Coppa Italia: appuntamento a Misano con PreGP, SP e Trofeo Femminile

Coppa Italia: appuntamento a Misano con PreGP, SP e Trofeo Femminile

Commenta per primo!

In scena questo week-end sul Misano World Circuit il secondo appuntamento stagionale della Coppa Italia Velocità, che vedrà in protagonista in pista il Campionato Italiano PreGp e SP, formula dedicata ai giovanissimi e considerata il “vivaio” dei talenti azzurri per il tricolore e per le competizioni mondiali. Il programma di gare prevede anche il debutto stagionale del Trofeo Femminile FMI “Beatrice Bossini” e ben cinque trofei monomarca o monogomma. Campionato Italiano PreGP L’ordine d’arrivo della prima tappa di Vallelunga non mente: dei primi cinque classificati, ben quattro arrivano dalla “terra dei motori” e quindi sul circuito amico scatteranno certamente con i favori del pronostico. Il più atteso è certamente il campione italiano MiniGP in carica: Nicolò Jarod Bulega (RMU). Emiliano di nascita ma romagnolo d’adozione il figlio d’arte di Davide ha vinto grazie ad un sorpasso da campione navigato la tappa d’apertura corsa in condizioni di pista umida sul circuito romano. Domenica, Bulega jr sarà chiamato ad una nuova dimostrazione di forza ma il compito non sarà di certo facile: a sbarrargli la strada ci proveranno altri 13enni romagnoli in forte ascesa, ovvero Lorenzo Gabellini, Stefano Manzi (RMU) e Alessandro Zaccone (Honda), che hanno chiuso la tappa capitolina rispettivamente in seconda, quarta e quinta posizione e che avranno tutte le carte in regola per ben figurare sul tracciato che meglio conoscono. Unico non romagnolo ad entrare nella top five del primo round è stato il bravo coetaneo teramano Lorenzo Petrarca (RMU). L’abruzzese ha sfiorato la vittoria per un solo secondo, conquistando comunque un podio (terzo posto) promettente in vista del round del Misano World Circuit, dove si ritroverà a correre in netta minoranza “territoriale”. Nella 250 4T, invece, è atteso alla replica il romano Fabio Di Giannantonio (Moriwaki). Dominatore assoluto della classe dedicata alle quarto di litro, il 13enne capitolino era riuscito a chiudere con oltre 30 secondi di vantaggio sul più diretto inseguitore, contrastando anche Bulega, Gabellini e Petrarca per la vittoria assoluta. A provare a contrastarlo fino alla fine, stavolta, ci saranno Andrea Zanotti (Moriwaki) secondo a Vallelunga e l’altro romano Federico Marsili (Moriwaki) che ha chiuso in terza piazza. Axel Bassani e Thomas De Marini punteranno invece al primo podio della stagione. Campionato Italiano SP La prima tappa corsa a Vallelunga su pista umida potrebbe aver ribaltato i valori in campo e il round del Campionato Italiano SP in programma questo week-end sul circuito romagnolo di Misano dirà la verità sui possibili protagonisti della classifica generale. Nella 125 2T, a confermarsi il più veloce anche su asfalto (speriamo) asciutto dovrà essere il 16enne romano Elia Veronesi, che in sella alla sua Aprilia aveva sbaragliato sul circuito di casa l’agguerrita concorrenza, passando a braccia alzate sotto la bandiera a scacchi e conquistando così la prima vittoria della carriera in un campionato titolato. Gara al vertice la si aspetta da uno dei favoriti per il titolo 2012, ovvero il 18enne Alessio Chessa (Aprilia): secondo a Vallelunga, il grossetano cercherà di centrare 25 punti che lo lancerebbero al top della classifica generale. Obiettivi da podio anche per il romano Luigi Ritucci, per il ligure Federico Drago e per il pilota di Sassuolo, Andrea Milioli, che cercheranno di contrastare i tre di testa sin dalle prove ufficiali del sabato. Nella 250 4T, invece, a partire con tutti gli occhi puntati addosso sarà il 16enne lucano Nicodemo Matturro. L’alfiere Kawasaki ha corso a Vallelunga una gara da vero leader, mettendosi alle spalle per soli tre decimi di secondo il più esperto 17enne napoletano Guido Lamberti, che a Misano scatterà da favorito per la vittoria di tappa. L’esperienza potrebbe premiare anche il terzo classificato del round d’apertura, ovvero il 21enne lombardo Edoardo Mazzuoli, grande protagonista con Lamberti dell’edizione 2011. Attenzione anche alla voglia di podio di Luca Mancarella e Michael Sottura e soprattutto del 16enne piemontese Luca Seren Rosso, sottotono a Vallelunga ma pronto al riscatto sul circuito di Misano. Trofeo Femminile FMI Impegnata in pista la classe 600 Stock, che cercherà la nuova campionessa in grado di prendere il testimone dalla forte polacca Monika Jaworska, vincitrice nel 2011 e assente quest’anno. A partire con il ruolo di favorita, in base ai risultati della scorsa stagione, sarà la sarda Manuela La Licata: pilota Yamaha, è arrivata seconda nel 2011 sfiorando il titolo per un solo punto e capace comunque di conquistare una vittoria e due terzi posti di tappa su quattro gare disputate. A provare a contrastarla ci sarà la 26enne ravennate Alessia Falzoni (Yamaha) che nel 2011 ha chiuso al terzo posto assoluto alle spalle della Jaworska e della stessa La Licata: per puntare al titolo, Alessia dovrà cercare di essere più costante nei risultati perché lo scorso anno, a fare da contraltare ad una vittoria, un secondo e un terzo ci posto è stato lo “zero” rimediato nel round decisivo di Franciacorta, che gli ha negato la possibilità di giocarsi il titolo fino all’ultima curva. Al titolo aspira anche Morenita Ferrari (Kawasaki), vincitrice lo scorso anno della classifica Esordienti e pronta a correre per la vittoria con una stagione di esperienza alle spalle. Gli altri Trofei Oltre al Campionato Italiano PreGP e al Campionato Italiano SP a fare da protagonisti del programma di Misano saranno altri cinque trofei: la Honda sarà in pista con ben quattro gare (CBR 600 RR Cup, 600 F Cup, Hornet e NSF 250) la Kawasaki con le sportive “verdone” del Ninja Trophy ma anche il Trofeo 250 Grand Prix riservato alle veloci quarto di litro e le due formule monogomma, ovvero la Motorex Cup che si corre con pneumatici Pirelli e il trofeo Bridgestone Champions Challenge, che come la Motorex è caratterizzato dalla presenza delle classi dedicate alle moto da 600 e 1000 cc. Il Programma del Week-end Il via delle qualifiche è previsto alle 8:40 di domani: in mattinata andranno in scena i primi turni mentre nel pomeriggio i piloti scenderanno in pista per i secondi e definitivi, che si chiuderanno alle 19:00 e che stabiliranno le griglie di partenza. Undici le gare che caratterizzeranno il programma della domenica: il primo via è fissato per le 9:45 con il Trofeo Motorex 600 mentre l’ultimo semaforo rosso si spegnerà alle 18:05 con la gara della 250 Gp. Domani, l’ingresso in circuito per assistere alle prove è libero mentre domenica sarà possibile seguire le gare (da prato e paddock) con 15 euro (10 euro ridotto tesserati FMI, donne e under 18, gratis per gli under 14). Ufficio Stampa Federazione Motociclistica Italiana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy