CIV Mugello Gara 1: vittorie di Mercado, Locatelli, Tatasciore e Dionisi

CIV Mugello Gara 1: vittorie di Mercado, Locatelli, Tatasciore e Dionisi

Commenta per primo!

La prima giornata di gare del Campionato Italiano Velocità ha proposto all’Autodromo Internazionale del Mugello emozioni e qualche colpo di scena nelle quattro al via, con i successi di Leandro Mercado (Superbike), Andrea Locatelli (Moto3), Manuel Tatasciore (Superstock 600) ed Ilario Dionisi (Supersport), attesi protagonisti domani in Gara 2 per il primo dei cinque “doppi round” del calendario 2013. Superbike: primo centro di Leandro Mercado, podio per Corradi e La Marra In testa dal primo all’ultimo giro, ma con un… “brivido” finale. Leandro “Tati” Mercado, talentuoso pilota argentino già Campione nazionale AMA SuperSport e dal 2009 legato alla Kawasaki (casa per la quale ha corso nei campionati AMA, Superstock 1000, 600 e persino nel Mondiale Superbike), si è aggiudicato la prima vittoria in carriera nel CIV Superbike riuscendo a resistere alla rimonta di uno scatenato quartetto alle sue spalle formato da Alessio Corradi, Eddi La Marra, Sebastien Gimbert e Michele Magnoni. In fuga nelle fasi iniziali della contesa con, a tratti, addirittura 2″ di vantaggio, negli ultimi giri Mercado ha resistito alla rimonta di Corradi, vincitore lo scorso anno al Mugello nella Superstock 1000, secondo con la Aprilia RSV4 gommata Dunlop preparata da Nuova M2 Racing. Completa il podio il “runner up” della Superstock 1000 FIM Cup Eddi La Marra, 3° con la Ducati 1199 Panigale R Pirelli del Barni Racing Team, a precedere il mattatore delle prove del venerdì e vice-iridato Endurance in carica Sebastien Gimbert, quarto con la BMW del Team Thevent a completare un poker composto da quattro differenti case costruttrici. Più staccati nell’ordine Michele Magnoni (5°, BMW G.M. Racing by Tutapista), il poleman Christoffer Bergman (6° con la BWG Racing Kawasaki), apprezzabile rimonta di Fabio Massei che con la BMW HP4 del team Asia Competition “beffa” in volata il Campione Superstock 1000 in carica Ivan Goi, 8° sul traguardo dopo prove complicate. Fuori gioco per delle cadute Fabrizio Lai, Gianluca Vizziello e Alessandro Andreozzi (KO quando si ritrovava in piena corsa per la top-5), in zona punti al rientro ufficiale nelle competizioni Manuel Poggiali, 14° con la Panigale del Team Grandi Corse, preceduto dal bi-Campione italiano tra SBK e STK1000 Alex Polita, 12° con la Suzuki Boselli del Supersonic Racing Team. Nel dopo gara squalificati per irregolarità tecniche Norino Brignola (9° sul traguardo) ed Alessio Velini (11°), decisi a rifarsi domani per Gara 2 con la partenza fissata alle 14:00. Campionato Italiano Superbike 2013 Autodromo Internazionale del Mugello, Classifica Gara 1 01- Leandro Mercado – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – 14 giri in 26’51.810 02- Alessio Corradi – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 – + 0.387 03- Eddi La Marra – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 1.143 04- Sebastien Gimbert – Thevent Racing Team – BMW S1000RR – + 2.778 05- Michele Magnoni – GM Racing by Play Team – BMW S1000RR – + 4.834 06- Christoffer Bergman – BWG Racing Kawasaki Italia – Kawasaki ZX-10R – + 9.445 07- Fabio Massei – Asia Competition – BMW S1000RR – + 18.799 08- Ivan Goi – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 19.130 09- Luca Conforti – DMR Racing – BMW S1000RR – + 24.986 10- Remo Castellarin – Team Velocisti – BMW S1000RR – + 32.435 11- Andrea Di Vora – Di Vora Racing Team – BMW S1000RR – + 32.584 12- Alex Polita – Supersonic by Boselli – Suzuki GSX-R 1000 – + 32.631 13- Francesco Ciacci – Furious Bull Sibarys – BMW S1000RR – + 32.757 14- Manuel Poggiali – Grandi Corse – Ducati 1199 Panigale R – + 39.933 15- Matteo Gabrielli – Team Gabrielli – Aprilia RSV4 – + 42.130 16- Enrico Pasini – Braghi Corse – BMW S1000RR – + 42.563 17- Alessandro Filippini – Tecno Team – BMW S1000RR – + 46.790 18- Davide Fanelli – Team Wild Lions by Celani – Suzuki GSX-R 1000 – + 47.912 19- Lorenzo Alfonsi – BWG Racing Kawasaki Italia – Kawasaki ZX-10R – + 52.997 20- Giovanni Baggi – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 – + 53.037 21- Cosimo Diviccaro – Diviccaro Racing Team – BMW S1000RR – + 53.987 22- Kevin Calia – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 58.194 23- Alex Sassaro – Team L.R. Corse – Ducati 1199 Panigale S – + 58.280 24- Alfio Tricomi – Team NB Racing Technology – BMW S1000RR – + 59.570 25- Andrea Boscoscuro – Santorso – Kawasaki ZX-10R – + 1’00.738 26- Valter Durignon – DMR Racing – BMW S1000RR – + 1’04.441 27- Daniel Sanca – De Vai – BMW S1000RR – + 1’05.649 28- Alessandro Valia – TMF Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 1’05.661 29- Stefano Pedrini – Oscar Bellini – Kawasaki ZX-10R – + 1’05.997 30- Gabriel Berclaz – Berclaz Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 1’24.631 Che lotta in Moto3!Moto3: Locatelli in volata su Valtulini e Marini, Manzi 4° in rimonta Spettacolo e grandi emozioni nella classe Moto3. Andrea Locateli, promosso quest’anno a pilota ufficiale Mahindra ai comandi della MGP3O sviluppata da Suter Racing Technology, si è aggiudicato la vittoria in Gara 1 (2° in carriera dopo Imola 2012), riuscendo a battere in un concitato finale Stefano Valtulini (Honda sviluppata in proprio dal Five Racing AX52) e l’ex Campione italiani MiniGP 80cc Luca Marini, terzo all’esordio con la FTR Honda M312 del Twelve Racing. Scattato dalla pole Locatelli ben presto si è ritrovato a confronto con i due giovanissimi rivali, riuscendo soltanto al penultimo giro a guadagnare un discreto margine sufficiente per garantire a Mahindra Racing la prima vittoria nella classe Moto3 del CIV dopo i successi (titolo costruttori compreso) conseguiti lo scorso anno nella 125 GP. Vittoria e 25 punti per Locatelli, sul secondo gradino del podio sale il poleman del venerdì Stefano Valtulini, trascorsi convincenti in MiniGP e Red Bull Rookies Cup con anche un’apparizione mondiale da wild card in Moto3, bravo a vincere per soli 37/1000 la volata finale con Luca Marini che porta la FTR Honda M312 ex-Team Italia del Twelve Racing sul podio. Alle spalle del fratellino di Valentino Rossi, protagonista di un’apprezzabile rimonta, conclude il suo compagno di squadra (e parte integrante del programma “Talenti Azzurri” di San Carlo e della Federazione Motociclistica Italiana) Stefano Manzi, favorito nel finale dalla scivolata di Andrea Migno, a terra in piena bagarre con un’altra wild card d’eccezione come il britannico Wayne Ryan con la sperimentale KRP M3-01 su base Honda del Racing Steps Foundation. A seguire conclude in 6° piazza Michael Coletti (Honda NSF250R del Team Minimoto), l’ex campione britannico 125 GP Kyle Ryde (KRP) e la seconda Mahindra ufficiale di Michael Ruben Rinaldi (8°), completano la top-10 Enea Bastiani (Honda Elle2 Ciatti) e Miroslav Popov (Oral) in volata sulla Ioda TR002 condotta da Fabio Di Giannantonio. Fuori gioco al primo giro il Campione Italiano 125 GP Lorenzo Dalla Porta, grande protagonista delle qualifiche ufficiali all’esordio con la Ioda del Bierreti Racing, qualche punticino per Cappella, Caravella, Mazzola e Santoro che hanno preceduto la KTM RC 250 R di Cristiano Carpi, 16°. Domani alle 14:45 Gara 2. Campionato Italiano Moto3 2013 Autodromo Internazionale del Mugello, Classifica Gara 1 01- Andrea Locatelli – Mahindra Racing – Mahindra MGP3O – 13 giri in 26’49.368 02- Stefano Valtulini – Five Racing AX52 – Honda NSF250R – + 0.767 03- Luca Marini – Twelve Racing – FTR Honda M312 – + 0.804 04- Stefano Manzi – Twelve Racing – FTR Honda M312 – + 7.118 05- Wayne Ryan – KRP/Racing Steps Foundation – KRP M3-01 Honda – + 7.153 06- Michael Coletti – Team Minimoto – Honda NSF250R – + 14.846 07- Kyle Ryde – KRP/Racing Steps Foundation – KRP M3-01 Honda – + 14.862 08- Michael Ruben Rinaldi – Mahindra Racing – Mahindra MGP3O – + 20.325 09- Enea Bastianini – Elle2 Ciatti – Honda NSF250R – + 20.345 10- Miroslav Popov – Oral Cruciani Racing Team – Oral M3 – + 20.895 11- Fabio Di Giannantonio – Iodaracing Project – Ioda TR002 – + 21.043 12- Alessio Cappella – Publisport CBC – Honda NSF250R – + 25.410 13- Andrea Caravella – Team Minimoto – Honda NSF250R – + 33.146 14- Simone Mazzola – Publisport CBC – FTR Honda M312 – + 33.159 15- Agostino Santoro – Five Racing AX52 – Hona NSF250R – + 46.190 16- Cristiano Carpi – Carpi Motor – KTM RC 250 R – + 49.000 17- Federico Fuligni – Elle2 Ciatti – FTR Honda M312 – + 51.973 18- Lorenzo Petrarca – Delta Racing – Honda NSF250R – + 51.991 19- Marcel Alves Rodrigues – ERTL Junior Team – Honda NSF250R – + 52.346 20- Christophe Arciero – A.R.T. Racing – Suter Honda MMX3 – + 55.933 21- Nicodemo Matturro – Delta Racing – Honda NSF250R – + 1’06.198 22- Jonas Geitner – Freudenberg Racing Team – KTM RC 250 R – + 1’51.904 23- Luca Savio – Fast Cross – Honda NSF250R – a 1 giro Superstock 600: Tatasciore per 23/1000 su Cassani Secondo copione non sono mancate le emozioni nella sempre spettacolare classe Superstock 600 con il poleman Manuel Tatasciore (Yamaha R6 del Bike e Motor Racing) alla sua prima affermazione in carriera nella categoria, vincitore in volata per l’inezia di 23/1000 rispetto a Mattia Cassani (Team Pa.Sa.Ma.), poco più di 7/10 nei confronti di Roberto Mercandelli (Team Rosso e Nero). Il terzetto Yamaha in fuga si è dato battaglia nel finale con Tatasciore, trascorsi convincenti in 125 GP e Moto3 con anche diverse apparizioni mondiali, bravo a trovare lo “spunto giusto” per beffare al photofinish Cassani, uno dei grandi favoriti della vigilia. Con Mercandelli a completare il podio, chiude 4° con la prima Honda in classifica Andrea Tucci a precedere Nicola Morrentino, Filippo Benini, Kevin Caloroso e Nicolas Stizza, 9° con la Suzuki Suriano l’ex alfiere del Team Italia Luca Vitali. Ad un soffio dalla zona punti Alessia Polita (17° e grande protagonista delle qualifiche), sfortunati due candidati alla vittoria come Luca Oppedisano e Gennaro Sabatino. Campionato Italiano Superstock 600 2013 Autodromo Internazionale del Mugello, Classifica Gara 1 01- Manuel Tatasciore – Bike e Motor Racing – Yamaha YZF R6 – 11 giri in 22’01.189 02- Mattia Cassani – Team PA.SA.MA. Rayo – Yamaha YZF R6 – + 0.023 03- Roberto Mercandelli – Biassono Team Rosso e Nero – Yamaha YZF R6 – + 0.773 04- Andrea Tucci – Honda Italia – Honda CBR 600RR – + 3.999 05- Nicola Morrentino – Team Trasimeno – Yamaha YZF R6 – + 5.354 06- Filippo Benini – GAS Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 6.004 07- Kevin Caloroso – Monaco Racing Team – Honda CBR 600RR – + 6.132 08- Nicolas Stizza – Team Trasimeno – Yamaha YZF R6 – + 6.987 09- Luca Vitali – Team Suriano by Falaschi – Suzuki GSX-R 600 – + 7.074 10- Federico Monti – Bike Center – Yamaha YZF R6 – + 8.020 11- Dario Nori – Due Ruote Classiche – Yamaha YZF R6 – + 17.489 12- Davide Stirpe – Ellan Vannin Motorsport – – MV Agusta F3 675 – + 21.621 13- Gennaro Romano – Bike Center – Yamaha YZF R6 – + 21.637 14- Federico Caricasulo – Leonardo Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 21.711 15- Rosario Gibaldi – DNA Corse – Yamaha YZF R6 – + 21.741 16 – Francesco Cocco – Team Suriano by Falaschi – Suzuki GSX-R 600 – + 26.751 17- Alessia Polita – New Leone Rampante – Yamaha YZF R6 – + 31.015 18- Marco Ravaioli – Moto Club Spoleto – Yamaha YZF R6 – + 36.417 19- Simone Fornasari – GB Corse – Kawasaki ZX-6R – + 36.604 20- Massimiliano Spedale – N.MC R. Pasolini – Yamaha YZF R6 – + 36.644 21- Rebecca Bianchi – Clinica della Moto CDM RS – Yamaha YZF R6 – + 39.706 22- Francesco Cavalli – Team Punto Moto Corse – MV Agusta F3 675 – + 40.136 23- Andrea Bolognesi – GAS Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 4.060 24- Thomas Caiani – Puccetti Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-6R – + 52.939 25- Nicola Andolfatto – Nordestbikers – Kawasaki ZX-6R – + 58.222 26- Andrea Mantovani – Moto Club Conselice – Yamaha YZF R6 – + 58.238 27- Rosario Paratore – Elle2 Ciatti – Yamaha YZF R6 – + 1’03.948 28- Michele Cloroformio – Moto Club Potenza Yamaha 11 23’08.326 1’07.137 29- Riccardo Mori – Team Punto Moto Corse – MV Agusta F3 675 – + 1’24.051 Dionisi in bagarre con Russo nella Supersport 600Supersport: Ilario Dionisi in volata (e rimonta) su Riccardo Russo Apparentemente in difficoltà nelle prove, Ilario Dionisi si è rifatto con gli interessi nella prima gara del CIV Supersport al Mugello. Il bi-Campione italiano in carica, autore di una prodigiosa rimonta, ha battuto in volata Riccardo Russo, #1 lo scorso anno nel CIV Superstock 600, wild card per l’occasione con la Kawasaki Puccetti per preparare l’esordio nel Mondiale di settimana prossima al MotorLand Aragon. A completare il podio ci ha pensato Stefano Cruciani, 3° a precedere il proprio compagno di squadra Mirko Giansanti ed un altro ex-campione italiano come Roberto Tamburini, quinto con la Suzuki Suriano. Sfortunato il poleman Giuliano Gregorini, fuori gioco al settimo giro con la R6 del Team Rosso e Nero. Campionato Italiano Supersport 2013 Autodromo Internazionale del Mugello, Classifica Gara 1 01- Ilario Dionisi – Scuderia Improve – Honda CBR 600RR – 14 giri in 27’17.093 02- Riccardo Russo – Puccetti Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-6R – + 0.582 03- Stefano Cruciani – Puccetti Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-6R – + 11.984 04- Mirko Giansanti – Puccetti Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-6R – + 13.069 05- Roberto Tamburini – Team Suriano by Falaschi – Suzuki GSX-R 600 – + 15.865 06- Gabriele Cottini – Scuderia Improve – Honda CBR 600RR – + 15.959 07- Olmo Spigariol – Team Velocisti – Kawasaki ZX-6R – + 44.673 08- Tommaso Lorenzetti – Gentlemen’s Moto Club – Yamaha YZF R6 – + 44.884 09- Yuri Menchetti – Superbike – MV Agusta F3 675 – + 50.394 10- Daniele Ferri – Gentlemen’s Moto Club – Yamaha YZF R6 – + 50.986 11- Alessandro Bonecchi – Team Bargy Design – Yamaha YZF R6 – + 51.997 12- Iuri Vigilucci – Volterra – Yamaha YZF R6 – + 55.876 13- Alessandro Traversaro – Ligurbike – Honda CBR 600RR – + 1’16.308 14- Christopher Moretti – San Piero – Yamaha YZF R6 – + 1’23.583 15- Lorenzo Favi – Leonardo Racing – Yamaha YZF R6 – + 1’30.067 Servizio Fotografico: Antonio Inglese – Inglishphoto.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy