Coppa Italia: a Franciacorta PreGP, SP e Trofei in pista

Coppa Italia: a Franciacorta PreGP, SP e Trofei in pista

Commenta per primo!

Dopo meno di un mese di sosta, l’attività nazionale riprenderà questo week-end con il penultimo appuntamento stagionale della Coppa Italia Velocità moto. In pista, sul circuito “Daniel Bonara” di Franciacorta scenderanno i protagonisti del Campionato Italiano PreGP e SP, che si contenteranno le vittorie di tappa per i titoli 2012, e anche gli iscritti dei sei trofei abbinati.

PreGP 125 e SP 125

Con due round ancora da correre, la situazione nella classifica generale della PreGp 125 è aperta ad un duello tutto da seguire. In testa, con 65 punti, c’è il 13enne emiliano Nicolò Jarod Bulega, che comanda grazie alla vittoria di Vallelunga e al doppio secondo posto centrato a Misano e ancora sul Piero Taruffi. Il figlio d’arte di Davide paga lo “zero” rimediato a Varano, in occasione dell’ultima prova. Risultato, questo, che ha permesso al romagnolo Stefano Manzi (classe ’99 come il leader/rivale) di rifarsi sotto in classifica, anche grazie alla splendida vittoria centrata in terra emiliana. Manzi ha dalla sua un altro trionfo ottenuto a Vallelunga nel penultimo round: due vittorie nelle ultime due tappe per lui, che si presenterà a Franciacorta con il morale altissimo e con sole due lunghezze da recuperare su Bulega.

Come per le “cugine” PreGp, anche nella Sp 125 la situazione di classifica è incerta. Al comando, dopo quattro round, c’è il 17enne romano Elia Veronesi: l’alfiere Aprilia è a quota 71 grazie a tre risultati da podio. Dopo la vittoria sul circuito di “casa” di Vallelunga, Elia si è difeso a Misano (sesto posto) mentre nella seconda tappa capitolina è riuscito a tornare sul podio con il terzo posto, seguito dalla seconda posizione con cui ha chiuso l’ultimo round corso a Imola ad inizio luglio. Il rivale più “pericoloso”, per lui, si chiama Federico Drago: 36enne ligure di Diano Marina, l’altro portacolori Aprilia arriverà a Franciacorta solamente con due punti da recuperare sull’avversario. Non sembra del tutto tagliato fuori dalla lotta al titolo il 19enne pugliese Marco De Luca, terzo posizione in campionato con 14 punti da recuperare su Veronesi.

PreGP 250

In quattro gare, Fabio Di Giannantonio ha dimostrato di essere il più forte tra gli iscritti della PreGp 250: tre vittorie nelle prime tre gare, però, non sono bastate al tredicenne talento romano per assicurarsi un buon vantaggio in classifica generale. A causa dello “zero” rimediato a Varano e della splendida vittoria ottenuta in Emilia dal suo rivale diretto Axel Bassani, Fabio si ritroverà a Franciacorta a gestire un vantaggio in classifica di soli quattro punti. Bassani ha dalla sua una grande costanza di risultati e una stagione in netta ascesa: ai due quarti posti centrati a Vallelunga e Misano, si sono aggiunti poi il secondo posto conquistato ancora a Vallelunga e il trionfo di Varano. Al talento di Seren Del Grappa servirà un finale di stagione al 100% se vorrà provare a mettere in difficoltà il rivale Di Giannantonio.

SP 250

La matematica dice che a lottare per il titolo del tricolore SP 250 sono rimasti in quattro: Nicodemo Matturro, Guido Lamberti, Edoardo Mazzuoli e Fausto Mincione sono pronti a darsi battaglia. In terra lombarda arriverà da leader proprio Matturro: in sella alla Kawasaki, il pilota 16enne di Picerno (Potenza) ha un vantaggio di nove punti sul più diretto rivale, che dovrà cercare di amministrare nel migliore dei modi: nell’ultimo round di Imola, Nicodemo ha dimostrato di saper leggere bene le gare, gestendo con intelligenza un secondo posto prezioso fin sotto la bandiera a scacchi e mettendo nel carniere 20 punti importanti per la corsa al titolo. Non sarà facile, per lui, perché tra i più agguerriti della categoria nelle ultime due uscite si è dimostrato proprio il suo primo avversario, Guido Lamberti. Il campano, 17enne di Napoli ha guidato forte la sua Kawasaki sia a Vallelunga (vittoria) sia a Imola (terzo posto), centrando risultati che si sono aggiunti al secondo posto ottenuto nel round d’apertura e il terzo conquistato a Misano nella seconda tappa. Sarà certamente della partita a Franciacorta come proverà ad esserlo anche Edoardo Mazzuoli: il 22enne monzese ha però bisogno di due risultati al top per sperare ancora di rientrare nella lotta per il titolo, perché gli ultimi due bottini (un quinto e un quarto posto) l’hanno fatto scivolare a 26 punti di distanza da Matturro. In grande ascesa, invece, c’è Fausto Mincione. Il 14enne di Atri è stato senza dubbio il migliore dell’ultima parte della stagione grazie al secondo posto di Vallelunga e alla vittoria di Imola: sono 28 le lunghezze da recuperare sul leader ma appena 2 quelle che lo separano dal podio assoluto “virtuale”.

I Trofei al via

A completare il programma di gare del week-end sei trofei: il Bridgestone Champions Challenge con le classi 600 e 1000, il Grand Prix “Franco Santirocchi” 250 Gp, il Trofeo Motorex (600 e 1000), la Suzuki Gladius Cup, il Kawasaki Ninja Trophy ma anche l’atteso Trofeo Femminile FMI “Beatrice Bossini”, con la marchigiana Martina Fratoni in testa alla classifica e la neozelandese Biddle pronta a sfidarla, forte di due vittorie nelle ultime due tappe.

Il Programma

Domani, dalle 9:15 alle 18:40, si svolgeranno le due sessioni di qualifiche. Domenica, invece, sarà giornata di sfide con ben dieci partenze: il primo semaforo rosso si spegnerà alle 9:45 (Trofeo Bridgestone 1000) e l’ultimo è previsto alle 16:05 (Kawasaki Ninja Trophy).

Federazione Motociclistica Italiana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy