CIV Mugello Qualifiche 1: Gimbert, Russo, Valtulini e Tatasciore al top

CIV Mugello Qualifiche 1: Gimbert, Russo, Valtulini e Tatasciore al top

Commenta per primo!

All’Autodromo Internazionale del Mugello è scattata oggi la stagione 2013 del Campionato Italiano Velocità. Con oltre 100 piloti iscritti nelle quattro classi (Moto3, Superstock 600, Supersport e la rinnovata Superbike) al via, le prime qualifiche ufficiali hanno proposto diversi verdetti a sorpresa in una giornata caratterizzata sin dalle prove libere della mattinata dalla pioggia. In queste avverse condizioni climatiche si sono distinti in positivo Sebastien Gimbert (Superbike), Riccardo Russo (Supersport), Manuel Tatasciore (Superstock 600) e Stefano Valtulini (Moto3), in pole provvisoria aspettando i responsi delle seconde qualifiche in programma nella primissima mattinata di domani. Superbike: vola Sebastien Gimbert, che rientro di Manuel Poggiali! Vice-Campione del Mondo Endurance in carica con tre titoli francesi (due in Superbike, uno in 250cc) all’attivo, Sebastien Gimbert ed il Team Thevent di Michael Bartholemy si sono presentati nel migliore dei modi nell’ambito del Campionato Italiano Velocità. Regolarmente presenti nel FIM Endurance World Championship sotto le insegne di BMW Motorrad France, trasferitisi con il pieno supporto di Michelin dal FSBK al CIV, l’esperto pilota transalpino ha staccato in sella alla propria BMW HP4 la pole position provvisoria in 2’07″121, giusto 1″8 di vantaggio nei confronti del bi-Campione italiano Superbike Norino Brignola, al via con la BMW del team FM Moto by Gladio Corse. Mattatore del venerdì, “Seb” conta di riconfermarsi dove è attesa la risposta del due volte Campione del Mondo Manuel Poggiali, eccezionale terzo al rientro ufficiale alle competizioni con la Ducati 1199 Panigale R gommata Michelin del Team Grandi Corse, ritrovantosi in testa nella mattinata al primo giro di pista. Convincente ritorno alle corse del sammarinese ex-iridato 125cc (2001 con la Gilera) e 250cc (2003 con Aprilia), terzo a precedere Alessio Corradi (vincitore proprio al Mugello lo scorso anno nella STK1000 sempre su Aprilia RSV4 di Nuova M2 Racing), Alessandro Andreozzi (Campione CIV Moto2 2011, 5° con la Kawasaki Pedercini), Lorenzo Alfonsi (Campione Europeo STK1000 2004, al via con BWG Racing Kawasaki). Completano la top-10 Gianluca Vizziello, Andrea Di Vora, Eddi La Marra (“runner up” della Superstock 1000 FIM Cup, al via con Ducati Barni) e Christoffer Bergman, poco staccati nell’ordine anche Fabio Massei, Leandro “Tati” Mercado ed il rientrante Alex Polita, 13esimo con la Suzuki GSX-R 1000 del Supersonic Racing Team by Boselli Races. Tra gli attesi protagonisti il Campione CIV Moto3 in carica Kevin Calia, all’esordio tra le Superbike con la Panigale del Barni Racing Team, è 17esimo, chiude 25esimo Ivan Goi, deciso a rifarsi domattina in vista della prima delle due gare in programma con uno schieramento al gran completo di ben 42 iscritti, record assoluto per un campionato nazionale Superbike. Supersport: Riccardo Russo da wild card subito al comando A 7 giorni dall’esordio “mondiale” al MotorLand Aragon, il Campione italiano Superstock 600 in carica Riccardo Russo ed il team Kawasaki Puccetti hanno pensato bene di prepararsi all’evento prendendo parte, in qualità di wild card, alla prova inaugurale del CIV al Mugello, mettendo subito in chiaro i propositi ambiziosi per la stagione 2013 con la conquista della pole position provvisoria in 2’11″432 ai comandi della Ninja ZX-6R #84 vestita dei colori San Carlo. Apprezzabile inizio del talentuoso pilota campano, leader con 4/10 di vantaggio rispetto al sorprendente Olmo Spigariol (Kawasaki del Team Velocisti), con la casa di Akashi ed il Puccetti Racing che portano rispettivamente in 3° e 4° posizione anche Stefano Cruciani e Mirko Giansanti, preceduti da Giuliano Gregorini che con la Yamaha R6 del Team Rosso e Nero spezza l’egemonia Ninja. Su pista bagnata ben figura anche la MV Agusta F3 condotta da Yuri Menchetti, 6° assoluto a precedere Faccani e Lorenzetti, costretti ad inseguire invece due Campioni italiani della categoria: Roberto Tamburini (Suzuki Suriano) è dodicesimo, pochi giri completati dal bi-Campione in carica Ilario Dionisi, 19esimo e determinato a conquistare il terzo titolo consecutivo sempre con la Honda CBR 600RR della Scuderia Improve. Stefano Valtulini leader nella Moto3Moto3: Valtulini in pole provvisoria precede Marini e Locatelli Unica “entry class” del CIV a seguito della sparizione della gloriosa 125cc 2 tempi, al suo secondo anno di presenza nell’ambito del Campionato Italiano Velocità la classe Moto3 ha proposto spunti interessanti sin dalle prime qualifiche ufficiali con Stefano Valtulini, trascorsi convincenti nella MiniGP e Red Bull Rookies Cup, in pole provvisoria con la Honda sviluppata dal rinnovato AX52 Racing Team a precedere l’attesissimo ex-Campione italiano MiniGP 80cc Luca Marini, 2° con la FTR Honda M312 ex-Team Italia FMI del Twelve Racing. Il portacolori dei “Talenti Azzurri” della Federmoto e San Carlo ben figura sul bagnato ritrovandosi in prima fila provvisoria insieme alla Mahindra-Suter di Andrea Locatelli, buon 3° a precedere la wild card britannica Wayne Ryan (con la sperimentale KRP M3-01 su base Honda del Racing Steps Foundation) Andrea Caravella (Honda NSF250R del Team Minimoto) ed il Campione Italiano PreGP 250 in carica Fabio Di Giannantonio, 6° assoluto con la Ioda TR002. Nella top-10 figurano anche l’ex “runner up” del CIV 125 Miroslav Popov (Oral M3 gestita dal Cruciani Racing Team), Enea Bastianini (Honda NSF250R del team Elle2 Ciatti con supporto di Gresini Racing), Michael Ruben Rinaldi (Mahindra) e Federico Fuligni (FTR Honda Elle2 Ciatti), chiude 14esimo il Campione Italiano 125 GP in carica Lorenzo Dalla Porta all’esordio con la Ioda TR002 del Bierreti Racing seguito da Andrea Migno, atteso al via quest’anno del CEV con la FTR Honda di GTM Racing. Tra gli attesi protagonisti Cristiano Carpi con l’unica KTM RC 250 R al via è 21esimo, soltanto 4 giri all’attivo per Stefano Manzi velocissimo nelle prove libere della mattinata con la seconda FTR Honda del Twelve Racing, suo malgrado incappato in una scivolata senza conseguenze. Superstock 600: Manuel Tatasciore 1° all’esordio, Rebecca Bianchi 3° Nella “classe dei giovani” l’esordiente Manuel Tatasciore, trascorsi convincenti in 125cc con diverse apparizioni nel Motomondiale, conferma l’ottima intesa trovata con la Yamaha R6 del Bike e Motor Racing facendo registrare in 2’15″138 la pole position provvisoria con 6/10 di vantaggio rispetto a Gennaro Sabatino, grande protagonista della stagione 2012, nuovamente al via questa volta con una R6 schierata da M2 Racing. Convincente duo di testa in un plotone di ben 33 piloti iscritti dove spicca il “rosa” di Rebecca Bianchi, veloce motociclista terza assoluta (e leader nelle prove libere della mattinata) con la R6 iscritta da Clinica Della Moto – CDM RS, medesimo discorso per Alessia Polita che spicca il 7° riferimento cronometrico preceduta da Kevin Caloroso (Honda Monaco Racing Team, 4°), Luigi Brignoli (Yamaha Byrt by Extreme Racing, 5°) e Mattia Cassani (Yamaha Team Pa.Sa.Ma., 6°). Servizio Fotografico: Antonio Inglese – Inglishphoto.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy