CIV Vallelunga Qualifiche 1: La Marra, Marini, Monti e Gregorini al top

CIV Vallelunga Qualifiche 1: La Marra, Marini, Monti e Gregorini al top

Commenta per primo!

All’Autodromo “Piero Taruffi” di Vallelunga sono tornati in pista nella giornata odierna i piloti iscritti alle quattro classi del Campionato Italiano Velocità per il secondo “doppio round” della stagione 2013. Alla ripresa delle attività Eddi La Marra (Superbike), Giuliano Gregorini (Supersport), Federico Monti (Superstock 600) e Luca Marini (Moto3) si sono aggiudicati la pole position provvisoria, decisi a riconfermarsi domattina nel decisivo secondo turno di prove ufficiali.

Moto3: Luca Marini precede le Mahindra di Locatelli e Rinaldi

Partendo dalla “entry class” del Campionato Italiano Velocità, nella Moto3 Luca Marini, alfiere del Twelve Racing e portacolori del programma “Talenti Azzurri” della Federazione Motociclistica Italiana e San Carlo, ha condotto la propria FTR Honda M312 in pole provvisoria grazie ad un apprezzabile riferimento cronometrico di 1’46″026, mezzo secondo di vantaggio rispetto alle Mahindra MGP3O ufficiali iscritte direttamente da Mahindra Racing affidate al capoclassifica di campionato Andrea Locatelli (2°) e Michael Ruben Rinaldi (3°). Gran giro del fratellino di Valentino Rossi, decisamente il più veloce nelle prime qualifiche a Vallelunga anche a scapito di un atteso protagonista come Stefano Valtulini, quarto con la Honda NSF250R gommata Pirelli del Five Racing AX52. Distacco che sale a 8/10 per il grande protagonista di Gara 2 al Mugello Michael Coletti, 5° con la Honda del Team Minimoto e prossimamente impegnato nel mondiale al Mugello in qualità di wild card, seguito da Enea Bastianini, reduce dal trionfo di Gara 2 nella Red Bull MotoGP Rookies Cup a Jerez, 6° con la Honda NSF250R del team Elle2 Ciatti scontando una scivolata senza conseguenze tanto da completare soltanto 5 giri. Possibilità di avvicinare la prima fila domani per il talentuoso pilota romagnolo, altrettanto per il Campione Italiano 125 GP in carica Lorenzo Dalla Porta, 7° all’esordio con la Oral M3 del Cruciani Racing Team distanziando nell’ordine Lorenzo Petrarca (Honda Delta Racing) ed il proprio compagno di squadra Miroslav Popov. Completa la top-10 con la seconda FTR Honda del Twelve Racing Stefano Manzi (10° e sul podio sempre a Jerez nella Red Bull MotoGP Rookies Cup), a seguire Simone Mazzola (FTR Honda del Publisport CBC), Alessandro Zaccone (12° all’esordio stagionale con la Honda del Flash Motor Racing Team), completano la top-15 Federico Fuligni, Andrea Caravella e la Ioda TR002 di Fabio Di Giannantonio. Nel monomarca Honda Italia NSF250R Trophy, da quest’anno integrato nell’ambito del CIV Moto3, pole provvisoria in 1’49″267 di Gianluca Fedi seguito a breve distanza da Alessandro Torlaschi e Anthony Groppi.

Superbike: Eddi La Marra in pole provvisoria con la Ducati Panigale

Dalla “entry” alla “top class” del Campionato Italiano Velocità: nella Superbike Eddi La Marra, reduce dal trionfo di Assen nella Superstock 1000 FIM Cup (ed in piena corsa per il titolo internazionale di categoria), ha condotto la Ducati 1199 Panigale R gommata Pirelli del Barni Racing Team in pole provvisoria grazie al crono di 1’38″604, poco più di 1/10 meglio rispetto alla Kawasaki Ninja ZX-10R Michelin del BWG Racing affidata a Christoffer Bergman, vincitore proprio a Vallelunga lo scorso anno nel CIV Superstock 1000. Distacchi consistenti dalla terza posizione in giù con l’ex vice-Campione Europeo STK1000 Gianluca Vizziello in evidenza, terzo con la BMW S1000RR schierata dal Moto X Racing, meglio rispetto a Michele Magnoni (4° e sul podio a Monza nella FIM Cup da wild card sempre con la BMW HP4 del G.M. Racing by Tutapista) e al due volte Campione del Mono Manuel Poggiali, buon quinto con la Ducati Panigale “calzata” Michelin del Team Grandi Corse. Il sammarinese sconta 8/10 di gap dalla vetta tenendo testa al Campione STK1000 in carica Ivan Goi (6° su Ducati BRT) e al capoclassifica di campionato (nonchè mattatore del primo “doppio round” al Mugello) Leandro Mercado, settimo con la Kawasaki del Team Pedercini. In piena top-10 si rivede una Aprilia RSV4 grazie a Matteo Gabrielli, così come il vice-Campione del Mondo Endurance in carica Sebastien Gimbert (9° con la BMW HP4 del Team Thevent, caduto con sospetto infortunio ad un braccio al seguito) e uno dei tanti piloti di casa a Vallelunga come Fabio Massei, decimo con la BMW HP4 di Asia Competition. Non distante da questi livelli il vincitore dello scorso anno tra le STK600 Davide Fanelli e tre “veterani” del CIV come Luca Conforti, Lorenzo Mauri e Norino Brignola, costretti ad inseguire due attesi protagonisti del calibro di Fabrizio Lai (a punti nel Mondiale SBK a Monza) e Alessio Corradi (doppio-podio al Mugello) rispettivamente in1 5esima e 18esima posizione. Da rivedere domani Alessandro Andreozzi (21°), la MV Agusta F4 del X-Mas Racing Team condotta da Danilo Dell’Omo (22°) ed il Campione italiano Moto3 in carica Kevin Calia, 24esimo con la terza Ducati 1199 Panigale R del Barni Racing Team.

Superstock 600: Federico Monti per 4 millesimi su Nicola Morrentino

Secondo consuetudine si conferma avvincente la classe Superstock 600 riservata ai talenti (ragazze escluse) under-25 del panorama motociclistico tricolore con Federico Monti autore in 1’41″433 della pole position provvisoria con la Yamaha R6 del Bike Center, soltanto 4/1000 meglio rispetto a Nicola Morrentino, secondo ed in trionfo due settimane or sono a Monza nell’Europeo di categoria. Distacchi contenuti anche per la terza posizione con Gennaro Sabatino 3° a soli 173/1000 dalla vetta, di poco meglio rispetto alla Honda CBR 600RR di Andrea Tucci e la Kawasaki Ninja ZX-6R di Luca Oppedisano, mentre sono momentaneamente costretti ad inseguire i due capoclassifica di campionato: il leader Mattia Cassani è 13° preceduto proprio da Nicolas Stizza, 12° e vincitore di Gara 2 al Mugello, distanziato di 3 punticini in campionato. Figura in settima posizione invece Manuel Tatasciore, in trionfo in Gara 1 al Mugello e sul podio nell’Europeo a Monza insieme a Luca Salvadori, 8° al rientro con la Yamaha R6 del Team Pata by Martini scontando una scivolata senza conseguenze. Nella “graduatoria femminile” miglior tempo di Rebecca Bianchi (24esima) con Alessia Polita 33esima.

Supersport: Giuliano Gregorini si conferma nel “time attack”

Hanno preso il via alle 19:10 le prime qualifiche ufficiali del CIV Supersport con qualche responso a sorpresa. Giuliano Gregorini, poleman al Mugello, si conferma in 1’40″312 tra i piloti più veloci nel “time attack” portando la Yamaha R6 del Team Rosso e Nero in pole provvisoria con un considerevole vantaggio rispetto ai due leader del campionato Stefano Cruciani (2° con la Kawasaki ZX-6R del Puccetti Racing) e Ilario Dionisi, 5° sul tracciato di casa. A precedere il bi-Campione in carica figura anche Marco Faccani (3°) e Olmo Spigariol (4° e confermatosi ad alti livelli con la Kawasaki del Team Velocisti), a seguire le altre due Puccetti Kawasaki condotte da Mirko Giansanti e Andrea Agnelli. Domani, a partire dalle 9:00, secondo turno di prove ufficiali, con i piloti della Superstock 600 i primi a scendere in pista seguiti dai protagonisti della Superbike (9:35), Moto3 (10:10) e Supersport (10:50). Nel pomeriggio le prime gare in programma.

Servizio Fotografico: Antonio Inglese – Inglishphoto.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy