CIV: Gara 2 al Mugello per Pagliani, Goi, Oppedisano, Foggia e Arbolino

CIV: Gara 2 al Mugello per Pagliani, Goi, Oppedisano, Foggia e Arbolino

Commenta per primo!

Spettacolo, sorpassi, colpi di scena, emozioni. La stagione 2014 del Campionato Italiano Velocità ha offerto tutto questo nelle gare in programma domenica 6 aprile all’Autodromo Internazionale del Mugello che hanno visto i successi di Manuel Pagliani (Moto3), Ivan Goi (Superbike), Luca Oppedisano (Supersport) e, tra le PreMoto3, Dennis Foggia (250cc 4 tempi) e Tony Arbolino (125cc 2 tempi). Moto3: primo successo di Manuel Pagliani Protagonista della Red Bull MotoGP Rookies Cup con già un’affermazione all’attivo lo scorso anno a Misano Adriatico, Manuel Pagliani si è aggiudicato la vittoria di Gara 2 all’Autodromo Internazionale del Mugello al culmine di uno spettacolare duello con Michael Coletti, secondo e “beffato” all’esposizione della bandiera a scacchi per soli 7 millesimi di secondo. Ad un soffio dal podio ieri nella prima manche, l’ex Campione italiano ed europeo MiniGP 70cc sin dalle fasi iniziali della contesa si è ritrovato tra i piloti in lizza per la vittoria, gestendo al meglio la FTR Honda M313 ex-CBC Corse del Mondiale iscritta dal MT Racing Honda. Usciti di scena i tre piloti saliti ieri sul podio a cominciare dal vincitore di Gara 1 Lorenzo Dalla Porta (a terra per evitare un altro pilota), il convincente/sorprendente Walter Sulis e Simone Mazzola, in questa corsa ad eliminazione i soli Pagliani e Coletti hanno duellato per il gradino più alto del podio. Presentatisi a stretto contatto all’ultimo giro, il nativo di Camposampiero ha trovato lo “spunto” giusto in uscita dalla “Bucine” per transitare sul traguardo con soli 7/1000 di margine rispetto alla Honda NSF250R del Team Minimoto-Portomaggiore condotta da Michael Coletti. Con questa vittoria, e con l’uscita di scena dei già menzionati protagonisti di Gara 1, Pagliani conduce la classifica di campionato con 38 punti, già 13 lunghezze di vantaggio rispetto a Lorenzo Dalla Porta (suo malgrado a terra con la Peugeot 250 GP realizzata su base FTR Oral) e Anthony Groppi, quarto sul traguardo e preceduto da Marco Bezzecchi, 3° conquistando il podio all’esordio assoluto nel CIV Moto3. Tra i pretendenti al titolo Mattia Casadei è 5° con la prima FTR Honda M313 del Sic 58 Squadra Corse di Paolo Simoncelli seguito da Stefano Valtulini (6° con la Kymco Oral), Fabio Spiranelli (7°, MT Racing Honda), Andrea Caravella (8°, Five Racing AX52), Lorenzo Gabellini (9°, Delta Racing Team) ed il rientrante nel CIV Alessio Castelli (10°, Twelve Racing) mentre l’ex pilota Ioda del Mondiale Moto3 Armando Pontone ha conquistato la doppietta nell’Honda NSF250R Trophy. Fuori dai giochi i nuovi progetti al via del CIV Moto3: la FTR motorizzata TM con Matteo Romeo, la RMU M3 con Cecilia “Cecy” Masoni (a punti ieri in Gara 1) e la Rumi condotta dalla neozelandese Avalon Biddle. Campionato Italiano Velocità 2014 Autodromo Internazionale del Mugello Classifica Gara 2 CIV Moto3 01- Manuel Pagliani – MT Racing Honda – FTR Honda M313 – 11 giri in 22’29.758 02- Michael Coletti – Team Minimoto Portomaggiore – Honda NSF250R – + 0.007 03- Marco Bezzecchi – Team Minimoto Portomaggiore – Honda NSF250R – + 5.775 04- Anthony Groppi – Pos Corse – FTR Honda M312 – + 6.104 05- Mattia Casadei – Sic 58 Squadra Corse – FTR Honda M313 – + 8.929 06- Stefano Valtulini – Kymco Oral Cruciani – Kymco Oral CR014A1 – + 9.012 07- Fabio Spiranelli – MT Racing Honda – FTR Honda M312 – + 17.160 08- Andrea Caravella – Five Racing AX52 – Honda NSF250R – + 17.657 09- Lorenzo Gabellini – Delta Racing Team – Honda NSF250R – + 21.406 10- Alessio Castelli – Twelve Racing – FTR Honda M312 – + 27.099 11- Fabio Di Giannantonio – Kymco Oral Cruciani – Kymco Oral CR014A1 – + 34.617 12- Gianluca Fedi – TVR Racing – TVR 250 01 – + 37.204 13- Armando Pontone – Flash Motor Racing Team – Honda NSF250R – + 37.236 (Honda NSF250R Trophy) 14- Matteo Ciprietti – DFC Racing Team – Honda NSF250R – + 38.528 (Honda NSF250R Trophy) 15- Filippo Fuligni – Elle2 Ciatti Racing – FTR Honda M312 – + 1’10.818 16- Flavio Ferroni – Delta Racing Team – Honda NSF250R – + 1’11.080 (Honda NSF250R Trophy) 17- Luca Savio – Baina Racing by Martelli Motor’s – Honda NSF250R – + 1’25.094 18- Andrea Zanotti – San Marino – Honda NSF250R – + 1’25.168 (Honda NSF250R Trophy) 19- Andrea Raimondi – Lucky Racing Team – Honda NSF250R – + 1’52.889 (Honda NSF250R Trophy) Ivan Goi vince in SuperbikeSuperbike: vittoria e leadership per Ivan Goi Un poker di grandi Campioni in ambito nazionale ed internazionale in corsa per la vittoria. La Superbike, classe regina del Campionato Italiano Velocità, ha riservato un’avvincente Gara 2 al Mugello con il successo finale di Ivan Goi (Ducati 1199 Panigale R Michelin del Barni Racing Team), in grado di distanziare nel finale due ex-Campioni CIV Superbike come Alex Polita (2° con la BMW S1000RR del GM Racing Guandalini) ed il vincitore di Gara 1 Matteo Baiocco, 1° e 3° nelle due manche al rientro nel CIV con la Panigale del Team Grandi Corse. Riproponendo (a posizioni invertite) il podio di Gara 1, i tre grandi protagonisti della Superbike si ritrovano a stretto contatto in classifica aspettando il secondo round a Vallelunga: grazie a questa vittoria Goi conduce con 45 punti, a 4 lunghezze è secondo Baiocco, a -9 Polita. Fuori dal podio, ma artefice di una sensazionale rimonta dalla 19esima casella dello schieramento di partenza, l’ex Campione del Mondo 125cc e 250cc Manuel Poggiali è 4° con la seconda Ducati Panigale Michelin del Barni Racing Team, non distante dalla top-3 dopo qualifiche sfortunate. Conferma su ottimi livelli anche per Denni Schiavoni, quinto assoluto con la BMW S1000RR del 2R Racing by Antonellini a precedere Luca Conforti (BMW DMR Racing), l’ex Campione CIV Supersport Ilario Dionisi (Honda Fireblade della Scuderia Improve) e Gianluca Vizziello (BMW Moto X Racing). Fuori dai giochi Michele Magnoni, Kevin Calia, Federico Sandi e Ivan Clementi. Campionato Italiano Velocità 2014 Autodromo Internazionale del Mugello Classifica Gara 2 CIV Superbike 01- Ivan Goi – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – 14 giri in 26’32.813 02- Alex Polita – GM Racing – BMW S1000RR – + 1.234 03- Matteo Baiocco – Team Grandi Corse – Ducati 1199 Panigale R – + 1.795 04- Manuel Poggiali – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 2.581 05- Denni Schiavoni – 2R Racing by Antonellini – BMW S1000RR – + 16.796 06- Luca Conforti – DMR Racing – BMW S1000RR – + 17.474 07- Ilario Dionisi – Scuderia Improve – Honda CBR 1000RR – + 21.487 08- Gianluca Vizziello – Moto x Racing – BMW S1000RR – + 21.868 09- Alessio Corradi – Moto Club Ducale – BMW S1000RR – + 25.363 10- Alessio Velini – 2R Racing by Antonellini – BMW S1000RR – + 25.827 11- Matteo Gabrielli – Team Gabrielli – Aprilia RSV4 – + 28.841 12- Norino Brignola – Gladio Corse – BMW S1000RR – + 29.325 13- Fabrizio Perotti – Tutapista Racing Team – BMW S1000RR – + 30.037 14- Marco Muzio – DMR Racing – BMW S1000RR – + 30.098 15- Enrico Pasini – Clinica della Moto CDM RS – BMW S1000RR – + 40.330 16- Marc Moser – Triple M Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 40.429 17- Lorenzo Mauri – Motocorsa Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 46.090 18- Cosimo Diviccaro – Diviccaro Racing Team – BMW S1000RR – + 1’09.253 19- Daniel Sanca – Sanca Racing – BMW S1000RR – + 1’12.447 20- Giovanni Baggi – FullOut Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’12.861 Spettacolo nel CIV SupersportSupersport: Oppedisano vince una lotta-a-10 (!) per la vittoria Una corsa che resterà negli annali. Gara 2 della rinnovata classe Supersport (regolamentazione Superstock 600) del CIV all’Autodromo Internazionale del Mugello ha visto ben 10 piloti (!) in piena corsa per la vittoria, racchiusi in 1″ (!!) all’esposizione della bandiera a scacchi al termine di 14, tiratissimi giri. Sul traguardo Luca Oppedisano, autore della pole position, porta la propria Kawasaki Ninja ZX-6R alla vittoria con un esiguo margine sui più diretti inseguitori: 2 millesimi nei confronti del capoclassifica di campionato e vincitore di Gara 1 Federico Caricasulo (Honda CBR 600RR Evan Bros, parte integrante del progetto “Talenti Azzurri” di San Carlo e FMI), 52 a scapito di Massimo Roccoli (sensazionale 3° in rimonta all’esordio con la MV Agusta F3 675 del Laguna Moto Racing), 62 sul Campione in carica Stefano Cruciani, quarto con la Puccetti Racing Kawasaki. Una corsa da cineteca con una media di 1 sorpasso ad ogni curva ha visto tra i piloti in gran evidenza anche Diego Giugovaz, Andrea Mantovani, Federico Monti, Tommaso Lorenzetti, Nicola Morrentino e Mattia Cassani, tutti in corsa per la vittoria, tutti testimoni della buona riuscita della nuova formula del CIV Supersport 2014. Campionato Italiano Velocità 2014 Autodromo Internazionale del Mugello Classifica Gara 2 CIV Supersport 01- Luca Oppedisano – Scuderia Platini – Kawasaki ZX-6R – 14 giri in 27’27.408 02- Federico Caricasulo – Evan Bros S.M.A. Racing – Honda CBR 600RR – + 0.002 03- Massimo Roccoli – Laguna Moto Racing – MV Agusta F3 675 – + 0.052 04- Stefano Cruciani – Puccetti Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-6R – + 0.062 05- Diego Giugovaz – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – + 0.164 06- Andrea Mantovani – 2R Racing by Antonellini – Yamaha YZF R6 – + 0.468 07- Federico Monti – Floramo Monaco Racing Team – Honda CBR 600RR – + 0.528 08- Tommaso Lorenzetti – Team Rosso e Nero – Yamaha YZF R6 – + 0.628 09- Nicola Morrentino – Mottini Corse – Yamaha YZF R6 – + 0.681 10- Mattia Cassani – Terra e Moto – Yamaha YZF R6 – + 1.029 11- Andrea Boscoscuro – The Black Sheep Team – Yamaha YZF R6 – + 9.338 12- Gennaro Sabatino – Moto Club Napoli – Yamaha YZF R6 – + 14.648 13- Roberto Mercandelli – Team Rosso e Nero – Yamaha YZF R6 – + 14.665 14- Gabriele Cottini – Scuderia Improve – Honda CBR 600RR – + 19.639 15- Agostino Santoro – Renzi Corse – Kawasaki ZX-6R – + 26.325 16- Simone Fornasari – Ellan Vannin Motorsport – MV Agusta F3 675 – + 26.997 17- Massimiliano Spedale – Gradara Corse – Yamaha YZF R6 – + 33.784 18- Filippo Benini – Laguna Moto Racing – MV Agusta F3 675 – + 34.104 19- Lorenzo Cintio – Terra e Moto – Yamaha YZF R6 – + 34.133 20- Giacomo Mariotti – Moto Club A.Benz – Yamaha YZF R6 – + 34.236 21- Ferruccio Lamborghini – BYRT by Extreme Racing – MV Agusta F3 675 – + 35.946 22- Olmo Spigariol – Moto Club Paolo Tordi – Kawasaki ZX-6R – + 36.100 23- Giuliano Gregorini – Phoenix Racing Team – Suzuki GSX-R 600 – + 36.437 24- Andrea Bolognesi – Megan Racing – Kawasaki ZX-6R – + 37.025 25- Francesco Cavalli – Team Sisal Punto Moto – MV Agusta F3 675 – + 45.148 26- Alessandro Calgaro – Alex Team Italia – Honda CBR 600RR – + 1’07.120 27- Simone Pellegrini – Phoenix Racing Team – Suzuki GSX-R 600 – + 1’07.245 28- Alex Radman – HMS – Kawasaki ZX-6R – + 1’40.649 29- Giorgio Guerra – Moto Club Feltre – Suzuki GSX-R 600 – + 1’40.714 Il duello tra Foggia e Ieraci nella PreMoto3 250PreMoto3: Foggia in volata su Ieraci, Arbolino (con record) tra le 125cc Il talento, la manetta e la voglia di arrivare dei giovani talenti del motociclismo italiano hanno prodotto una sensazionale Gara 2 dell’inedita classe PreMoto3, promossa quest’anno a tempo pieno nell’ambito del Campionato Italiano Velocità. Dennis Foggia, tornato in madrepatria dopo una positiva parentesi iberica nella Copa de Espana MiniGP 80cc (2° assoluto nella passata stagione), con la RMU PM3 del VL Team si è assicurato la vittoria seppur soltanto in volata per l’inezia di 8, miseri millesimi a scapito di Bruno Palazzese Ieraci (RMU PM3 ufficialmente schierata da RMU Racing), il tutto dopo ripetuti scambi di posizione, contatti ravvicinati tanto da esser richiamati in direzione gara per spiegare l’accaduto. Entrambi 13enni ed alfieri del progetto “Talenti Azzurri” della Federazione Motociclistica Italiana e San Carlo, Foggia e Ieraci conquistano così rispettivamente il 1° e 2° posto nell’assoluta e tra le 250cc 4 tempi ritrovandosi appaiati a 45 punti al comando della classifica di campionato seguiti dall’esordiente Stefano Nepa (RMU PM3 del DFC Racing Team), nuovamente terzo dopo essersi aggiudicato la pole “di classe”. In trionfo tra le 125cc 2 tempi ed artefice di una prodigiosa rimonta arrivando in scia alle RMU 250cc, il Campione italiano PreGP 125 in carica Tony Arbolino ha regalato alla Sic 58 Squadra Corse di Paolo Simoncelli la terza vittoria in assoluto, la seconda del weekend a seguito dell’affermazione di Gara 1 di Kevin Sabatucci, suo malgrado uscito di scena nel finale con la catena a terra della propria Honda RS125GP. In piena corsa per la vittoria, il tutto da Campione Italiano MiniGP 50cc in carica e all’esordio nella PreMoto3, il coassolese Celestino Vietti Ramus porta la RMU PGP 125 in seconda posizione a precedere il compagno di squadra in RMU Racing, Kevin Zannoni. Campionato Italiano Velocità 2014 Autodromo Internazionale del Mugello Classifica Gara 2 CIV PreMoto3 250 01- Dennis Foggia – VL Team – RMU PM3 250 – 11 giri in 23’47.830 02- Bruno Palazzese Ieraci – RMU Racing – RMU PM3 250 – + 0.008 03- Stefano Nepa – DFC Racing Team – RMU PM3 250 – + 14.777 04- Jacopo Cretaro – Moto X Racing – MR 250 – + 20.998 05- Tommaso Marcon – Bike Center – Ioda TR001 – + 23.593 06- Edoardo Negroni – Twelve Racing – Moriwaki MD250 – + 23.725 07- Stefano Ferrante – RMU Racing – RMU PM3 250 – + 39.067 08- Alex Fabbri – TeaminAction – RMU PM3 250 – + 49.776 09- Emanuele Tonassi – VTR Squadra Corse – RMU PM3 250 – + 56.385 10- Manolo Gargano – Moto Club Monaco – Moriwaki MD250 – a 1 giro Tony Arbolino (44) vince nella PreMoto3 125Classifica Gara 2 CIV PreMoto3 125 01- Tony Arbolino – Sic 58 Squadra Corse – Honda RS125GP – 11 giri in 23’47.931 02- Celestino Vietti Ramus – RMU Racing – RMU PGP 125 – + 0.527 03- Kevin Zannoni – RMU Racing – RMU PGP 125 – + 0.545 04- Alex Triglia – RMU Racing – RMU PGP 125 – + 23.292 05- Luca Pasqualotto – Team Minimoto Portomaggiore – Honda RS125GP – + 24.449 06- Nicholas Spinelli – VL Team – RMU PGP 125 – + 24.581 07- Luca Bernardi – San Marino – RMU PGP 125 – + 24.616 08- Marco Carusi – Moto Club Caterina Sforza – Metrakit PreGP 125 R – + 49.691 09- Giorgio Benfante – Rossocromo Racing – Rossocromo PreGP 125 – + 55.456 10- Manuel Bastianelli – Bastianelli Motors – RMU PGP 125 – + 57.313 11- Daniele Porretta – Rossocromo Racing – Metrakit PreGP 125 R – + 1’19.260 12- Matteo Chal Bacci – Rossocromo Racing – Metrakit PreGP 125 R – + 1’52.165 13- Omar Spencer Filippo – Moto Club Renzo Pasolini – Metrakit PreGP 125 R – + 2’07.337

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy