CIV Mugello Gara 2: Mercado, Ryan, Stizza e Cruciani in trionfo

CIV Mugello Gara 2: Mercado, Ryan, Stizza e Cruciani in trionfo

Commenta per primo!

Un sabato avvincente, una domenica di gare altrettanto emozionante per il primo “doppio round” 2013 del Campionato Italiano Velocità andato in scena all’Autodromo Internazionale del Mugello con quattro gare dall’alto tasso di spettacolarità che hanno visto uscire vincitori Leandro Mercado (Superbike), Wayne Ryan (Moto3), Nicolas Stizza (Superstock 600) e Stefano Cruciani (Supersport). Superbike: doppietta di Leandro Mercado, ma che spettacolo! Se queste sono le premesse, la rinnovata classe Superbike (di fatto una Superstock 1000 con “gomma libera” da 17″) è già un successo: schieramento al gran completo con oltre 40 partenti e gare emozionanti risolte soltanto al photofinish. Archiviata una concitata corsa del sabato, anche Gara 2 ha riservato grande spettacolo in pista con il successo in volata del giovane e talentuoso pilota argentino Leandro “Tati” Mercado, autore di una convincente doppietta con la Kawasaki Ninja ZX-10R del Team Pedercini, in trionfo per soli 58/1000 rispetto ad Alessio Corradi, nuovamente secondo con la Aprilia RSV4 gommata Dunlop di Nuova M2 Racing dopo essersi presentato in testa all’ultimo giro grazie ad una prodigiosa staccata alla “San Donato” passando in un sol colpo 4 piloti. In un plotone di ben cinque piloti (Mercado, Corradi, La Marra, Magnoni, Gimbert) in corsa per la vittoria, nel finale i primi tre sono stati in grado di guadagnare un discreto margine valso la sostanziale riconferma del podio di Gara 1 con Mercado vincitore ed a punteggio pieno in classifica di campionato, seguito nell’ordine da Corradi e La Marra, nuovamente terzo con la Ducati 1199 Panigale R del Barni Racing Team. Sono quattro le case rappresentate ai primi quattro posti grazie a Michele Magnoni, 4° con la BMW del G.M. Racing by Tutapista, vincitore del “Derby” in BMW a scapito del vice-Campione del Mondo Endurance in carica Sebastien Gimbert, quinto con la HP4 del Team Thevent di Michael Bartholemy. A seguire hanno concluso nell’ordine il poleman Christoffer Bergman (a tratti grande protagonista con la BWG Racing Kawasaki), Luca Conforti in rimonta (BMW DMR Racing), Fabio Massei (BMW Asia Competition) con Alex Polita 9° con la Suzuki Boselli schierata dal Supersonic Racing Team. A punti anche ex-Campioni italiani come Alessandro Andreozzi (12°), Norino Brignola (13°) ed Ivan Goi (14°), ha concluso 17° invece al rientro nelle competizioni il due volte iridato Manuel Poggiali con la Panigale del Team Grandi Corse a precedere il Campione CIV Moto3 in carica Kevin Calia, 20° all’esordio in Superbike con la Ducati BRT. Campionato Italiano Superbike 2013 Autodromo Internazionale del Mugello, Classifica Gara 2 01- Leandro Mercado – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – 14 giri in 26’48.529 02- Alessio Corradi – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 – + 0.058 03- Eddi La Marra – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.441 04- Michele Magnoni – GM Racing by Play Team – BMW S1000RR – + 0.802 05- Sebastien Gimbert – Thevent Racing Team – BMW S1000RR – + 2.845 06- Christoffer Bergman – BWG Racing Kawasaki Italia – Kawasaki ZX-10R – + 10.232 07- Luca Conforti – DMR Racing – BMW S1000RR – + 15.655 08- Fabio Massei – Asia Competition – BMW S1000RR – + 15.761 09- Alex Polita – Supersonic by Boselli – Suzuki GSX-R 1000 – + 15.851 10- Riccardo Della Ceca – F&C Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 16.048 11- Alessio Velini – Scuderie Orbassano – Kawasaki ZX-10R – + 16.528 12- Alessandro Andreozzi – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 19.263 13- Norino Brignola – FM Moto by Gladio Corse – BMW S1000RR – + 20.943 14- Ivan Goi – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 25.102 15- Gianluca Vizziello – Moto X Racing – BMW S1000RR – + 25.229 16- Lorenzo Mauri – Motocorsa Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 34.018 17- Manuel Poggiali – Grandi Corse – Ducati 1199 Panigale R – + 34.028 18- Andrea Di Vora – Di Vora Racing – BMW S1000RR – + 34.606 19- Matteo Gabrielli – Team Gabrielli – Aprilia RSV4 – + 39.680 20- Kevin Calia – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 40.540 21- Remo Castellarin – Team Velocisti – BMW S1000RR – + 43.369 22- Alfio Tricomi – Team NB Racing Technology – BMW S1000RR – + 43.624 23- Lorenzo Alfonsi – BWG Racing Kawasaki Italia – Kawasaki ZX-10R – + 43.836 24- Francesco Ciacci – Team NB Racing Technology – BMW S1000RR – + 49.942 25- Alessandro Filippini – Tecno Team – BMW S1000RR – + 50.018 26- Enrico Pasini – Braghi Corse – BMW S1000RR – + 52.011 27- Daniel Sanca – De Vai – BMW S1000RR – + 54.404 28- Alessandro Valia – TMF – DUcati 1199 Panigale R – + 54.453 29- Alex Sassaro – Team L.R. Corse – Ducati 1199 Panigale S – + 1’00.496 30- Stefano Pedrini – Oscar Bellini – Kawasaki ZX-10R – + 1’05.757 31- Davide Fanelli – Team Wild Lions by Celani – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’08.572 32- Gabriel Berclaz – Berclaz Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 1’10.795 33- Andrea Boscoscuro – Santorso – Kawasaki ZX-10R – + 1’10.964 34- Valter Durignon – DMR Racing – BMW S1000RR – + 1’11.725 Moto3: Wayne Ryan beffa gli italiani Giovane prospetto del motociclismo britannico con una stagione d’esperienza nel CEV Wayne Ryan, classe ’96 di Kent, si è preso il lusso di battere un agguerrito plotone di talentuosi piloti italiani nella seconda gara del CIV al Mugello. In sella alla sperimentale KRP M3-01 sviluppata su base Honda NSF250R dal Racing Steps Foundation (ed alla prima affermazione al secondo anno del progetto), Ryan nel finale è riuscito a spuntarla sul poker di nostri portabandiera formato da Michael Coletti (eccezionale secondo con la Honda del Team Minimoto), Andrea Locatelli (3° con la Mahindra dopo la vittoria di Gara 1 e capoclassifica di campionato) e Simone Mazzola, autore di un’apprezzabile rimonta valsa il quarto posto finale con la FTR Honda M312 di Publisport-CBC. In una corsa che ha visto a tratti addirittura 10 piloti nel gruppo di testa figurano nelle posizioni che contano anche Enea Bastianini, 5° con la Honda NSF250R del team Elle2 Ciatti supportato da Gresini Racing, Michael Ruben Rinaldi (6° con la seconda Mahindra ufficiale sviluppata da Suter Racing Technology), l’ex campione britannico 125 GP Kyle Ryde (KRP) con Stefano Valtulini e Luca Marini, a podio in Gara 1, rispettivamente 8° e 9° a precedere il Campione italiano 125 GP Lorenzo Dalla Porta, 10° con la Ioda TR002 del Bierreti Racing, la wild card d’eccezione Andrea Migno (FTR Honda del GMT Racing) e l’altra Ioda del Campione PreGP 250 in carica Fabio Di Giannantonio. Sfortunato l’altro alfiere del Twelve Racing (e del programma “Talenti Azzurri” di San Carlo e FMI) Stefano Manzi, scivolato alla seconda curva dopo lo start. Campionato Italiano Moto3 2013 Autodromo Internazionale del Mugello, Classifica Gara 2 01- Wayne Ryan – KRP/Racing Steps Foundation – KRP M3-01 Honda – 13 giri in 26’43.721 02- Michael Coletti – Team Minimoto – Honda NSF250R – + 0.089 03- Andrea Locatelli – Mahindra Racing – Mahindra MGP3O – + 0.131 04- Simone Mazzola – Publisport CBC – FTR Honda M312 – + 0.245 05- Enea Bastianini – Elle2 Ciatti – Honda NSF250R – + 1.695 06- Michael Ruben Rinaldi – Mahindra Racing – Mahindra MGP3O – + 1.868 07- Kyle Ryde – KRP/Racing Steps Foundation – KRP M3-01 Honda – + 2.276 08- Stefano Valtulini – Five Racing AX52 – Honda NSF250R – + 2.353 09- Luca Marini – Twelve Racing – FTR Honda M312 – + 3.159 10- Lorenzo Dalla Porta – Bierreti Racing – Ioda TR002 – + 3.190 11- Andrea Migno – GMT Racing – FTR Honda M312 – + 11.408 12- Fabio Di Giannantonio – Iodaracing Project – Ioda TR002 – + 21.729 13- Christophe Arciero – A.R.T. Racing – Suter Honda MMX3 – + 34.421 14- Cristiano Carpi – Carpi Motor – KTM RC 250 R – + 39.512 15- Federico Fuligni – Elle2 Ciatti – FTR Honda M312 – + 44.714 16- Marcel Alves Rodrigues – ERTL Junior Team – Honda NSF250R – + 45.512 17- Agostino Santoro – Five Racing AX52 – Honda NSF250R – + 46.850 18- Nicodemo Matturro – Delta Racing – Honda NSF250R – + 48.180 19- Lorenzo Petrarca – Delta Racing – Honda NSF250R – + 50.678 20- Samuele Cavalieri – Team Minimoto – Honda NSF250R – + 1’03.920 21- Alessio Cappella – Publisport CBC – Honda NSF250R – + 1’08.079 22- Jonas Geitner – Freudenberg Racing Team – KTM RC 250 R – + 1’17.298 23- Max Maurischat – Freudenberg Racing Team – KTM RC 250 R – a 1 giro Superstock 600: dominio di Nicolas Stizza In una corsa caratterizzata da tante cadute Nicolas Stizza, alfiere del Team Trasimeno atteso al via settimana prossima anche dell’Europeo Superstock 600 al MotorLand Aragon, da assoluto ed indiscusso dominatore si è aggiudicato la vittoria con oltre 3″ di vantaggio rispetto allo scatenato poker formato nell’ordine dall’ex-stella della Coppa Italia Luca Oppedisano (2° con la Kawasaki del DMR Racing Team), Mattia Cassani (3° su Yamaha del Team Pa.Sa.Ma.) e Kevin Caloroso, giù dal podio per poco più di 1/10 in sella alla Honda CBR 600RR del Monaco Racing Team. La corsa si è aperta subito con un colpo di scena al via con la scivolata all’altezza della “Luco” del vincitore di Gara 1 Manuel Tatasciore, spalancando le porte al successo di Stizza e alla leadership in campionato di Mattia Cassani, capoclassifica con 40 punti con 14 lunghezze di vantaggio su Roberto Mercandelli, 7° sul traguardo e preceduto anche da Nicola Morrentino (5°) e Luca Vitali (6° con la Suzuki Suriano). Scivolata alla “San Donato” per Alessia Polita, fuori dai giochi un altro atteso protagonista come Francesco Cocco, all’esordio con la Suzuki GSX-R 600 preparata da “Ninetto” Suriano. Campionato Italiano Superstock 600 2013 Autodromo Internazionale del Mugello, Classifica Gara 2 01- Nicolas Stizza – Team Trasimeno – Yamaha YZF R6 – 11 giri in 21’55.146 02- Luca Oppedisano – DMR Racing Team – Kawasaki ZX-6R – + 3.227 03- Mattia Cassani – Team Pa.Sa.Ma. – Yamaha YZF R6 – + 3.295 04- Kevin Caloroso – Monaco Racing Team – Honda CBR 600RR – + 3.407 05- Nicola Morrentino – Mottini Corse – Yamaha YZF R6 – + 3.982 06- Luca Vitali – Team Suriano by Falaschi – Suzuki GSX-R 600 – + 5.614 07- Roberto Mercandelli – Team Rosso e Nero – Yamaha YZF R6 – + 7.090 08- Gennaro Sabatino – M2 Racing – Yamaha YZF R6 – + 7.117 09- Andrea Tucci – Honda Italia – Honda CBR 600RR – + 7.163 10- Federico Monti – Bike Center – Yamaha YZF R6 – + 7.483 11- Filippo Benini – GAS Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 8.210 12- Marco Ravaioli – Motoclub Spoleto – Yamaha YZF R6 – + 8.289 13- Luigi Brignoli – Byrt by Extreme Racing – Yamaha YZF R6 – + 9.021 14- Davide Stirpe – Ellan Vannin Motorsport – MV Agusta F3 675 – + 9.063 15- Simone Fornasari – GB Corse – Kawasaki ZX-6R – + 19.580 16- Massimiliano Spedale – N.MC R. Pasolini – Yamaha YZF R6 – + 24.409 17- Andrea Bolognesi – GAS Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 24.464 18- Rosario Gibaldi – DNA Corse – Yamaha YZF R6 – + 24.529 19- Nicola Andolfatto – Nordestbikers – Kawasaki ZX-6R – + 50.893 20- Francesco Cavalli – Team Punto Moto Corse – MV Agusta F3 675 – + 56.317 21- Rosario Paratore – Elle2 Ciatti – Yamaha YZF R6 – + 1’09.284 22- Michele Cloroformio – Motoclub Potenza – Yamaha YZF R6 – + 1’15.969 23- Rebecca Bianchi – Clinica della Moto CDM RS – Yamaha YZF R6 – + 1’41.587 Supersport: Cruciani la spunta su Russo duello in casa Puccetti Kawasaki Gran finale di giornata al Mugello con la seconda gara della Supersport vissuta sul duello tutto in casa Puccetti Kawasaki tra l’esperto Stefano Cruciani e l’esordiente nella categoria Riccardo Russo, Campione italiano Superstock 600 in carica, presente al Mugello per preparare il debutto mondiale di settimana prossima al MotorLand Aragon. I due compagni di squadra si sono dati battaglia nei 14 giri della contesa con Cruciani bravo a spuntarla in volata per soli 168/1000 rispetto al talentuoso pilota campano, guadagnando 25 punti utili per la classifica di campionato. Conclude terzo al culmine di una bella rimonta dopo una partenza da dimenticare il bi-Campione in carica Ilario Dionisi, 3° con la Honda CBR 600RR della Scuderia Improve a precedere nell’ordine il poleman Giuliano Gregorini (Yamaha Rosso e Nero), Marco Faccani (Honda Leonardo Racing Team) e le altre due Kawasaki Puccetti di Mirko Giansanti ed Andrea Agnelli. Nella top-10 un altro ex-campione italiano come Roberto Tamburini, ottavo con la Suzuki preparata da “Ninetto” Suriano. Campionato Italiano Supersport 2013 Autodromo Internazionale del Mugello, Classifica Gara 2 01- Stefano Cruciani – Puccetti Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-6R – 14 giri in 27’11.447 02- Riccardo Russo – Puccetti Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-6R – + 0.168 03- Ilario Dionisi – Scuderia Improve – Honda CBR 600RR – + 10.305 04- Giuliano Gregorini – Team Rosso e Nero – Yamaha YZF R6 – + 11.836 05- Marco Faccani – Leonardo Racing Team – Honda CBR 600RR – + 11.88 06- Mirko Giansanti – Puccetti Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-6R – + 14.913 07- Andrea Agnelli – Puccetti Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-6R – + 24.114 08- Roberto Tamburini – Team Suriano by Falaschi – Suzuki GSX-R 600 – + 24.180 09- Gabriele Cottini – Scuderia Improve – Honda CBR 600RR – + 34.365 10- Olmo Spigariol – Team Velocisti – Kawasaki ZX-6R – + 34.446 11- Tommaso Lorenzetti – Gentlemen’s Moto Club – Yamaha YZF R6 – + 34.546 12- Alessandro Bonecchi – Team Bargy Design – Yamaha YZF R6 – + 34.996 13- Daniele Ferri – Gentlemen’s Moto Club – Yamaha YZF R6 – + 45.805 14- Iuri Vigilucci – Moto Club VOlterra – Yamaha YZF R6 – + 49.843 15- Danilo Paoloni – Moto X Racing – Yamaha YZF R6 – + 53.924 16- Christopher Moretti – Moto Club San Piero – Yamaha YZF R6 – + 57.809 17- Alessandro Traversaro – Ligurbike – Honda CBR 600RR – + 1’06.103 18- Yuri Menchetti – Superbike – MV Agusta F3 675 – + 1’39.910

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy