CIV: tutte le novità della stagione 2014

CIV: tutte le novità della stagione 2014

Commenta per primo!

Una serie in continua ascesa, con diverse novità approntate dalla Federazione Motociclistica Italiana per dare maggior risalto ai giovani “Talenti Azzurri” del nostro vivaio. Il CIV (Campionato Italiano Velocità) si rinnova per la stagione 2014 con la riconferma di cinque “doppi round” (Mugello-1, Vallelunga, Imola, Misano, Mugello-2) dove si confronteranno i piloti di cinque classi: Superbike, la rinnovata Supersport e, per i giovani, Moto3, PreGP e SP. Queste alcune delle novità studiate dalla Commissione Sportiva Nazionale, aspettando il primo round 2014 in programma il 5-6 aprile prossimi all’Autodromo Internazionale del Mugello. Riconfermato il “format” di cinque “doppi round” Confermato per il 2014 il format di cinque “doppi round”, con una gara per ciascuna classe (Superbike, Supersport, Moto3, PreGP) al sabato e una alla domenica (1 soltanto per la Sport Production), anticipati il 28 marzo prossimo dai Test ufficiali all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola. 05-06/04: Mugello 17-18/05: Vallelunga 07-08/06: Imola 26-27/07: Misano 27-28/09: Mugello La Supersport si rinnova Con il chiaro intento di replicare il successo della rinnovata “top class” Superbike (regolamento Superstock 1000, pneumatici slick da 17″), anche la Supersport per il 2014 cambia radicalmente riprendendo appieno la regolamentazione Superstock 600, ma senza limiti di età per i partecipanti. Il CIV Supersport 2014 presenta alcune norme restrittive in merito al numero di propulsori per affrontare le 10 gare del calendario (3, 2 a weekend per le wild card), freni (consentito l’utilizzo di materiale after-market per i dischi freno e loro componenti, pur rispettando le misure in diametro del materiale omologato), radiatore (consentito l’adozione di un radiatore supplementare a condizione che le viste, anteriore, laterali e posteriore del motociclo non vengano alterate), acquisizione dati (consentito a condizione che la centralina di acquisizione non abbia altre funzioni oltre alla registrazione dei dati), con poche modifiche consentite in linea con la regolamentazione STK600. Previsto anche il “monogomma” Pirelli: all’anteriore la 120/70 R17 SC1, mentre al posteriore le scelte per la 180/60 R17 sono le mescole SC0 e la SC1. In caso di gara bagnata, i piloti avranno a disposizione le Diablo Rain: 120/70 R17 SCR1 all’anteriore e 190/60 R17 SCR1 al posteriore. La PreGP promossa al CIVPromossa dalla Coppa Italia la PreGP Tra le classi propedeutiche di maggior successo nella penisola iberica, la PreGP, dopo un biennio di “rodaggio” nella Coppa Italia con una media di 36 iscritti per evento, è stata promossa al CIV con i piloti delle due classi (125cc 2 tempi, 250cc 4 tempi) che si confronteranno in pista nelle consuete due gare tra sabato e domenica. Al Campionato Italiano PreGP 125 e 250 potranno prender parte i giovani “Talenti Azzurri” possessori delle licenze Junior e Miniyoung (con 13 anni compiuti), mentre su valutazione della Commissione Sportiva Nazionale potranno essere ammessi piloti con 13 anni da compiere durante il 2014 nati dal 1999 al 2001. Arriva la Sport Production L’ultima classe introdotta in ordine di tempo nell’ambito del CIV è la (gloriosa) Sport Production. Promossa dalla Coppa Italia Velocità, la SP affiancherà le altre quattro categorie del CIV in tutti e cinque gli eventi del calendario, ma con la disputa soltanto di una gara nella giornata di domenica riservata alle classi 125cc 2 tempi (SP 125) e 250cc 4 tempi (SP 250). La FMI e il Comitato Velocità puntano così a rilanciare la Sport Production quale classe propedeutica della specialità, grazie anche alla revisione dell’età minima richiesta, riportata agli originali 14 anni. Trofei abbinati al CIV Accanto alle categorie del CIV, nei cinque weekend di gara è riconfermato l’apporto di trofei prestigiosi: il National Trophy (classi 600 e 1000) organizzato dal Moto Club Spoleto, ma anche i Trofei E&E Honda 2014, nello specifico Honda NSF250R Trophy (abbinato al CIV Moto3), CBR 600RR Cup e la nuovissima CBR 1000RR Fireblade Cup, all’esordio nell’ambito del motociclismo tricolore. Montepremi Per la stagione 2014 è previsto un montepremi di 75.000 euro totali distribuiti in ogni gara per le classi Superbike, Supersport e Moto3 (7.500 euro a gara). Per la PreGP, il montepremi è di 10.000 euro sulla classifica finale di campionato. Previsto anche un montepremi finale di 20.000 euro per i Team Campioni Italiani di ciascuna classe. Diretta TV Per il secondo anno consecutivo sarà AutomotoTV (canale 139 del bouquet Sky) a trasmettere in diretta le gare domenicali del CIV 2014. Quattro ore “live” con spazio a tutte le classi del Campionato Italiano Velocità, più la riconferma del (ben riuscito) magazine “Inside CIV”. Accanto ad AutomotoTV, RaiSport ha confermato la trasmissione la settimana successiva all’evento delle gare di Superbike e Moto3, mentre la diretta streaming delle gare di domenica di ciascuno dei 5 round del CIV 2014 è garantita dal sito web ufficiale del Campionato (www.civ.tv) grazie a Sportube.tv (www.sportube.tv). Copertura TV internazionale garantita infine da Motors TV (Europa) e, grazie a Mahindra, persino in India. La documentazione per iscriversi al CIV 2014 Sono online sul sito ufficiale del Campionato Italiano Velocità (www.civ.tv) i documenti per l’iscrizione Team e Piloti al CIV 2014, oltre alle norme per l’iscrizione e l’accreditamento stesso. Su questi form è possibile iscriversi alle cinque classi del CIV (Superbike, Supersport, Moto3, PreGP, SP). I documenti sono disponibili anche in inglese. Per tutte le informazioni, basta cliccare su questo link.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy