolotti (Kawasaki Team Pedercini) e Michele Magnoni (BMW Baru Racing Team) racchiusi in soli 17 punti. Oltre agli abituali protagonisti della serie tricolore, al Mugello punta al “bis” come wild card Andrea Antonelli, già vincitore lo scorso mese di luglio, nuovamente al via con la Honda Fireblade del Team Lorini.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy